BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Acque agitate alle piscine Italcementi: nuovo appalto e stipendi tagliati

Cresce la preoccupazione per assistenti bagnanti e istruttori di nuoto delle Piscine Italcementi di Bergamo che, con il cambio d'appalto, vivono una situazione di incertezza e si sono visti tagliare lo stipendio.

Più informazioni su

Acque agitate alle piscine Italcementi di Bergamo, dove per l’assegnazione di un nuovo appalto gli assistenti bagnanti e gli istruttori di nuoto e fitness stanno assistendo alla diminuzione dei loro compensi. Si tratta di una trentina di lavoratori assunti come collaboratori sportivi, quasi tutti impegnati su entrambi i ruoli di bagnini e istruttori, con contratti diversi.

Con la gara d’appalto indetta a dicembre, gli assistenti bagnanti sono passati alle dipendenze dell’associazione sportiva dilettantistica Steel Triathlon di Azzano San Paolo, che ha vinto l’appalto per l’assistenza in vasca con un ribasso del 15,15%: da gennaio il compenso passa da 8 euro netti all’ora a 6,50 euro.  

“Per discutere dei compensi degli assistenti bagnanti abbiamo cercato di incontrare a aprire un confronto con Steel Triathlon, ma l’associazione sportiva, malgrado il malcontento dei lavoratori e il conseguente mandato che ci hanno affidato in assemblea,non sembra essere interessata ad incontrarci” ha spiegato Giuseppe Errico, segretario generale provinciale di NIDIL-CGIL. “Ricordiamo che la contrattazione nazionale prevede un compenso orario diverso, leggermente minore da quello oggi erogato in Italcementi, ma incomparabile, visto che prevede anche 14 mensilità, ferie pagate, TFR e garanzie più stringenti su malattia ed eventuali cali di lavoro stagionali (ad esempio d’estate, in caso di periodi di pioggia): tutti diritti che oggi la trentina di lavoratori della piscina Italcementi non ha. Chiediamo dunque a Steel Triathlon di incontrarci per discutere del rispetto del Contratto nazionale e dei livelli di retribuzione precedente, nel caso si decida di continuare con l’utilizzo del contratto di collaborazione”.  

Il 22 gennaio NIDIL-CGIL ha chiesto ufficialmente un incontro oltre che con Steel Triathlon e con Bergamo Infrastrutture Spa (che gestisce il centro sportivo), anche col sindaco Franco Tentorio, dal momento che la Spa è soggetta all’attività di direzione e coordinamento da parte del Comune di Bergamo.  

Se per gli assistenti bagnanti la riduzione dei compensi è, almeno per ora, cosa certa, i lavoratori che sono anche istruttori di nuoto e fitness restano nell’incertezza, dal momento che la gara d’appalto per il loro servizio è stata vinta dalla società Sport&Management di Verona, con un ribasso del 42,33%, talmente alto che l’assegnazione è stata sospesa.

“Proprio per l’altissima percentuale di ribasso Bergamo Infrastrutture ha deciso di sospendere l’assegnazione dell’appalto per capire in che modo la società possa reggere i costi” continua Errico. “Quello che più ci preoccupa è che la sostenibilità di un ribasso del 42% si ripercuota pesantemente sui compensi dei lavoratori”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da istruttore2

    Già che ci siete indagate e SCRIVETE su come le piscine trattano i dipendenti, i nostri stipendi sono ridicoli, e se non ti sta bene la risposta è: “Tanto di offerta di assistenti/istruttori ce n’è”

  2. Scritto da marcello

    ma cosa c’entra una societa’ di triathlon con i bagnini ?
    la steel triathlon ha vinto ribassando del 15,15% la cifra oraria di 10 euro indicata nel bando.
    se quindi prende 8,485 euro/ora e ne da’ 6,50 ai bagnini, in che tasche finiscono i 2 euro di differenza ?

  3. Scritto da istruttore

    Sveglia………in tutte le piscine gli assistenti e gli Istruttori vengono pagati una miseria!!!