BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nasce “In Dalmine” “Un gruppo apartitico per rilanciare il paese”

Alle prossime amministrative la nuova lista civica si presenterà con un gruppo completamente apartitico. Il portavoce Marco Cividini: "Nessuno dei nostri ha mai fatto politica in passato. Puntiamo forte sulla sicurezza e diciamo sì alla sorveglianza fatta dai cittadini. Ma non chiamatele ronde".

"Chi siamo? Un nuovo gruppo apartitico che proverà a rilanciare il paese". Si presenta così, con le parole del suo portavoce Marco Cividini, la nuova lista civica "In Dalmine" che correrà alle prossime elezioni amministrative di Dalmine. Ancora non c’è il nome del candidato sindaco, ma la nuova realtà dalminese non ha alcuna intenzione di restare con le mani in mano e da domenica 9 febbraio inizierà a incontrare i cittadini con dei gazebo che saranno allestiti in vari punti del paese: "Per ora preferiamo concentrarci sulla promozione del gruppo – ha spiegato Cividini -, poi penseremo al nome del candidato che ci rappresenterà".

Vi definite apartitici e senza alcun passato in politica: perché i dalminesi dovrebbero darvi fiducia? L’esperienza è importante. 

"Perché non avere esperienza politica non significa non essere capaci di fare nulla. Nella nostra lista ci sono artigiani, pensionati, studenti, casalinghe, tutte persone che nella vita hanno fatto qualcosa o stanno studiando per fare qualcosa. Siamo un gruppo pieno di risorse, ognuno metterà a disposizione degli altri le proprie competenze".

Com’è nata l’idea di una lista civica?

"L’idea è nata in questi ultimi mesi, guardando questo paese che veniva amministrato male, con conflitti, incomprensioni, duelli interni. Ci siamo detti: possiamo fare qualcosa? Facciamolo, è il momento".

Cosa proporrete ai vostri elettori?

"Abbiamo già un programma dettagliato fatto di dieci linee guida da condividere coi cittadini. Il punto forte è quello che riguarda la sicurezza: pensiamo sia decisivo ampliare i servizi della polizia locale. E la sorveglianza: diciamo sì alla sorveglianza fatta dai cittadini, dalle associazioni e dai volontari. Ma non chiamatele ronde".

Sul commercio, invece, come intendete muovervi?

"Abbiamo pensato a un portale del commercio collegato direttamente al sito del Comune. Sarà una vetrina per le attività e per chi cerca lavoro, una sorta di sinergia tra imprese e Amministrazione per favorire l’assunzione dei disoccupati. E non è finita qui, perché proporremo anche delle agevolazioni sulle imposte a tutte quelle attività che assumeranno dei cittadini rimasti senza lavoro".

Ma come si promuovono le attività di Dalmine, sempre più soffocate dai centri commerciali?

"Con gli eventi e con le manifestazioni che possono mettere in mostra le nostre imprese".

E i giovani? Che ruolo avranno in questa lista civica?

"I giovani non mancano, saranno una parte fondamentale di questo nostro progetto. Già oggi abbiamo ragazzi validi pronti a farsi in quattro per aiutare questo paese. Del resto, dobbiamo rimboccarci le maniche tutti se vogliamo uscire da questo momentaccio".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cittadino comune

    Un altro gruppo apartitico? … PER FORTUNA!!
    Ridateci i partiti seri? … DOVE SONO?
    Finalmente qualcuno come noi!

  2. Scritto da Pino

    Le imprese in sinergia col comune ? Le imprese devono fare le imprese ed il comune il comune !

  3. Scritto da Pluto

    un altro gruppo APARTITICO: possiamo ridere?

  4. Scritto da lavoratore Tenaris

    Ancora liste civiche di bocce perse. Basta per Dalmine ridateci i partiti seri, questi qua sono (incredibilmente) con meno idee e certamente più incapaci di quelli.
    Basta leggere il nulla delle risposte date.E sul lavoro, la casa e l’ambiente, cosa cavolo dicono costoro?

    1. Scritto da giogge

      E chi sono i partiti seri ?? .. Quelli che ci hanno regalato l’inceneritore .. O quelli che nel PGT hanno proposto la costruzione in via vailetta del centro commerciale? nn sono i partiti ,ma le idee che fanno la politica ..

    2. Scritto da inDalmine insieme si può...

      Siamo molto attenti alle tematiche del lavoro e soprattutto dei lavoratori, (in quanto anche noi siamo lavoratori). Ovviamente nell’articolo Luca non ha potuto inserire tutte le nostre linee guida, ma la esorto a leggerle sul nostro sito: http://www.indalmine.it/programma.html .

      La invito domenica 9 al gazebo di inDalmine di fronte al comune

  5. Scritto da inDalmine insieme si può...

    Per qualsiasi chiarimento esortiamo i nostri concittadini dalminesi a guardare il nostro sito http://www.indalmine.it ; oppure contattarci via e-mail scrivici@indalmine.it .

    Se volete conoscerci di persona, da domenica 09 feb. ci troverete con il gazebo di inDalmine; partendo da piazzale della libertà (di fronte al comune, lato portici)

    perchè insieme si può…

  6. Scritto da dubbioso

    mah…un’associazione che promuove le imprese, a volte in sinergia con il comune c’è già…si chiama OPEC, non è che c’era bisogno di una lista simil civica…..