BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Primarie, i candidati si studiano: primo confronto senza scintille

Al netto di sfumature, le tre proposte sono abbastanza simili, anche perché non ancora perfettamente declinate. Tra gli argomenti che più riguardano da vicino i cittadini c'è l'aeroporto, su cui i tre candidati hanno idee un po' diverse.

Più informazioni su

Alla vigilia del primo faccia a faccia tra Giorgio Gori, Nadia Ghisalberti e Luciano Ongaro era stato raccomandato: “Non sia un confronto alla camomilla”. Il consiglio non è stato seguito. Sarà che il rispetto e il fair play dei tre candidati regna sovrano, sarà che è si tratta solo del primo appuntamento, ma di scintille nemmeno l’ombra. Gori, Ghisalberti e Ongaro hanno ribadito quanto detto durante le tre personali presentazioni nei giorni scorsi. Dalla sicurezza, al tema casa, alla cultura, il lavoro, l’innovazione, i diritti.

Al netto di sfumature, le tre proposte sono abbastanza simili, anche perché non ancora perfettamente declinate. Tra gli argomenti che più riguardano da vicino i cittadini c’è l’aeroporto, su cui i tre candidati hanno idee un po’ diverse. “Bisogna ridurre il limite dei voli, perché la salute dei cittadini è fondamentale” – risponde Ongaro.

Per Gori invece il famoso limite stabilito nella valutazione di impatto ambientale del 2003 non è strettamente vincolante. “L’aeroporto è tema complicato. Ha dei limiti fisiologici, che non sono necessariamente quelli fissati 10 anni da. L’equilibrio si trova intorno al tema della trasparenza: i controlli devono essere fatti bene e devono essere pubblici”.

Nadia Ghisalberti: ”Sulla possibilità di vendere o meno le azioni di Sacbo è difficile rispondere in pochi minuti. Bisogna capire se il Comune può difendere la salute cittadini da dentro la società oppure se è meglio esercitare questa azione dall’esterno. Dobbiamo lavorare per recepire le richieste dei quartieri e ridistribuire i voli”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da un ex militante PD

    Primarie chi?
    Che bufala, la pensano alla stessa maniera perché hanno escluso per decreto ogni soggetto critico come Gargano, ora se la cantano e se la suonano tra gli sbadigli degli astanti. Non facevano prima questi partiti a fare un accordo e scegliere il candidato (che tanto sappiamo già tutti chi è) al posto di imbastire questa commedia della noia.

    1. Scritto da ru

      Commento perfetto. i miei complimenti (il mio voto a nessuno dei tre, manco morto)

  2. Scritto da pa

    succede che negli altri schieramenti discutono in cinque + o -;nel CS sì, ma non basta, deve anche scorrere il “sangue” sennò è tutta una farsa e via dicendo. Se ieri si fossero civilmente scontrati avreste detto che la coalizione CS era già “a pezzi”. Intendiamoci, non faccio salti di gioia per il dibattito di iersera, ma sono contento che per la prima volta una coalizione affidi ai cittadini la scelta del candidato sindaco. le polemiche arriveranno, magari al secondo incontro, meglio? no?

    1. Scritto da dark

      Vabbè, sarà come dice lei. Sta di fatto che ai precedenti 8 commenti è suonata una musica diversa….sarà mera coincidenza.

  3. Scritto da gigi

    I limiti non sono necessariamente quelli fissati 10 anni fa? Quei limiti sono stati fissati da un D.M.che ha valore di legge. E anche il più somaro in diritto costituzionale sa che le leggi finché non si modificano devono essere rispettate. Poi potranno fare il nuovo Piano di Sviluppo, le valutazioni ambientali etc. e solo DOPO aver ottenuto le autorizzazioni aumentare il traffico, non PRIMA. Il disprezzo della legge non è un bel biglietto da visita per il candidato della sinistra

  4. Scritto da Fabio Locatelli

    Ho partecipato, da ligio elettore del Partito Democratico, ma sono deluso. Mi hanno convinto che queste primarie le facciamo per nulla.
    Se questa è la sinistra poveri noi.

    1. Scritto da nino cortesi

      Bravo Fabio, leggi ogni tanto Il Fatto Quotidiano e segui gli interventi di Di Battista del M5* in Tv.
      Il Pd è il bigino dei falsoni.

    2. Scritto da nino cortesi

      Bravo Fabio, leggi ogni tanto Il Fatto Quotidiano e segui gli interventi di Di Battista in Tv.
      Il Pd è il bigino dei falsoni.

      1. Scritto da Marco Oldrati

        E il nuovo vangelo è quello di chi lascia spazio all’immaginazione con la Presidente della Camera seduta a fianco o sul sedile posteriore in macchina? Cortesi, faccia il piacere, taccia, la politica non è un mestiere che distingue fra santi e demoni, è un lavoro e come tale lo dovrebbe fare chi ne ha le capacità. Se chi lo fa attualmente non le piace, lo dica, ma non ci venda dei cioccolatai onanisti come “LA SOLUZIONE”.

  5. Scritto da spettacolare

    Non è una farsa, almeno quella diverte…qui tutto un piano piano, non volemose male, diamoci la mano.

  6. Scritto da domenico

    E per forza sono primarie inutili. Altro che noia qui siamo alla farsa.

  7. Scritto da ru

    …politichese che non dice proprio nulla di CHIARO. Scommettiamo che la “gara” sarà tra chi è più “carino”?

  8. Scritto da sbalordito

    Tanto per capire quanto sono di plastica queste primarie, Se praticamente esprimono di fatto gli stessi concetti perché si affrontano per decidere chi farà il candidato sindaco?
    La questione è che queste primarie sono una presa in giro, Tra l’altro sono assai stupito che il candidato di SEL sia così concorde con Gori. O Gori è un furbone o Ongaro un ……

  9. Scritto da giobatta

    io ho visto molte scintille sprigionarsi da quelli del quarto stato li’ sopra…

  10. Scritto da Anna

    Altro che camomilla, questi ci hanno propinato il cloroformio. D’altro canto se uno fissa delle regole per impedire ogni discussione e per escludere tutti coloro che non condividono lo stesso pensiero perché poi lamentarsi se il dibattito non c’è?
    Alla fine poi tanto si sa vincerà Gori, quindi perché affannarsi a seguire questi finti dibattiti? Lo sanno tutti sono primarie fasulle.