BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La Virtus Co.Mark rialza la testa e vince a San Lazzaro

Torna alla vittoria la Co.Mark Virtus Bergamo, corsara sul difficile campo di San Lazzaro dopo una gara giocata con attenzione e maturità. La vittoria di Imola nel big match contro Saronno (interrotta la serie di nove vittorie consecutive dei varesini) mantiene i romagnoli capolisti solitari, con la Co.Mark a due lunghezze di distanza.

Più informazioni su

Torna alla vittoria la Co.Mark Virtus Bergamo, corsara sul difficile campo di San Lazzaro dopo una gara giocata con attenzione e maturità. La vittoria di Imola nel big match contro Saronno (interrotta la serie di nove vittorie consecutive dei varesini) mantiene i romagnoli capolisti solitari, con la Co.Mark a due lunghezze di distanza.

Al PalaSavena la formazione locale schiera nel quintetto iniziale Gianasi, Saccardin, Rossi,Burresi e Bianchi, mentre i bergamaschi, costretti ancora a rinunciare a Zanelli, presentano Bernardi, Guffanti, Mercante, Beretta e Masper.

Dopo il 7-3 locale nei primi tre minuti di gioco, gli orobici piazzano un break di 17-3 frutto di buone scelte offensive, con tiri distribuiti fra tutti i giocatori in campo, e di una difesa attenta ed efficace. Primo quarto che si chiude sul 20-10 Co.Mark e che registra il curioso episodio dell’espulsione di Claudio Gotti, autore di due falli antisportivi nei soli 3’14” in campo. Anche il secondo quarto vive di importanti parziali da una parte e dall’altra, con un ottimo Burresi a suonare la carica e a propiziare il 29-25 per i padroni di casa al 5’. Il timeout di coach Pasqua riorganizza i Virtussini, che blindano l’area grazie a Masper e Beretta e trovano la via del canestro con Bernardi, Guffanti e Deleidi. Parziale di 13-2 e ospiti che vanno così alla pausa lunga avanti di 7 lunghezze (38-31). Nel terzo quarto San Lazzaro prova a rientrare grazie alle iniziative di Rambelli, ma sono le triple di Bernardi e le giocate di Masper a fare la differenza e ad aumentare la distanza fra le due formazioni. Tutti i Virtussini portano il loro apporto, con Mercante decisivo in difesa e col giovane Perdon che tiene ottimamente il campo.

L’ultimo tentativo di rimonta dei locali porta la firma di Rossi e Binassi, ma Beretta e Masper fanno ancora la voce grossa nel pitturato, catturando rimbalzi e contestando ai padroni di casa tutti i tiri in penetrazione. La regia di Bernardi è poi lucida fino all’ultimo minuto, permettendo così di espugnare il campo bolognese e di rilanciarsi a pieno titolo nella corsa al primo posto del girone.

Soddisfatto coach Michele Pasqua: "Vittoria ottenuta con il cuore. In una situazione non agevole, è risultata decisiva la continuità di rendimento su tutto l’arco della gara: difesa e concentrazione in attacco ci hanno permesso di controllare la partita in tutte e quattro le frazioni. E quando durante il secondo quarto abbiamo subito un parziale di 14-3, l’atteggiamento giusto, a differenza di quanto successo nella gara a Pisogne, ci ha permesso di ritrovarci facilmente e ribaltare subito l’inerzia negativa.".

Dice il capitano Andrea Guffanti: "Due punti importantissimi, per il morale e per permetterci di restare a contatto con Imola. Siamo stati bravi a non disunirci nelle difficoltà che la partita di oggi ci ha proposto e nel non farci innervosire dopo i due falli antisportivi che hanno tolto dalla gara Claudio (Gotti, ndr)".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.