BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al PalaCreberg Vincenzo Salemme è “Il diavolo custode”

L’attore, commediografo, regista e sceneggiatore campano sabato 8 febbraio sarà a Bergamo e porterà sul palco del PalaCreberg il suo spettacolo “Il diavolo custode”. L’appuntamento, promosso da Chi è di Scena srl, avrà inizio alle 21.

Più informazioni su

Molti lo ricordano nelle vesti di attore in celebri film di Nanni Moretti, come “Sogni d’oro”, “Bianca” o “La messa è finita”, mentre altri nel piccolo schermo come protagonista di “Famiglia Salemme Show” e “Da Nord a Sud… e ho detto tutto!”. Altri ancora, infine, associano il suo nome come firma di diverse pellicole cinematografiche, rammentando la sua esperienza dietro la telecamera, ovvero da regista di “L’amico del cuore”, “Amore a prima vista”, “Volesse il cielo” o “Cose pazzi”. Stiamo parlando di un artista poliedrico apprezzato dal grnade pubblico per la sua ironia e per la sua comicità: Vincenzo Salemme.

L’attore, commediografo, regista e sceneggiatore campano sabato 8 febbraio sarà a Bergamo e porterà sul palco del PalaCreberg il suo spettacolo “Il diavolo custode”. L’appuntamento, promosso da Chi è di Scena srl, avrà inizio alle 21. Si tratta di un’esibizione scritta, diretta e interpretata dal mattatore partenopeo, con scene di Alessandro Chiti, costumi di Mariano Tufano e le musiche di Antonio Boccia. Al centro dello spettacolo vi è un interrogativo: quante persone oggi avrebbero bisogno di incontrare il proprio diavolo custode? Facciamo sempre appello all’angelo protettore, ma a Gustavo Gambardella, classico uomo medio strozzato dai debiti e assediato dalla famiglia, un giorno si presenta il Diavolo Custode. Quante persone vivono nell’illusione che col tempo tutto si metterà a posto, che in fondo le cose non vanno poi tanto male? E quante persone invece avrebbero bisogno di cambiare vita con coraggio? Al protagonista, dunque, si pone un dilemma, instillando interrogativi anche al pubblico: se usare la pistola o vendere l’anima al diavolo in cambio di una vita di successi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.