BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il cimitero dei macchinisti Alla stazione di Bergamo le targhe in ricordo – Foto fotogallery

Una decina di lapidi dedicate ai ferrovieri bergamaschi morti sul lavoro. E' il “cimitero” dei macchinisti bergamaschi, un piccolo giardino che si trova lungo la strada che costeggia la ferrovia, dove sotto un albero ci sono una serie di targhe-ricordo, risalenti anche al 1800

Più informazioni su

Una decina di lapidi dedicate ai ferrovieri bergamaschi morti sul lavoro. E’ il “cimitero” dei macchinisti della stazione di Bergamo, un piccolo giardino che si trova lungo la strada che costeggia la ferrovia, dove sotto un albero nel corso degli anni sono state posizionate una serie di targhe-ricordo simili a lapidi (GUARDA LE FOTO QUI).

Su di ognuna è stampato il nome di un macchinista bergamasco (o comunque legato alla nostra provincia) che ha perso la vita in servizio alla stazione di piazza Marconi, insieme alla data e al luogo di nascita e di morte, oltre all’incarico che ricopriva e in alcuni casi le cause della morte. Alcune targhe risalgono addirittura al 1800, altre specificano che il decesso è avvenuto per "cause di guerra".

“Sì tratta di uno spazio realizzato quasi 200 anni fa in omaggio a chi ha sacrificato la propria vita sul lavoro per la gente di Bergamo – spiega il consigliere comunale Vittorio Grossi, ex presidente dell’associazione ferrovieri -. Quando sono diventato presidente del gruppo, nel 1996, si trovava in stato di abbandono. Allora mi sono impegnato personalmente per sistemarlo e in un paio d’anni ce l’abbiamo fatta”.

Uno spazio che negli ultimi tempi ha di nuovo guadagnato importanza: “Ogni anno, a novembre, viene celebrata una messa e una cerimonia in cui si rende omaggio all’area e ai macchinisti scomparsi. Un dovere nei confronti di queste ammirevoli persone. In pochi, purtroppo, tuttora sanno dell’esistenza di questo posto nel centro della città”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fulvio

    Forse non lo sapevi. te lo mando perchè so che vi interessate di tutto quello che è treno.