BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Del Tenno: “Il 28 febbraio consegneremo 63 nuovi treni”

"Il 28 febbraio insieme all'ingegner Moretti e agli altri soci consegneremo il primo dei 63 nuovi treni che entreranno in servizi da qui a due anni". Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, in occasione della visita presso il centro di manutenzione di Trenord, effettuata questa mattina insieme all'amministratore delegato della società Luigi Legnani.

Più informazioni su

"Il 28 febbraio insieme all’ingegner Moretti e agli altri soci consegneremo il primo dei 63 nuovi treni che entreranno in servizi da qui a due anni". Lo ha annunciato l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, in occasione della visita presso il centro di manutenzione di Trenord, effettuata questa mattina insieme all’amministratore delegato della società Luigi Legnani.

TRENI VECCHI SPARIRANNO – "Questo significa – ha aggiunto – che i treni più vecchi spariranno dalla circolazione e che, nel complesso, sarà notevolmente abbassata l’età media dell’intero materiale rotabile". L’assessore ha anche spiegato che è già in atto anche la ‘revampizzazione’ dei convogli a media distanza che, non essendo più in produzione "saranno completamente rimessi a nuovo". "Il nostro obiettivo – ha concluso Del Tenno – è rivedere completamente il parco rotabile in modo che chi sale sui nostri treni possa dire ‘ecco sono in Lombardia’".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Mattia

    Prima garantite il servizio che PAGHIAMO invece che assicurare gli utenti ad un disservizio ormai insopportabile. Siamo costretti a ritardi, cancellazioni e viaggi come bestie. Dovremmo poter fare affidamento su di voi per andare al lavoro e a studiare invece… schifo. Se ci fosse concorrenza non attenderei un secondo a cambiare. Treni nuovi? Bene..Ma non dimentichiamoci che il MINIMO da garantire è la puntualità (e treni non soppressi) . Un utente disperato BG_Mi p.ta ga

  2. Scritto da pendolaresudato

    che bello! si abbassa l’età media del materiale rotabile! ma aumentano anche le corse e i posti a sedere? diminuiscono i tempi di percorrenza?

  3. Scritto da Vittorio Valle

    La leggenda metropolitana dei nuovi treni di trenord è un po’ come i coccodrilli nelle fogne: non ci crede nessuno ed occasionalmente ritorna in voga nelle discussioni.

  4. Scritto da mark

    Basta prenderci in giro……………..siamo stanchi d’essere trattati, peggio delle bestie

  5. Scritto da lvca

    sono pendolare sulla linea edolo-brescia dove da un anno sono in funzione i nuovi “treni” o meglio sarebbe le nuove “metro”. Accattivanti e silenziosi certo ma studiati per stipare il maggior numero di passaggeri in posti piu ristretti, con sedili scomodi, superergonomici e senza la possibilità di attaccare vagoni. Vanno bene se fai 20 minuti di treno. mi auguro non siano gli stessi.

  6. Scritto da Narno Pinotti

    Redazione, forse è da correggere il titolo: “Dal 28 febbraio il primo di 63 nuovi treni”.

  7. Scritto da massimiliano bavo

    La storia dei treni nuovi è vecchia, già sentita da Cattaneo anni fa.

  8. Scritto da Alberto

    Da dove arrivano questi nuovi treni? Costruiti in Italia, spero…