BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Chi è Bentancourt, il nuovo Cavani sbarcato a Bergamo

Il giovane talento uruguaiano balza subito all'occhio per l'impressionante somiglianza con il bomber del Psg, nato persino nella sua stessa città, Salto. Tra i più promettenti giovani del Sudamerica, arriva dal Psv Eindhoven a titolo definitivo per 1,5 milioni di euro più bonus.

Più informazioni su

"Chi abbiamo preso? Cavani?". Chissà quanti bergamaschi venerdì pomeriggio, nei minuti successivi all’annuncio dell’ultimo colpo del mercato di gennaio nerazzurro, hanno pensato che fosse arrivato il Matador all’Atalanta. Un miraggio subito svanito, anche se, onestamente, va detto che serve un occhio molto attento per accorgersi che Ruben Bentancourt ed Edinson Cavani sono due persone differenti.

Stesso fisico, stessa capigliatura, stesse movenze: dire che il nuovo arrivato in casa Atalanta assomigli all’ex bomber di Palermo e Napoli è quantomeno riduttivo. Già, perché i due sono praticamente identici. Anche nel modo di esultare dopo un gol, con l’urlo di gioia, la maglia quasi strappata e quel salto coi capelli al vento che probabilmente confonderebbe anche il tifoso del Napoli più fanatico che in casa conserva ancora la statuetta del presepe del Matador.

Bentancourt, che spegnerà ventuno candeline il prossimo 2 marzo, arriva dunque a Bergamo con un biglietto da visita importantissimo, quasi come se assomigliare a Cavani sia una colpa. Eppure di lui gli addetti ai lavori non fanno che parlare bene, anche se col Psv Eindhoven – club che l’ha venduto all’Atalanta per 1,5 milioni di euro più bonus – non ha mai avuto la possibilità di mettersi in mostra con la prima squadra nonostante i tantissimi gol segnati nel settore giovanile della società olandese.

Alto 186 centimetri per 75 chili di peso, Bentancourt è piuttosto magro e non può certo vantare un fisico imponente. Ma di testa il ragazzo ci sa fare. Idem con i piedi, con i quali ha confezionato – tra giovanili del Psv e Under 20 dell’Uruguay – gol di tutti i tipi: di potenza, di precisione, da rapinatore d’area. Resta da vedere se Colantuono deciderà di buttarlo nella mischia solo come vice-Denis oppure se avrà il coraggio di schierarlo anche a fianco del Tanque, magari per creare un po’ di spazio in più al numero 19 atalantino che, solitamente, si trova ad avere sul groppone tutto il peso dell’attacco nerazzurro.

In casa Atalanta nell’ultimo giorno di mercato ci si aspettava qualche altra mossa, che alla fine non c’è stata. E’ saltato in serata lo scambio Del Grosso-Costa con la Samp, mentre Brienza è rimasto a Bergamo nonostante l’insistenza del Chievo, che ha fatto di tutto per portarlo a Verona offrendo anche il cartellino di Sestu. Inutilmente.

Inchiodato sotto le Mura venete anche Jack Bonaventura: la Lazio giovedì ha provato a intavolare una trattativa vista la partenza di Hernanes ma la richiesta di 10 milioni per l’intero cartellino ha scoraggiato Lotito, che non è di certo uno spendaccione.

E’ partito il solo Polito che chiuderà la stagione a Modena, col Sassuolo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da la bodia

    il nuovo cavani????a me sembra il nuiovo cicciobellovalenciano

    1. Scritto da Gio da PV

      Fino a ieri non ne conoscevi neppure il nome e subito a far dell’ironia! Non ti pare che sarebbe almeno il caso di vederlo all’opera? Se avessi seguito un po’ il calcio giovanile avresti un’altra opinione. Vedrai che cambierai idea.
      Gio da PV

    2. Scritto da Gio da PV

      Fino a ieri non ne conoscevi neppure il nome e subito a far dell’ironia! Non ti pare che sarebbe almeno il caso di vederlo all’opera? Se avessi seguito un po’ il calcio giovanile avresti un’altra opinione. Vedrai che cambierai idea.
      Gio da PV

  2. Scritto da solodea

    Non sarà del nostro vivaio ma finalmente un giovane che pare promettere più che bene (e una figura di un connazionale come Cavani non può che essergli di sprono, anche solo per emulazione).