BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al cinema in settimana spiccano Belle e Sebastien e il nuovo Robocop

Nelle sale cinematografiche di Bergamo e provincia la settimana si apre con un’ampia programmazione, dedicata al pubblico di tutte le età. In cartellone si spazia da “Khumba” e “Frozen” alla nuova versione di “Robocop”, passando per “Belle e Sebastien” e “Smetto quando voglio”. Ecco la programmazione completa.

Si apre con una ricca programmazione, adatta per tutte le età, la settimana dei cinema di Bergamo e provincia. In cartellone in questa metà di febbraio, ci sono, per esempio, titoli dedicati alle famiglie, rivolti prevalentemente a un pubblico di genitori e bambini, come “Khumba”, “A spasso con i dinosauri” e “Frozen”, ma anche film drammatici come “A proposito di Davis” e “I segreti di Osage County”. Non mancano la commedia con, tra gli altri, “Tutta colpa di Freud”, “Belle e Sebastien” e “Smetto quando voglio” e la fantascienza con l’ultima versione di “Robocop”.

Ecco la panoramica completa dei titoli e delle sale in cui è possibile guardare tutti i film nei cinema orobici.

LUNEDI’ 10 FEBBRAIO

Capitol Multisala a Bergamo in via Tasso, 41 – 035 248330

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ alle 21;‎

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21;

“I segreti di Osage County”, ‎130min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.

UCI Cinemas a Curno in via Lega Lombarda, 39 – 892 960

“Robocop”, ‎118min‎‎ – Fantascienza‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17, alle‎ ‎19:50 e alle ‎22:40;‎

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:15 e alle ‎19:50;‎

“Tutta colpa di Freud”, ‎120min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:10, alle ‎19:50 e alle ‎22:40;‎

“Smetto quando voglio”, ‎100min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:30, alle ‎20 e alle ‎22:30;‎

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:40, alle ‎20:15 e alle ‎21:30;‎

“La gente che sta bene”, ‎105min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 20 e alle ‎22:30;‎

“Hansel e Gretel e la strega della foresta nera”, ‎86min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:20, alle ‎20:10 e alle ‎22:30;‎

“Hercules – La leggenda ha inizio” (NO 3D), ‎99min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 19:50 e alle ‎22:20;‎

“A spasso con i dinosauri” (NO 3D), ‎87min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:10;‎

“Khumba”, ‎83min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:30;‎

“Frozen – Il Regno di Ghiaccio” (NO 3D), ‎108min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:20‎;

“Il segnato”, ‎84min‎‎ – Horror‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 22:20.‎

Cinema San Marco a Bergamo in Piazzale Repubblica, 2 – 035 240416

“All Is Lost – Tutto è perduto”, ‎144min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21;‎

“Il capitale umano”, ‎109min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.

Nuovo Cineteatro di Albino in Piazza San Giuliano – 035 751490

“A spasso con i dinosauri”, ‎87min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.‎

Cineteatro Sorriso di Gorle in via Piave, 2 – 035 656962

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 16.

Multisala Conca Verde a Bergamo in via Mattioli, 65 (Longuelo) – 035 251339

“A proposito di Davis”, ‎104min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.

Cineteatro Gavazzeni a Seriate in via Guglielmo Marconi, 40 – 035 452 3057

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.

Cinema Teatro Del Borgo a Bergamo in piazza sant’Anna, 51 – 035 270760

“Nebraska”, ‎110min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.

MARTEDI’ 11 FEBBRAIO

UCI Cinemas Curno – 892 960

“Robocop”, ‎118min‎‎ – Fantascienza‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17, alle ‎19:50 e alle ‎22:40;‎

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:15 e alle ‎19:50;‎

“Tutta colpa di Freud”, ‎120min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:10, alle ‎19:50 e alle ‎22:40;‎

“Smetto quando voglio”, ‎100min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:30, alle ‎20 e alle ‎22:30;‎

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:40 e alle ‎21:30;‎

“La gente che sta bene”, ‎105min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 20 e alle ‎22:30;‎

“Hansel e Gretel e la strega della foresta nera”, ‎86min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:20, alle ‎20:10 e alle ‎22:30;‎

“Hercules – La leggenda ha inizio” (NO 3D), ‎99min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 19:50 e alle ‎22:20;‎

“Khumba”, ‎83min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:30;‎

“American Hustle – L’apparenza inganna”, ‎135min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 18:30 e alle ‎21:30;‎

“Il segnato”, ‎84min‎‎ – Horror‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 22:20.‎

Nuovo Cineteatro Albino – 035 751490

“Jobs”, ‎122min‎‎ – Drammatico‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 21.

MERCOLEDI’ 12 FEBBRAIO

UCI Cinemas Curno – 892 960

“Robocop”, ‎118min‎‎ – Fantascienza‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17, alle ‎19:50 e alle ‎22:40;‎

“Belle e Sebastien”, ‎98min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:15 e alle ‎19:50;‎

“Tutta colpa di Freud”, ‎120min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:10, alle ‎19:50 e alle ‎22:40;‎

“Smetto quando voglio”, ‎100min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:30, alle ‎20 e alle ‎22:30;‎

“The Wolf of Wall Street”, ‎180min‎‎ – Thriller‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:40, alle ‎20:15 e alle ‎21:30;‎

“La gente che sta bene”, ‎105min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 20 e alle ‎22:30;‎

“Hansel e Gretel e la strega della foresta nera”, ‎86min‎‎ – Commedia‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:20, alle ‎20:10 e alle ‎22:30;‎

“Hercules – La leggenda ha inizio” (NO 3D), ‎99min‎‎ – Azione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 19:50 e alle ‎22:20;‎

“A spasso con i dinosauri” (NO 3D), ‎87min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:10;‎

“Khumba”, ‎83min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:30‎;

“Frozen – Il Regno di Ghiaccio” (NO 3D), ‎108min‎‎ – Animazione‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 17:20‎;

“Il segnato”, ‎84min‎‎ – Horror‎‎ – Doppiato‎ ‎alle 22:20‎.

Proponiamo qui di seguito le informazioni relative al contenuto di ciascuna pellicola:

– “Robocop”. La nuova versione di quello che si può definire un classico del genere della fantascienza, è ambientata nel 2041 quando la multinazionale OmniCorp è il fulcro dell’industria robotica. I loro prototipi stanno vincendo guerre in tutto il mondo e vogliono portare la loro tecnologia anche sul fronte domestico. Tra i protagonisti c’è Alex Murphy, un marito e un padre amorevole e un buon poliziotto che fa il suo meglio per fronteggiare il crimine e la corruzione a Detroit. Dopo essersi gravemente ferito per assolvere il proprio dovere, la OmniCorp utilizza la tecnologia più avanzata per salvargli la vita. Così può tornare a vegliare le strade della sua amata città con nuove stupefacenti abilità per fronteggiare problemi che nessun uomo normale riuscirebbe a risolvere.

– “Tutta colpa di Freud”, che verte sulle vicende di Francesco, un analista alle prese con alcuni problemi in famiglia che si intrecciano con il suo lavoro: le sue tre figlie sono una libraria innamorata di un ladro di libri sordomuto, una lesbica che decide di diventare etero e una diciottenne che si innamora di un cinquantenne.

– “Smetto quando voglio”, incentrato sul precariato, un problema sociale estremamente rilevante e di grande attualità. La pellicola, che verte sull’ardua ricerca di un posto di lavoro, è firmata dal giovane regista Sydney Sibilia, clase 1981, che ha sperimentato tanti lavori prima di approdare dietro la macchina da presa. In passato, per esempio, si è cimentato nell’animazione nei villaggi turistici, nelle svariate attività dietro al bancone di un fast food londinese. Infine, ha lavorato nello studio di un’agenzia pubblicitaria come copywriter. Ha sbarcato il lunario grazie a piccoli spot pubblicitari e ha iniziato a far parlare di sé quando, giunto a Roma, realizzando tre cortometraggi che hanno fatto incetta di premi in diversi festival, attirando l’attenzione degli addetti al settore. Nel cast ci sono nomi significativi, quali Edoardo Leo, nei panni del protagonista, Valerio Aprea, Pietro Sermonti e Paolo Calabresi, presi in prestito da Boris, serie tv cult, totalmente made in Italy, e un improbabile Neri Marcorè nei panni di un malavitoso boss di quartiere.

– The Wolf of Wall Street”, in cui Leonardo Di Caprio, nei panni di Jordan Belfort, uno dei broker di maggior successo nella storia del cuore della finanza con sede oltreoceano ma di rilevanza mondiale. Ambientata nel 1987, la pellicola è incentrata sulla storia di Jordan Belfort, che inizia la sua carriera come apprendista broker a Wall Street, sotto la guida dell’eccentrico Mark Hannah. È quest’ultimo che lo introduce a uno stile di vita esagerato basato sul sesso e sull’assunzione di droghe di ogni tipo per aiutare la mente a raggiungere importanti risultati. Jordan impara anche a compiere azioni disoneste che gli consentono di guadagnare molti soldi, e ben presto ottiene la licenza di broker. Il giorno stesso della sua assunzione, però, si verifica il cosiddetto lunedì nero, e la borsa crolla, causando il suo immediato licenziamento. La vita del protagonista, quindi, proseguirà con molti colpi di scena che rendono la trama avvincente e coinvolgente.

– “La gente che sta bene”. Umberto Dorloni è un avvocato d’affari nella Milano che si finge impermeabile alla crisi. È un tipo senza scrupoli, pronto a licenziare i "collaboratori" meno produttivi e a fare lo sgambetto ai partner del suo studio legale di grido. Ma il capo non lo stima, la moglie Carla è stanca delle sue disattenzioni, la figlia preadolescente Martina si ribella e il figlio Giacomino simula malori letali. Umberto però resta convinto di far parte della "gente che sta bene", quanto a denaro e a sanità mentale. Dietro la sua parlantina assordante, dietro il suo sguardo sfuggente si intravvede la paura di un uomo che annaspa per rimanere a galla e nascondere a se stesso l’evidenza che la sua vita non è quella che voleva. A scoperchiare il vaso di Pandora è il licenziamento improvviso, che dà inizio ad una serie di mosse da parte di Umberto per recuperare terreno e non cadere vittima della crisi, come tutti.

– “Hansel e Gretel e la strega della foresta nera”, la cui trama ha poco a che vedere con la celebre fiaba tedesca dei fratelli Grimm: in questo caso, al centro della vicenda, vi sono due adolescenti che vengono attirati nelle grinfie di una strega con la scusa di acquistare una nuova varietà di droga. In realtà le intenzioni della famelica donna sono esattamente quelle palesate nella celebre favola dei fratelli Grimm, trasformare i due in un lauto pasto che gli permetterà di riconquistare la perduta giovinezza. Il cast del film include Molly Quinn (la figlia dello scrittore Castle nell’omonima serie tv), Michael Welch, Cary Elwes e nei panni della strega cannibale la Lara Flynn Boyle di Twin Peaks e Men in Black 2.

– “Il Segnato”. Oxnard, California. Il giovane Jesse dice parole di saggezza nel suo discorso di commiato dopo il diploma alla high school. Poi passa ai fatti: bagordi e festeggiamenti vari con il suo amico Hector per celebrare la "liberazione". A casa, Jesse sente strani rumori e voci provenienti dall’appartamento della vicina Anna, una donna piuttosto bizzarra. Sbirciando, Jesse ed Hector vedono una donna nuda, su cui Anna sta disegnando simboli magici probabilmente nell’ambito di un rituale occulto. I ragazzi ne deducono che Anna sia una strega e sono incuriositi. La loro curiosità aumenta quando poco tempo dopo Anna viene trovata uccisa. Il sospettato è un loro ex compagno di classe, Oscar, che avevano visto tempo prima uscire dall’appartamento della donna. Jesse ed Hector vogliono saperne di più, perciò si introducono di nascosto nella casa di Anna, dove trovano strani oggetti che rimandano alla magia. Jesse si risveglia con una ferita al braccio, forse causata da un morso. La sera, lui ed Hector sono aggrediti da due tozzoni attaccabrighe e Jesse li sistema con forza sovrumana. Qualcosa è cambiato e forse c’è di mezzo il soprannaturale.

– “American hustle – L’apparenza inaganna”. Durante gli anni Settanta, l’esperto di truffe Irving Rosenfeld (Christian Bale) e la complice Sydney Prosser (Amy Adams) sono costretti a lavorare con Richie DiMaso (Bradley Cooper), agente federale fuori controllo, per far luce su altri truffatori, mafiosi e politici, e ribaltare la loro posizione. Al centro del loro obiettivo vi è soprattutto Carmine Polito (Jeremy Renner), esponente politico locale. Rosalyn (Jennifer Lawrence), l’imprevedibile moglie di Irving, potrebbe essere però colei che più di ogni altro ha in mano le fila del gioco. Candidato a 10 premi Oscar American Hustle è uno dei lungometraggi più apprezzati del 2013 nonché il film che ha confermato le capacità registiche di David O. Russel che già con Il lato positivo si è distinto, lo scorso anno, nell’Olimpo dei cineasti più acclamati di Hollywood. Il cast della pellicola, incentrata su eventi reali e racconta l’operazione Abscam, creata dall’F.B.I. verso la fine degli anni settanta per indagare sulla corruzione dilagante nel Congresso degli Stati Uniti d’America e in altre organizzazioni governative, vanta un cast d’eccezione che, tra glia altri, comprende anche due degli attori più amati del grande schermo, l’istrionico Christian Bale e il divo Bradley Cooper.

– “Jobs”, che parla della vita e della carriera del fondatore della Apple Steve Jobs, dal 1971, periodo in cui visse una fase hippy, fino al 2000, poco prima dell’invenzione dell’iPod.

– “Belle e Sebastien”, incentrato sulla storia dell’amicizia tra il bambino e il cane protagonisti del cartone animato creato negli anni Ottanta.

– “Khumba”. Nella comunità delle zebre che vivono nel deserto di Kharoo in Sudafrica c’è un nuovo nato a cui viene dato il nome di Khumba. Il piccolo ha però una diversità: solo metà corpo è a strisce. L’altra metà è bianca. Questo fa sì che quando sopravviene la siccità lo si accusi di esserne la causa. Venuto a sapere di una leggendaria fonte magica in cui le prime zebre apparse sulla terra si immersero per avere le strisce, Khumba parte insieme a uno gnu e a uno struzzo. In agguato c’è però il temibile leopardo Phango.

– “A spasso con i dinosauri”. Patchi è un cucciolo di dinosauro erbivoro, gracile e pacifico, suo padre è il capo del branco e il suo fratello maggiore e spaccone è predestinato a seguirne le orme. I due si ritroveranno però ben presto orfani in una foresta incendiata attraversata durante la migrazione. Patchi non dovrà solo crescere in fretta ma anche prendere coscienza del fatto che per essere la guida del branco non è necessario solo battere fisicamente gli avversari ma anche essere in grado di assumersi le responsabilità delle decisioni più difficili.

– “Frozen”. Nell’immaginario regno di Arendelle, situato su un fiordo, vivono due sorelle unite da un grande affetto. Un giorno, però, il magico potere di Elsa di comandare la neve e il ghiaccio per poco non uccide la più piccola Anna. Cresciuta nel dolore di quel ricordo, Elsa chiude le porte del palazzo e allontana da sé l’amata sorella per lunghi anni, fino al giorno della sua incoronazione a regina. Ma ancora una volta l’emozione prevale, scatena la magia e fa piombare il regno in un inverno senza fine. Sarà Anna, con l’aiuto del nuovo amico Kristoff e della sua renna Sven, a mettersi alla ricerca di Elsa, fuggita lontano da tutti, per chiederle di tornare e portare l’atteso disgelo.

– “Hercules – La leggenda ha inizio”, ambientato nell’antica Grecia, quando vi regnava il terrore per colpa di re Anfitrione. Un giorno Zeus, il padre degli dei, sedusse la moglie del Re, Alcmena, così ebbero un figlio, che chiamarono Hercules. Quando questo diventò adulto, il re decise che il suo primogenito Ificlo avrebbe dovuto sposare la principessa Ebe di creta, questa è amata da Hercules. Il semidio si unisce alla bella Ebe, Anfitrione lo viene a sapere e vende Hercules a un ricco egiziano, che lo fa combattere in un’arena. Hercules dovrà tornare per prendersi ciò che gli spetta, cioè il trono e la principessa Ebe.

– “Capian Harlock”, ispirato al fantascientifico manga giapponese, un autentico “evergreen”.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.