BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, vertice sicurezza: più telecamere e agenti Un presidio alla stazione

Dal vertice sulla sicurezza in Prefettura emergono tre interventi immediati: l'installazione di nuove e più tecnologiche telecamere; un presidio mobile dei carabinieri a piazzale Marconi davanti alla stazione ferroviaria e la richiesta ai parlamentari bergamaschi perché vengano assegnati più agenti a Bergamo anche in vista dell'Expo.

Più informazioni su

"Il fenomeno della recrudescenza dei furti nelle abitazioni e nei negozi a Bergamo è sotto gli occhi di tutti e vogliamo affrontarlo concentrando gli sforzi". Il Prefetto di Bergamo, Francesca Ferrandino, traccia una sintesi del vertice sulla sicurezza in città che si è svolto nella mattina di venerdì 7 febbraio in via Tasso.

"Nei giorni scorsi ho ricevuto anche una bellissima lettera da parte dei commercianti e quindi valuteremo assieme le loro proposte. Questo non è un tavolo cristallizzato, ma aperto ai contributi e alla collaborazione per far fronte a questo problema" aggiunge il Prefetto Ferrandino. Tre in sintesi i provvedimenti che sono stati decisi dal vertice sulla sicurezza a Bergamo: l’installazione di nuove e più tecnologiche telecamere, con l’acquisizione di 130 nuovi occhi elettronici; un presidio mobile dei carabinieri a piazzale Marconi davanti alla stazione ferroviaria che sarà operativo dalle 8 alle 20 con una pattuglia e un nuovo mezzo che è in dotazione al Comando provinciale di Bergamo e, infine, la richiesta ai parlamentari bergamaschi perché si battano per far assegnare più agenti a Bergamo anche in vista dell’Expo.

All’incontro coordinato dalla Prefettura sono presenti il questore Fortunato Finolli, il comandante dei carabinieri colonnello Antonio Bandiera; il comandante della Guardia di Finanza colonnello Vincenzo Tomei, il comandante della polizia locale Virgilio Appiani, il sindaco Franco Tentorio e l’assessore Massimo Bandera.

La novità più immediata è proprio la stazione mobile dei carabinieri in piazzale Marconi. "Sarà operativa già da settimana prossima, dalle 8 alle 20. Ci saranno tre carabinieri, due in pattuglia e uno pronto a raccogliere denunce e segnalazioni grazie al nuovo mezzo che abbiamo in dotazione" afferma il colonnello Bandiera.

L’assessore alla sicurezza Bandera annuncia entro 15 giorni la convocazione di un nuovo tavolo tecnico per l’acquisto e l’installazione di 130 nuove telecamere: "Sono occhi elettronici altamente tecnologici che permettono anche il rilevamento delle targhe d’auto, tre di queste sono state recentemente già installati in zona stazione ferroviaria grazie alla disponibilità di Atb".

Su un altro fronte c’è invece l’impegno del sindaco Franco Tentorio che ammette di "far leva sui parlamentari bergamaschi, affinché ci sia impegno immediato all’assegnazione di nuovi agenti a Bergamo in vista dell’Expo. Bergamo è vicina a Milano, si calcolano alcune decine di migliaia di visitatori, è giusto e doveroso garantire ai cittadini e agli ospiti una maggiore sicurezza e allontanare eventuali ospiti sgraditi".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lex

    Sabato su domenica 5 macchine saccheggiate in via vivaldi, domenica su lunedì 8 in San Bernardino……..vogliamo le telecamere

  2. Scritto da rosalba

    Dal programma di gori e ongaro prima vengono moschee e nozze gay … di sicurezza non si parla lontanamente. Teniamoci il nostro Tentorio !!!

    1. Scritto da Francesca

      Perche’ ? Cosa ti aspettavi dalla sinistra ? Ci vogliono riempire di gay e immigrati adottando la strategia del terrore per poter governare . Tutti a casa !!! Gori e’ la cosa piu’ ridicola che potevano portare a Bergamo.

      1. Scritto da ma tu?

        no ma…se la sinistra non parla di sicurezza nei propri programmi…come cappero adotta la strategia del terrore??!
        francesca, un’italiana vera!