BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rocca: “Privatizzare Sea per ridare agli aeroporti capacità imprenditoriale”

"Privatizzare Sea ovviamente non e' una scelta obbligata, ma sono convinto che noi dobbiamo dare una capacita' imprenditoriale a Sea". Lo ha detto in occasione della Mobility Conference in corso a Milano, il presidente di Assolombarda Gianfelice Rocca. "Per riuscire a far volare Malpensa, bisogna muoversi freneticamente per il mondo e trovare accordi con altre linee, avere al centro la capacita' di volare, avendo Malpensa perso molti treni".

"Privatizzare Sea ovviamente non e’ una scelta obbligata, ma sono convinto che noi dobbiamo dare una capacita’ imprenditoriale a Sea". Lo ha detto in occasione della Mobility Conference in corso a Milano, il presidente di Assolombarda Gianfelice Rocca. "Per riuscire a far volare Malpensa, bisogna muoversi freneticamente per il mondo e trovare accordi con altre linee, avere al centro la capacita’ di volare, avendo Malpensa perso molti treni. Siamo oggi nella condizione di dover recuperare molti treni, compreso il fatto che a Malpensa manca il collegamento di alta velocita’ che rappresenta chiaramente un indebolimento per un aeroporto che vuole essere Intercontinentale" osserva. "Sono molto favorevole – sottolinea Rocca – a fare in modo che ci sia molta piu’ competitivita’ e piu’ liberta’. Solo cosi’ riusciremo a riprendere. Se vogliamo mantenere questa forte condizionamento della politica vediamo dove siamo arrivati". 

Il presidente degli industriali milanesi fa presente che "Malpensa e’ in difficolta’, Linate perde passeggeri; Alitalia e’ in difficolta’ e questo ha dimostrato il fallimento delle politiche di intervento gestite dalla politica". A chi gli chiede se auspica una cordata di imprenditori per gestire Malpensa? "Credo – risponde – che per gestire Malpensa servano persone che sanno gestire gli aeroporti. Sulle cordate di imprenditori che si mettono a fare un mestiere che non conoscono, vedi il caso Alitalia, non mi sembra una grande idea". "Bisogna piuttosto – e’ convinto il presidente degli industriali milanesi – metterla sul mercato e secondo me tra Fondo italiano e gestori internazionali, sono convinto che possiamo far volare Malpensa di nuovo rispetto alla attuale situazione".

Il sindaco di Milano Giuliano Pisapia però non è d’accordo. “Non e’ questo il momento giusto per privatizzare Sea. ”Per ogni cosa c’e’ il momento giusto, questo non e’ il momento giusto”. Pisapia ha ricordato che proprio da parte della sua amministrazione ”un passo avanti e’ stato fatto, quello di vendere quote Sea a un socio privato. Ma in questo momento – ha evidenziato il primo cittadino milanese – e’ necessario che resti il pubblico, perche’ Sea ha un ruolo fondamentale per Expo e per la citta’ metropolitana”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da usiamo il cervello

    Malpensa è in difficoltà, Linate perde passeggeri, Montichiari è un buco senza fondo. E Orio scoppia massacrando mezza città e almeno una decina di Comuni limitrofi, con vincoli su 108 comuni. Cinque aeroporti in 100 km sono una follia. Qui più che privatizzare bisognerebbe cambiare il cervello a qualche politico nostrano, e magari insegnargli che le leggi si rispettano….

    1. Scritto da Roberto Spadoni

      … a cominciare dal tuo!

  2. Scritto da Valter Grossi

    Finalmente qualcuno che ha il coraggio di porre seriamente la questione. Sarebbe infatti la fine di antipatici conflitti di interesse, un’occasione di fare investimenti pubblici sulla mobilità (tram soprattutto a Bergamo), di dare a ciascuna stazione una mission se ce l’ha, di ridurre prebende e gettoni per tanti boiardi

    1. Scritto da wiw

      Già dopo Biancaneve, i sette ani, cappuccetto, Rosso, La principessa…questa è la new entry del 2014? Suvvia

    2. Scritto da Paolo

      Curiosa teoria quella di eliminare il conflitto di interessi dandoli a uno solo. Lei davvero è convinto che i privati in situazione di esclusiva abbiano mai dato buona prova ?

  3. Scritto da mao

    Siamo l’unico paese al mondo,la lombardia che ha un presidente degli industriali a capo di una multinazionale a tutti gli effetti non italiana,il signore poi parla di privatizzare,dare gli aereoporti agli imprenditori,certo se poi funziona come nella sanità che i soldi e debiti ai cittadini e gli utili a loro.

  4. Scritto da Giorgio

    Privatizzare aziende che non si confrontano col mercato ? NO GRAZIE.

  5. Scritto da Luigi

    Visto l’esito delle altre privatizzazioni posso esprimere qualche dubbio sulle capacità imprenditoriali di certi nostri industriali?
    Se privatizzazione deve essere che sia di azionariato popolare in caso contrario prepariamoci a regalare SEA ai soliti noti.