BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Senato parte civile contro Silvio Berlusconi? No da Calderoli e Stucchi

Con dieci voti contrari e otto a favore il Consiglio di Presidenza ha dato parere negativo alla costituzione di parte civile del Senato nel processo sulla compravendita dei senatori. Ora il presidente Grasso si e' riservato di decidere. Tra i pareri decisivi anche quelli di due senatori bergamaschi, i leghisti Roberto Calderoli e Giacomo Stucchi.

Più informazioni su

Con dieci voti contrari e otto a favore il Consiglio di Presidenza ha dato parere negativo alla costituzione di parte civile del Senato nel processo sulla compravendita dei senatori. Ora il presidente Grasso si e’ riservato di decidere. Tra i pareri decisivi anche quelli di due senatori bergamaschi, i leghisti Roberto Calderoli e Giacomo Stucchi.

La senatrice di Scelta Civica, Linda Lanzillotta, e l’esponente del Partito Popolare per l’Italia, Antonio De Poli, hanno deciso di esprimersi insieme a Forza Italia, Gal, Ncd e Lega contro la costituzione di parte civile del Senato nel processo sulla compravendita dei senatori in cui e’ coinvolto Silvio Berlusconi. Hanno dato invece parere positivo alla costituzione di parte civile i componenti del Consiglio di presidenza del Senato che fanno parte del centrosinistra: Alessia Petraglia (Sel), cinque senatori del Pd (Valeria Fedeli, Silvana Amati, Maria Rosa Di Giorgi, Angelica Saggese e Luciano Pizzetti), Laura Bottici (M5S) e Hans Berger (Gruppo Autonomie). Per un totale di 8 senatori.

Hanno detto no, invece, oltre alla Lanzillotta e a De Poli, anche quattro esponenti di Forza Italia (Maurizio Gasparri, Lucio Malan, Alessandra Mussolini e Maria Elisabetta Alberti Casellati), Lucio Barani (Gal), Antonio Gentile (Ncd) e, come detto, Roberto Calderoli e Giacomo Stucchi. Per un totale di 10.

Con il parere contrario del Consiglio di presidenza del Senato, dunque, il presidente di Palazzo Madama, Pietro Grasso, dovra’ ora decidere il da farsi. "Ovviamente – commenta Maurizio Gasparri – confido nell’ascolto visto che abbiamo tutti dato un parere in punta di diritto. Mi sembrerebbe strano, quindi, se il presidente Grasso decidesse senza tener conto di quanto detto nella riunione del Consiglio di presidenza. "La maggioranza ha ritenuto che non ci siano le condizioni perche’ il Senato si costituisca parte civile in questo processo – sottolinea ancora Gasparri – comunque ringrazio Grasso per la sua decisione di aver voluto coinvolgere il Consiglio di presidenza". Se il Senato si costituisse parte civile nella vicenda della compravendita dei senatori, sarebbe comunque la prima volta nella storia della Repubblica che Palazzo Madama prenda parte con questo ruolo in un procedimento contro un parlamentare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Tutta gente di ……

  2. Scritto da Zz

    Zz il datore di lavoro chiama ed i suoi”buoni”operai scattano sull’attenti:qualcuno haveva dubbi che ciò non accadesse?! Zz io no! Zz

  3. Scritto da nientedinuovo

    beh ma guardate che sono gli stessi che in parlamento votarono che ruby era nipote di mubarak!! Fatto quello posson votare qualsiasi altra porcata per il loro “vero” padrone di arcore! Andate a rileggervi le roboanti dichiarazioni di maroni e salvini quando cadde berlusconi.: “mai piu’ con silvio, la nostra gente non lo vuole, lo odia” e cosi’ via. Dopo pochi mesi eran li a pregarlo di sostenerli per prendersi la lombardia. Tanto lo sanno che gli elettori verdi sono dei boccaloni

  4. Scritto da Gigi

    Dopo Casini ecco i nostri Celti che si accucciano di fronte al padrone

  5. Scritto da A.A

    E BRAVI LEGHISTI lo svuota carceri No xchè porta VOTI a SPASSO CON IL PREGIUDICATO SILVIO SI (FA COMODO VERO)????
    SMETTETELA NON VI CREDIAMO PIU

  6. Scritto da residente

    Il Capo non si processa!

  7. Scritto da La verità fa male

    Se tutte le volte che il Senato (o la Camera) approvano leggi indecenti i cittadini si dovessero costituire “parte civile” nei loro confronti, saremmo in tribunale tutti i giorni dalla mattina alla sera

    1. Scritto da Delirio

      Che c’entra ?

  8. Scritto da ziobob

    Ancora una volta un senatore del PD, Piero Grasso, fa l’inciucio con Silvio … è vent’anni che il PD appoggia Silvio ,.,, che fa finta di fargli opposizione … è proprio vero quello che dice Grillo … ne ha indovinata un’altra … e noi cosa aspettiamo … votiamo tutti Grillo e il M5S … facciamogli prendere sto benedetto 51% … così l’Italia risolverà di colpo tutti i suoi problemi … mandiamoli a casa tutti … sono zombi … sono morti …

    1. Scritto da residente

      Risolverete anche i problemi di carie e caduta dei capelli?
      Se si vi voterò di certo!

    2. Scritto da !

      Questa volta hai toppato in pieno!

  9. Scritto da silvio

    Semplicemente vergognosi…pagati dal cavalliere che pretese

  10. Scritto da mao

    Hanno fatto benissimo a votare contro questa mozione da dementi,per la compravendita di senatori!!!!!ma se il parlamento e il senato sono stracolmi di personaggi che hanno cambiato casacca,il mandato dato agli eletti dagli elettori non è vincolante,dunque uno dopo 30 secondi che è in una delle due camere può cambiare partito,perché è la costituzione che glielo permette.

    1. Scritto da Pormarter

      Se cambia idea certo, ma senza soldini , ti è sfuggito il dettagliucolo ?

  11. Scritto da il polemico

    che sceneggiate ste compravendite,sernatori che affermano di avere ricevuto soldi dal berlusca e di avere le matrici degli assegni con scritto di proprio pugno dal berlusca che sono pagamenti per la loro corruzione….che però mai nessuno ha visto.chissa invece chi avra corrotto fini a mollare e far cadere il berlusca,autocondannandosi all’esclusione in parlamento…mahhh,nel frattempo chi fa uscire frodatrici e bancarottiere dalla galera rimane impunita

    1. Scritto da Perepeppeppè

      dice che 1 in chiaro (per il patto federativo) e 2 in nero ….. non so chi ha visto gli assegni , che conta è se qualcuno ha visto i giri dei soldi sui conti …… eh ?

      1. Scritto da il polemico

        anche chi si fa dare un prestito dalla banca fa girare i soldi sul proprio conto corrente,quindi è un comprato dalla banca o uno che ha chiesto un prestito alla banca?e poi spendere 3 milioni per comprare un senatore mi sembra un pò eccessivo,e il berlusca non mi sembra cosi sprovveduto ,al contrario di tanti altri

  12. Scritto da gigi

    Il padrone Berluskaiser ha colpito ancora E CAGNOLINI CORRONO A LECCARE. Li investite ancora inTanzania i soldi?

  13. Scritto da vacario

    Sai che notizia…in caso contrario il cavaliere li avrebbe costretti a pagare il conto di 20 anni di cene ad Arcore e l’ affitto delle sedi decentrate dei ministeri a Monza.

  14. Scritto da planets

    vent anni alla corte del re, a suo tempo una maggioranza schiacciante, per fare che cosa? rubare come tutti gli altri, sistemare amici e parenti, appoggiare tutte le leggi vergogna, stare sempre dalla parte del potere, e mai da quello delle persone oneste, vien da chiedersi con quale coraggio, tentino goffamente di ergersi a tutori morali, mancando profondamente di onestà intellettuale, e senso dello stato, che siamo noi tutti…non dimentichiamolo

  15. Scritto da questo è schifo

    QUESTO E’ LA LEGA. IL “PARTITO” STAMPELLA DI SILVIO (che la ‘sostiene’ a loro stesso vantaggio). IL RESTO SONO SCENEGGIATE. PER I GONZI CHE ABBOCCANO.

    1. Scritto da kurt Erdam

      Concordo in pieno,volevo scriverlo io,la lega agita i pugni e le scope per convincere i suoi elettori ma non uscirà mai dall’ombra del suo padrone berlusconi,Sono simbiotici,tengono in piedi 2 partiti per conquistare qualche voto in più per pdl o forza i italia da chi non simpatizza per la lega e per la lega da chi non simpatizza per berluska ma è la stessa cosa,sono simbiotici

      1. Scritto da La verità fa male

        invece il suo PD si diversifica e si eleva, rispetto agli altri partiti…. ops ogni tanto c’è qualche “singolo caso personale” anche da loro, o mi sbaglio??

        1. Scritto da kurt Erdam

          No non sbaglia,qualche caso personale capita,ma voi lo avete elevato a sistema e con ciò l’Italia è andata in malora.Secondo berlusconi(e voi che lo votate)è tutto lecito,coi soldi tolti di tasca agli italiani(con le leggi del compagno di merende craxi)si compra il consenso di chi è stato eletto coi voti dei vostri avversari e si continua a fare leggi a favore della malversazione che vi appartiene.E’ chiaro che a gente come lei va bene,ma c’è anche chi,come me,non la pensa così.

  16. Scritto da poeret

    cane non morde cane.. :-( cmq solo per conoscenza, il parlamentare del M5S ha rinunciato all’immunità dopo la denuncia da parte di alcune donne del PD.