BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al circolo Maite spettacolo satirico e concerto blues

Domenica 26 andrà in scena “Umori molesti”, uno spettacolo satirico con Pietro Sparacino e lunedì 27 sarà il turno del concerto blues con Stefano Macchia e Angelo Bonfanti.

Più informazioni su

Fine settimana all’insegna dello spettacolo al Circolo Arci Maite di Città Alta. Si inizia domenica 26 gennaio, alle 21, con il teatro satirico con Pietro Sparacino e lo spettacolo "Umori molesti".

Tema dello spettacolo satirico sarà la descrizione di un Paese allo sbando e ricco di contraddizioni così come descritto dallo stesso autore: “In un paese devastato dalla crisi, dalle lotte di classe e dai libri di Bruno Vespa, non ci resta che ridere. Ridere di tutto e di tutti, di cuore e di pancia, dando libero sfogo agli umori molesti che dominano le nostre vite. L’omosessualità è una malattia, l’ha detto Giovanardi. Giovanardi è una malattia, lo dicono pure gli eterosessuali. E a proposito di sesso, si parlerà di religione. Se ti tocchi è peccato! Se mi tocca lei, padre, è reato. Si parlerà di quello che eravamo e di quello che diventeremo. Padri di famiglia che vedono il presente nero e il futuro ancora più nero. Giovani che vedono il presente nero e il futuro peggio di quello di un nero. Siamo sempre più razzisti eppure lavoriamo come negri, fumiamo come turchi e siamo circondati da roba cinese. Si parlerà dell’Italia”.

Si continua poi lunedì 27 gennaio, alle 21, con il concerto blues di Stefano Macchia e Angelo Bonfanti, voci graffianti e chitarre, che propongono un repertorio che attraversa gli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta.

Si consiglia la prenotazione e si ricorda che per quanto riguarda l’ingresso è necessaria la tessera Arci. Chi volesse avere ulteriori informazioni può consultare il sito www.maite.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Vicino

    Speriamo che non escano più’ ubriachi dal circolo disturbando la quiete pubblica come solitamente fanno.