BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza in banca Federconsumatori: “Via di fuga garantita?”

Bussole come trappole? Federconsumatori denuncia la condizione esistente in molti istituti di credito per quanto riguarda la possibilità di evacuazione dalla banca in situazioni di emergenza.

Più informazioni su

Federconsumatori denuncia la condizione esistente in molti istituti di credito per quanto riguarda la possibilità di evacuazione dalla banca in situazioni di emergenza. La quasi totalità delle filiali adotta un sistema di sicurezza all’accesso consistente in quelle che sono definite “bussole”, a lato delle quali è posta un’uscita di sicurezza completa di maniglione antipanico.

Il problema è che tra le “bussole”, che si possono superare grazie all’uscita di sicurezza, e l’uscita vera e propria (spazio solitamente adibito all’istallazione di Bancomat), sulla via di fuga è posizionata un’ulteriore porta che può essere a spinta o a “scorrere”: priva però di accorgimenti atti all’evacuazione d’emergenza. In qualche banca sulle porte a scorrere c’è l’indicazione di “spingere” e le porte dovrebbero cedere (non si sa come), in altri casi, come nelle filiali del Credito Bergamasco e di UBI Banca, situate in Piazza Sant’Anna in città, siamo nella condizione estrema con le uscite dal vano tra “bussola” verso strada che si aprono all’interno.

In condizioni di panico è facilmente intuibile quello che potrebbe succedere con la gente che cerca di aprire la porta mentre è pressata alle spalle da chi cerca la fuga dal pericolo. Poiché noi non sappiamo se si tratta di violazione delle norme esistenti o se sono le regole ad essere carenti, segnaliamo all’Asl la situazione perché verifichi quali e quante sono le posizioni non allineate con le normative sulla sicurezza e provveda a far adottare le misure che riterrà necessarie a garantire l’incolumità dei cittadini.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.