BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Capitalismi a confronto il convegno Italcementi in diretta dalla Fiera fotogallery

In diretta dalla Fiera di Bergamo il convegno “Capitalismi & imprese” promosso dalla Fondazione Cav. del lavoro Carlo Pesenti. Il saluto dell'avvocato Giavazzi e il saluto di benvenuto del presidente Giampiero Pesenti.

In diretta dalla Fiera di Bergamo il convegno “Capitalismi & imprese” promosso dalla Fondazione Cav. del lavoro Carlo Pesenti. Il saluto dell’avvocato Giavazzi e il saluto di benvenuto del presidente Giampiero Pesenti.

 

Ore 13.05 – Alex Zanardi: "Non è il grande risultato che darà il senso alla tua sfida, è il percorso che fai che da significato";

Ore 13.02 – Alex Zanardi: "Ho vinto a Londra perchè volevo andare in bicicletta. La salita la si affronta con la passione";

Ore 12.57 – Alex Zanardi: "Bisogna anche sbagliare prima di riuscire a capire come fare le cose bene".

Ore 12.55 – Alex Zanardi: "Mio padre mi diceva: cerca di capire dove vuoi andare nella vita, che direzione vuoi scegliere";

Ore 12.50 – Standing ovation per Alex Zanardi; 

Ore 12.24 – Ugo Parodi Giusino: "In Italia non abbiamo ancora capito la rivoluzione che è in atto con la tecnologia e il suo potere";

Ore 12.20 – Ugo Parodi Giusino: "La prima barriera mentale è pensare al tuo mondo, mentre occorre confrontarsi per aprire alle imprese l’orizzonte dove operare"; 

Ore 12.19 – Ugo Parodi Giusino, Amministratore Delegato e socio fondatore di Mosaicoon; 

Ore 12.14 – Ivan Lansberg: "Manager di oggi devono avere formazione umanista, devono essere capaci di preoccuparsi dell’impatto delle loro azioni";

Ore 12.13 – Ivan Lansberg: "La mentalità per il XXI secolo è imparare a trovare soluzione ad alcuni dilemmi: tra innovazione e tradizione, ad esempio";

Ore 12.12 – Ivan Lansberg: "L’innovazione nella Governance è fondamentale. Governance non è solo strumento, ma anche mentalità che deve essere insegnata";

Ore 12.10 – Ivan Lansberg, Direttore Accademico dei Programmi Executive in tema di aziende familiari, Kellogg School of Management, Stati Uniti;

Ore 11.54 –  Basant Kumar Gupta: "Il capitalismo famigliare sta rendendo un servizio importante alla comunità"

Ore 11.49 – Basant Kumar Gupta, Ambasciatore dell’India in Italia;

Ore 11.43 – Taotao Chen: "Oggi stiamo riducendo i divari. Prima c’erano due mondi contrapposti: il socialismo e il libero mercato. Rispetto a quello che c’era prima, abbiamo bisogno di ridurre il ruolo dello Stato in Cina e aprire di più al libero mercato";

Ore 11.36 – E’ il momento di Taotao Chen, docente di Management ed Economia Internazionale, Tsinghua University, Pechino;

Ore 11.35 – Gabriele Galateri: "Molte aziende famigliari sono più avanti di imprese quotate nella Governance";

Ore 11.32 – Gabriele Galateri: "L’azienda familiare permette ai manager una visione culturale allargata";

Ore 11.22 – Prende la parola Gabriele Galateri, Gabriele Galateri di Genola, presidente Generali e Presidente Comitato per la Corporate Governance promosso da ABI, Ania, Assonime, Assogestioni, Borsa Italiana e Confindustria; 

Ore 11.15 – Shaikha Al Maskari: "Stiamo portando i progetti del microcredito in tutto il medioriente. Abbiamo bisogno di un capitalismo benevolo, filantropico". 

Ore 11.12 – Shaikha Al Maskari: "Dobbiamo pensare ai giovani che sono la nostra migliore risorsa e ai poveri, non basta pensare alla ricerca come unico scopo per il profitto, ma per il bene e lo sviluppo dell’umanità".

Ore 11.00 – Shaikha Al Maskari, presidente Al Maskari Holding, Emirati Arabi Uniti. "Ci sono diverse categorie, ma il mondo è cambiato, è diventato globale. Le nostre economie, le nostre banche, siamo passati dalle nostre famiglie al mondo. Italcementi lavora in venti Paesi e come si fa: si cerca di conoscere le culture di questi Paesi e si segue il loro passo". 
"Oggi la sfida è il mondo digitale: tutto è diventato trasparente. Lo trovi su Google o su Youtube. E questo cambiamento è diventato una realtà. Lo vediamo nel nostro governo e noi ci confrontiamo con la nostra economia. Ma ci manca uno sguardo: dobbiamo guardare ai giovani come una risorsa. Più sono stati istruiti ed intelligenti resi dal mondo digitale e più noi dobbiamo aiutarli. La comunicazione di massa è una lezione per noi".

Ore 10.55 – Corbetta: che cosa ha permesso alla famiglia Pesenti di resistere? La risposta: la capacità imprenditoriale, ogni generazione ha trovato un leader. Carlo Pesenti: ha aperto dodici cementerie dal 1947 al 1954, nel 1992 Giampiero Pesenti ha acquisito la Ciments Francais. Carlo Pesenti punta ora sulla sostenibilità. Utilizzando i principi utilizzati finora e il carattere dei leader che finora l’hanno guidata. 

Ore 10.52 – Corbetta: in Italia occorre un grande lavoro perché le imprese famigliari diventi più forti. Poche le acquisizioni negli ultimi anni, maggiore credito alle aziende per crescere e persone 

Ore 10.47 – Corbetta: Proprietà responsabile che sappia accompagnare l’azienda con capitale paziente (che rispetti l’autonomia dell’impresa). Un’azionista deve sapere rispettare l’impresa e alla fine viene premiato. 

Il secondo elemento: leader aziendale. Le imprese familiare devono costruire degli antidoti contro il nepotismo. Il rischio è avere persone incapaci ai vertici. 

Ore 10.40 – Corbetta mette a confronto i diversi tipi di capitalismo.

Ore 10.35 – Parola al professor  Guido Corbetta, ordinario di Strategia Aziendale e titolare della cattedra AIdAF-Alberto Falck di Strategia delle Aziende Familiari, Università Bocconi.

Ore 10.24 – Il saluto di Giampiero Pesenti, presidente di Italcementi: "Grazie a tutti coloro che per il lavoro, la dedizione e la passione che hanno reso possibile rendere questa azienda un colosso nel mondo". 

Ore 10.10 – Il saluto del presidente della Fondazione Cav. Lav. Carlo Pesenti, Giovanni Giavazzi che ricorda come il 2014 sia l’anno degli anniversari: per i 10 anni della fondazione e per i 150 anni di Italcementi. 

 

Pochi minuti dopo le 10 si è aperto alla Fiera di Bergamo il tradizionale convegno della Fondazione Italcementi. Moderatore il giornalista ed editorialista Gianni Riotta. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.