BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Letture bergamasche al museo Cividini incontro con Mimma Forlani

La scrittrice sarà protagonista del nuovo appuntamento del ciclo di letture, che si terrà nell’Antica Zecca domenica 9 febbraio.

Più informazioni su

Continua il ciclo delle "Letture bergamasche" in Bergamo Alta al Museo Cividini nell’Antica Zecca in via Donizetti 18/A. Domenica 9 febbraio alle 11 l’incontro avrà per argomento: "Sulle tracce di Gianmaria Scotti nobile patriota del Risorgimento. Le lettere della marchesa madre al figlio fuggitivo".

Protagonista dell’incontro sarà la scrittrice Mimma Forlani, che riferirà delle ricerche da lei compiute per un suo libro d’imminente pubblicazione dedicato alla figura di Gianmaria Scotti. Gli attori Aide Bosio e Diego Bonifaccio leggeranno alcuni documenti d’epoca. L’incontro sarà introdotto dal poeta Umberto Zanetti. Curatore e coordinatore dell’incontro, lo scultore Pierantonio Volpini.

Dopo le letture è previsto un pranzo conviviale con prenotazione obbligatoria. Per avere ulteriori informazioni e per prenotarsi al pranzo è possibile contattare Pierantonio Volpini chiamando il numero 035244071 oppure inviando un’e-mail all’indirizzo di posta elettronica pierantonio@volpini.org

La rassegna "Letture Bergamasche versi e prose da e per Bergamo”, ha il patrocinio della Camera di Commercio e del Comune di Bergamo ed è organizzato dalla "Associazione Per Voi" in collaborazione con la "Biblioteca e Fonovideoteca "Gianandrea Gavazzeni".

Mimma Forlani, protagonista di numerose iniziative culturali in provincia ed in città, tra le quali i due premi “Premio Nazionale di Narrativa” e “Il Calepino” . Nel 2006 ha creato la rassegna estiva di incontri con scrittori “Letture Amene sotto il berceau” in collaborazione con la Cooperativa “Città Alta”, con l’associazione il “Cavaliere Giallo” e “La fiera dei librai”. Laurea nel 1971 in Lingue e Letterature Straniere all’Università Bocconi di Milano, è divenuta giornalista pubblicista e ha collaborato con diverse testate giornalistiche. Inoltre, ha pubblicato numerosi saggi e libri, tra i quali, La critica teatrale militante in Italia, aspetti storici, aspetti teorici (con Angelo Rovetta), ISU dell’Università Cattolica, Milano, 1983. Per la Banca di Credito Cooperativo Orobica di Bariano e di Cologno, I sentieri dell’aia, storia di una raccolta, l’Impronta, Bergamo, 1995. Madre Milena, tracce di un cammino interiore, (introduzione di Mons. Gianni Carzaniga), 2005. Per la Civica Biblioteca “ A. Mai”: Ruth Domino Tassoni, 1996; Sandro Angelini e Città Alta, 1999; Elena Milesi, Città Alta e altri luoghi della sua poesia, 2004; I luoghi di Gianandrea Gavazzeni -tra musica e parola, 2006; Gli Scotti, la baronessa Ninì racconta gli antenati Francesco e Gianmaria, gli amici di casa Gaetano Donizetti e mons. Roncalli, 2009. Per il “Festival Internazionale Pianistico Arturo Benedetti Michelangeli”, per “L’Associazione Amici dell’Accademia Carrara, Filippo Siebaneck, Cittadino esemplare di Bergamo, 2006. Per la Parrocchia di S. Alessandro Martire in Cattedrale-Bergamo, Giovanni XXIII:pastor bonus, 2008; Monsignor Giovanni Carnazzi:Parroco di preghiera e d’azione (con Francesco Giambelluca), 2009. Ha pubblicato inoltre il primo diario di viaggio Di-sperare in terra di Palestina. Bergamo Technograph, 2009 e il secondo diario di viaggio D-sperare in terra di Palestina, Lubrina, 2013; Variazioni sull’acqua (quattro conversazioni poetico-muisicali), Lubrina editore, 2010; Enrico Gonzales, avvocato, socialista, galantuomo. La vita" (con Francesco Giambelluca), Lubrina, 2011. Enrico Gonzales, avvocato, socialista, galantuomo. Biografia, documenti testimonianze " (con Francesco Giambelluca), Lubrina, 2012.

Aide Bosio, laureata in lingue e letterature straniere, ha sempre affiancato alla sua attività di insegnante, quella di interprete. Si è formata sotto la guida di Diego Bonifaccio, poi seguito corsi di perfezionamento e seminari di recitazione in Italia e in Francia. Ha partecipato ad alcuni spettacoli prodotti dalla compagnia teatrale “Sezione Aurea” e dal gruppo teatrale “Il Nodo” di Bergamo. Collabora come “voce recitante” con la Società Dante Alighieri e con il Jazz Club di Bergamo. Interviene in scuole e in biblioteche organizzando corsi e performances. Diego Bonifaccio, laureato in architettura, dopo un corso di scenografia a Salisburgo, è stato assistente alla regia con Mario Missiroli; successivamente è stato regista, costumista e scenografo per la compagnia “Teatro Viaggio” e “Sezione Aurea”, di cui è stato uno dei fondatori, e ha allestito varie mostre a tema teatrale, storico e fotografico. E’ docente di Storia dell’Arte. Da molti anni collabora con Mimma Forlani sia nella revisione dei libri dell’autrice sia nell’attuazione della varie iniziative tra le quali “Il Premio Nazionale di Narrativa” e “Letture Amene sotto il Berceau”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.