BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dietrofront dei cinesi: la Cifa apre a solidarietà e uscite incentivate

Svolta sui 120 esuberi annunciati da Cifa, controllata della cinese Zoomlion con uno stabilimento anche a Zanica: l'azienda apre ai contratti di solidarietà e alle uscite incentivate in alternativa ai licenziamenti.

Più informazioni su

Svolta sui 120 esuberi annunciati da Cifa nei giorni scorsi. Nel corso dell’incontro tenutosi nel tardo pomeriggio di mercoledì, l’azienda che produce autobetoniere e pompe per il calcestruzzo, controllata dal gruppo cinese Zoomlion, ha dichiarato la volontà di rafforzare la presenza sul mercato e ha accettato la richiesta dei sindacati di evitare procedure unilaterali e di concordare il processo di riorganizzazione. Nell’incontro sono state discusse alcune ipotesi che prevedono il ricorso alle uscite incentivate e al contratto di solidarietà.

“Siamo soddisfatti che stia prevalendo la responsabilità delle parti – dichiara Nicola Alberta, segretario generale Fim Lombardia che segue la trattativa -. Ciò dimostra che non vi è alcun bisogno delle forzature delle procedure di mobilità che molte aziende attuano e che sono fondamentali le corrette relazioni sindacali, per affrontare i problemi e tutelare adeguatamente l’occupazione”. La prossima settimana si terranno le assemblee con i lavoratori e si aprirà un nuovo round di incontri per definire tutti i punti aperti e giungere ad un’ipotesi di accordo.

A fine gennaio l’azienda ha annunciato 120 esuberi di personale sui 650 dipendenti dei tre stabilimenti presenti in Lombardia: Senago a Milano (390 dipendenti, 75 esuberi), Castiglione delle Stiviere a Mantova (180 dipendenti e 30 esuberi), Zanica a Bergamo (80 dipendenti e 15 esuberi).

Cifa, Compagnia Italiana Forme Acciaio, si occupa della ricerca,  progettazione, e produzione di betoniere e pompe per il calcestruzzo, macchinari utilizzati nel settore delle costruzioni. L’azienda fa parte della multinazionale Zoomlion, un gruppo cinese della regione dello Hunan, tra i leader nel mercato, un gruppo industriale articolato e presente in settanta nazioni in tutto mondo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.