BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un mercato impalpabile Valuteremo le scommesse Estigarribia e Bentancourt

Il nostro Luciano Passirani analizza la splendida vittoria dei nerazzurri di domenica contro il Napoli e fa il punto sul mercato operato dal dg Marino a gennaio: "L'Atalanta non è migliorata. Ma nemmeno peggiorata. Vedremo a fine anno".

Più informazioni su

di Luciano Passirani

L’Atalanta è quella quasi vera. Formato casalingo, fortuna compresa che in questa stagione ci ha spesso assistito. Il Napoli è solo un bluff. Colantuono prima vince tatticamente. Decide di non giocare il primo tempo, rimanendo in attesa del Napoli, che non c’è. Alla stessa stregua Benitez è un bel mistero. Non incide, anzi lo fa solo in negativo. Il turn over è presunzione se lasci in panchina Higuain, Hamsik e Insigne. Tutto per la Coppa Italia. Mi sembra eccessivo. Benitez si dichiara convinto delle scelte fatte. Contento lui. Moratti al tempo dell’esperienza interista non lo aveva risparmiato arrivando all’esonero. Non credo starà zitto De Laurentiis. Questo Napoli non è da Champions, soprattutto il suo allenatore sembra smentire in Italia il curriculum di Liverpool e Valencia.

La vittoria dell’Atalanta rimarrà storica negli almanacchi, giustamente nessuno vorrà ricordare gli errori macroscopici dei difensori del Napoli in occasione dei tre gol.

Vince l’Atalanta, ancor più perde il Napoli. La sintesi dell’incontro è tutta in queste parole. Alla fine ha ragione Colantuono quando dice: "Partita ben preparata e ben interpretata dalla squadra".  Ci stanno anche i sassolini che si toglie dalle scarpe: "Il riposo di Torino ha fatto bene a Denis e a Maxi Moralez".

Poco da aggiungere quando la vittoria arriva proprio dalla doppietta di Denis e dal terzo gol di Maxi. Casualità o fortuna? Ancor più errori dei difensori del Napoli, ma l’Atalanta è salva. "I sogni passano dai 40 punti" rammenta Colantuono. La classifica già permette a Marino di programmare il futuro con assoluta serenità. Un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

Il mercato invernale, quasi impalpabile, non ha migliorato niente. Non ha fatto nemmeno danni. La rosa rimane sempre numericamente esagerata. Scende l’età media con l’arrivo di Estigarribia e Bentancourt. Quest’ultimo ha dalla sua la giovane età, niente più per ora, visto che viene da un paio d’anni di quasi nullo impiego. Una scommessa che sembra non costare niente. Su Estigarribia già avevano scommesso Marotta e Conte, ci riprova Marino, tanto per tenere buoni rapporti o per convinzione. La risposta arriverà dal giocatore che da qui a fine stagione non può sbagliare ancora. Ammesso che Colantuono gli conceda qualche possibilità.

Poche prove di appello verranno dal Giudice sportivo. Troppi botti da parte dei tifosi della Nord, compreso il petardo che ha mandato all’ospedale un operatore televisivo. Non da meno la curva che ospitava i tifosi del Napoli. L’emulazione è sempre figlia della poca intelligenza. Ma i controlli agli ingressi dove erano?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da uno qualunque

    La partita è stata sulla falsariga di quella di Torino.Squadra bassa, corta e via di ripartenze.Ottimo segnale l’organizzazione difensiva e più in generale di squadra.Da qui a parlare di partita perfetta ce ne passa, ma bene l’inversione di tendenza.Sul mercato si poteva fare qualcosa di più in merito alle cessioni (Brienza su tutti),ma le entrate sono sembrate sensate.E’ ormai evidente che finchè ci sarà Denis, la società difficilmente comprerà una punta forte potenzialmente alternativa.

    1. Scritto da infatti

      esatto,la penso come te. denis deve sentire fiducia da parte di tutti e poca concorrenza per esaltarsi..

  2. Scritto da daniele

    non sarà stata una vittoria spettacolare ma dovuta ad un ottimo approccio mentale e tattico. che il napoli abbia avuto un paio di palle gol ci stà,anzi sono state ancora poche. noi molto bravi a ripartire e sfruttare loro errori… anche questo fa parte del gioco. passirani sempre polemico… gli rode ???

  3. Scritto da Veronika

    Difficilmente sposo i giudizi di Passirani, ma in questo caso non posso che essere d’accordo con lui.Ieri ho visto un Atalanta arroccata in difesa, in attesa di un pessimo Napoli. Gli errori (3 sui gol + 1 di Martens in attacco) madornali hanno fatto la differenza e ci hanno consegnato i 3 punti su un piatto d’argento. Ben vengano, intendiamoci, ma da qui a parlare di partita perfetta ce ne passa.Capitolo mercato: Passirani dimentica(volutamente?) Benaluane, per il resto sono d’accordo con lui.

  4. Scritto da digeo

    Come sempre manca l’obiettività. Passirani cita le scommesse Betancourt e Estigarribia e non cita Benalouane, che si sta rivelando un eccellente acquisto. Se non riesce a parlare male di colantuono e Marino l’articolo di passirani risulta povero di contenuti. Dopo un sonoro 3-0, i detrattori della gestione tecnica e societaria sono evaporati. Non è la prima volta.

  5. Scritto da vergogna

    il mercato era impalpabile anche quando commentava gli acquisti di denis e moralez il grande intenditore di calcio, fantastico come fa passare un tre a zero sul napoli come fosse normalità, l riserve in campo le avevamo anche noi(migliaccio, baselli, del grosso).che bello ricordare i commenti dopo parma di tutti i fenomeni..giù dal carro adesso!!

  6. Scritto da pajarito

    Caro Passirani, scommetto che è stato solo per distrazione l’essersi dimenticati di Benaluane che, guarda che caso, si sta rivelando come l’uomo che ci mancava!! certo però, scrivere di lui in un articolo nel quale tutto si vuole meno che fare i complimenti a Marino sarebbe diventata un’impresa ardua se non impossibille.

  7. Scritto da Francesco

    Alla luce della prestazione di ieri è lampante come la differenza la faccia la mentalità, se riuscissimo ad esportare quella casalinga nelle partite in trasferta avremmo molti più punti, ieri non si sono fatti miracoli ma siamo stati cinici finalmente, sfruttando gli errori altrui e non concedendo nulla di fatto al Napoli.

    1. Scritto da nostradamus

      cosa mi dici adesso?ne riparliamo tra tre giornate ancora? ti prego voglio altre previsioni..ogni volta sei uno spettacolo..poi se perdiamo a firenze sarai qui a recitare il solito penoso copione..

      1. Scritto da d

        Non so come ragioni nostradamus, ma questo ragionamento (di Francesco9 mi sembra molto chiaro e comprensibile

        1. Scritto da Francesco

          No ma lui ce l’ha a livello personale con me e basta, non legge nemmeno quello che scrivo, è una di quelle persone che deve per forza fare il bastian contrario con qualcuno, è la mia nemesi in pratica… ma io mica mi offendo se nessuno la pensa come me, mi ritengo libero di esprimere il mio parere perchè tanto si limita ad un commento, e mi ritengo libero di criticare uno spettacolo se non lo ritengo all’altezza, cosi come sono pronto ad applaudire quando è stupendo come domenica

          1. Scritto da pAcky

            condivido: bastian contrario e niente altro.

          2. Scritto da ovvio

            no no, leggo quello che scrivi..anzi me le segno..è inutile che ora fai il santarellino , da inizio anno sputi veleno su giocatori, società, mister, quindi hai poco ora da fare la vittima..

          3. Scritto da Francesco

            guarda che non ti vengo a prendere a casa se non la penso come te, ti ripeto che tutto si limita a commentare e basta, quindi in ogni caso non viene niente in tasca né a me né a te. Chi sta facendo una magra figura sei tu che cambi nome ogni volta, tanto per non farsi riconoscere e rimanere sempre nel dubbio, mi auguro che nella vita reale tu non abbia gli stessi problemi di identità che hai qui …

          4. Scritto da cinema

            oltre a capire tantissimo di calcio sei anche un grande psicologo…non spostare l’ argomento furbetto, mi parlavi di serie b, di disastro, di sassuolo-modello, e ora disperato vai sul personale..non ne becchi una , il resto mi avanza

          5. Scritto da Francesco

            non fare il sapientino, come andrà a finire non lo sappiamo né io né tu quindi non parlarmi dal piedistallo, sono felice anche io se la Dea si salva, a parte la partita di Domenica e pochissime altre quest’anno c’era poco da stare allegri, ho sempre criticato di domenica in domenica basandomi sulle prestazioni quindi fatti concreti, non nego di aver espresso giudizi troppo negativi ma quello che avevo davanti agli occhi era impossibile da negare, dico solo che manca ancora troppo alla fine.