BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La colf è irregolare, il ministro si dimette: succede in Inghilterra

Succede in Inghilterra: un ministro dà le dimissioni dopo aver scoperto che la sua colf è clandestina. Le dimissioni non le ha chieste il primo ministro Cameron, le ha date lui, Mark Harper, senza che venissero sollecitate.

Più informazioni su

Succede in Inghilterra: un ministro dà le dimissioni dopo aver scoperto che la sua colf è clandestina. Le dimissioni non le ha chieste il primo ministro Cameron, le ha date lui, Mark Harper, senza che venissero sollecitate.

Lui, ministro dell’Immigrazione, conservatore, voleva rendere più rigide le regole per i lavoratori stranieri nel paese.

Ma come privato cittadino si faceva pulire la casa da una immigrata irregolare.

E quando la cosa è venuta fuori (lui dice che non ne sapeva niente), ha lasciato.

Mark Harper era diventato famoso per aver tagliato i benefit agli immigrati dell’Unione europea (in particolare romeni e bulgari) e per una pubblicità rivolta agli stranieri clandestini: “Andatevene a casa o verrete arrestati”.

Il premier David Cameron ha accolto le dimissioni “con rammarico” e ha nominato nuovo ministro James Brokenshire.

Nella lettera di dimissioni rivolta al primo ministro, Harper ha spiegato di aver assunto la domestica nel 2007 perché gli facesse le pulizie in casa: all’epoca la donna (di nazionalità non specificata) era in regola.

Nel 2012, ad un secondo controllo, i suoi documenti erano risultati ancora a posto.

L’anno dopo però, il ministro aveva lanciato una campagna presso i datori di lavoro perché controllassero con più attenzione la posizione dei loro lavoratori stranieri. Volendo dare il buon esempio, Harper aveva fatto verificare anche la posizione della sua domestica. E l’ufficio immigrazione aveva scoperto che la donna non aveva più un permesso di lavoro.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.