BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Officine Schwartz, serata di musica per i 30 anni

Sabato 1 febbraio all’Auditorium di Piazza della Libertà, in occasione del trentennale del gruppo di musica Officine Schwartz, Labo80 organizza una serata per ripercorrere la loro storia. A seguire proiezione del film “Brazil” di Terry Gilliam.

Più informazioni su

S’intitola “Carica!” la serata che l’auditorium di piazza Libertà ospita sabato 1 febbraio, dalle 21, per celebrare i 30 anni di attività delle Officine Schwartz, gruppo di musica industriale creato dal bergamasco Osvaldo Arioldi nel 1983 e ancora oggi attivo.

In programma la proiezione di un video-documentario che raccoglie diversi filmati dai primi anni di attività del gruppo (dal 1983) ad oggi, con concerti, performance, colonne sonore e interviste.

Tra gli altri, anche i brani che hanno accompagnato due film del regista Davide Ferrario: “Materiale resistente” del 1995 e “Guardami” del 1999.

Sul palco, dopo la proiezione, uno “spettacolo d’arte varia” e uno showcase musicale della vocalist Zaira, insieme a Osvaldo Arioldi.

Nell’atrio dell’auditorium vi sarà per tutta la serata una mostra di strumenti musicali molto particolari realizzati dallo stesso Arioldi, insieme ad immagini della storia delle officine Schwartz, gruppo che è arrivato a raccogliere fino a 25 membri.

A seguire, dalle 21,30 circa, sarà proiettato il film “Brazil” di Terry Gilliam (Usa 1985, 142’) – Con Robert De Niro, Jonathan Pryce, Katherine Helmond.

In un mondo futuro, dove regnano burocrazia e statalismo, anche una lettera sbagliata può essere fonte di malintesi. Da questo errore nasce l’avventura di Sam Laurie, impiegato represso dal lavoro e dalla madre, che in uno slancio di ribellione e amore non ricambiato, si getta in una lotta impari contro la macchina statale.

Ingresso intero 6 euro, ridotto 5 euro, soci Lab 80 4 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.