Carabinieri in azione controllate 200 persone: 25 sono pregiudicate - BergamoNews
Sicurezza

Carabinieri in azione controllate 200 persone: 25 sono pregiudicate

In un servizio straordinario di controllo del territorio, cinquanta carabinieri in diversi posti di blocco in 22 paesi hanno controllato 200 persone: di queste 25 sono pregiudicate.

L’obiettivo era la sicurezza e la presenza di posti di controllo aveva lo scopo era di essere un deterrente contro la criminalità e i furti nelle abitazioni. Sorprende però che nel servizio straordinario di controllo del territorio svolto, nella serata di venerdì 30 gennaio, da cinquanta carabinieri delle compagnie di Bergamo, Clusone, Treviglio e Zogno in 22 paesi si siano controllate ai posti di blocco 200 persone e che di queste 25 fossero pregiudicate.

Sono state presidiate le principali vie di accesso Sarnico, Zanica, Stezzano, Curno, Ponte San Pietro, Calcinate, Romano di Lombardia, Treviglio, Lovere, Sovere, Clusone, Ponteranica, Sorisole, Alzano Lombardo, Trescore Balneario, Grumello del Monte, Caravaggio, Martinengo, Dalmine, Calcio, Villa d’Almé e Almenno San Salvatore. Una curiosità che si aggiunge ai dati dell’operazione è che delle 25 persone pregiudicate, solamente tre fossero straniere, una di loro è stata accompagnata in Questura per pratiche di espulsione, mentre un’altra è stata segnalata come assuntore di droga. Nel corso dell’operazione sono stati controllati anche cento automezzi e sono state elevate due contravvenzioni al codice della strada.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it