BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Spaccata in piazza Dante: rubate le pellicce Marega La paura dei commercianti fotogallery

Un'auto ariete contro le vetrine della pellicceria Marega in piazza Dante. Il colpo alle 4.11 di mercoledì 22 gennaio. Rubati una trentina di capi per un valore di diverse decine di migliaia di euro. Grazie al sistema nebbiogeno è stato salvato parte dell'atelier.

Più informazioni su

Il sistema di videosorveglianza interno al negozio riprende il colpo: sono le 4.11 quando un’auto ariete, una Golf Volkswagen di colore grigio, si posizione con la retro in piazza dante. Pochi istanti e l’auto a tutta velocità sfonda l’ingresso della pellicceria Marega. L’auto è dentro il negozio, ha distrutto un prezioso tavolo di marmo, sfondato parte del sottoscala. Scatta il sistema di nebbiogeno, ma la vetrina con doppio vetro e il serramento non si sono staccati.

E’ allora che i banditi tornano alla carica con un nuovo colpo sempre in auto. Stavolta il serramento è a terra, dall’auto scendono i malviventi, hanno una pila in mano, razziano una trentina di capi, forse di più. Escono e si dirigono verso largo Belotti dove nel vicolo hanno parcheggiato un’altra auto. Abbandonano le grucce e fuggono con il bottino. Difficile quantificare l’ammontare, una prima ipotesi stima il colpo in alcune decine di migliaia di euro.

A questo si devono aggiungere i danni. Ma soprattutto la paura.

"E’ terribile – commenta la madre del titolare – abbiamo tutti i sistemi di sicurezza, dai vetri al sistema di nebbiaggio che ha permesso di proteggere i capi al piano di sopra. Ora abbiamo le telecamere che hanno registrato il tutto e rivederlo fa un certo effetto. Sì, c’è paura. Abbiamo fatto tutto il possibile, ma resta la paura nel vedere che tutto questo non basta". 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gattigiorgio1952@libero.it

    Non do tutta la colpa ai giudici è la legge che hanno creato i nostri politici , che è sbagliata.la legge non è uguale per tutti , per qualcuno si , per altri no

  2. Scritto da ed

    Si accettano scommesse sulla nazionalità di questi galantuomini….

    1. Scritto da la verità fa male

      cambia qualcosa ? viva la sicurezza “garantita” da lega e centrodestra !

  3. Scritto da asasas

    sistema di nebbiaggio??? cos’è?

  4. Scritto da gia

    Se non ci pensano i giudici ci pensano i politici,lo svuotacarceri è stato votato da TUTTI tranne dai..LEGHISTI.

  5. Scritto da Samuele

    E bravi! Ancora una volta vincono loro! Non se ne può più. Le forze dell’ordine riescono a coglierli sul fatto e poi i nostri cari giudici politicizzati li lasciano liberi. Vi si ritorcerà contro prima o poi e allora noi, che siamo stati “visitati” ve lo ricorderemo! O li fate smettere o il malumore della gente si trasformerà in violenza. AUGURI.

    1. Scritto da dark

      notevole… Non guardare tanto a chi (e perchè) compie misfatti e prendersela con i non meglio precisati “giudici politicizzati”. Come se i giudici non avessero leggi a cui sottostare. E chi decide le leggi?…mah

      1. Scritto da Samuele

        Meno male che almeno tu credi ancora che le leggi vanno fatte rispettare. Anch’io ne sono convinto. Se me la prendo con i giudici che tra loro ed i pubblici ministeri vanno a braccetto, forse è perché se ne sentono troppe. Chi sbaglia paghi. Per uno che manda in carcere un innocente e poi viene promosso per toglierlo di torno, forse costava meno mandarlo a riposo…

    2. Scritto da Symba

      ma per favore…Giudici politicizzati? ma per caso non è il Legislatore tramite l’organo legislativo (magari Lei non lo sa ma è il Parlamento) che ha previsto le norme, che permettono la scarcerazione di questi tizi?

      1. Scritto da residente

        La maggior parte di queste norme ipergarantiste sono state approvate per salvare l’arzillo vecchietto che dovrebbe essere ai domiciliari ma che al momento si trova in una beauty farm sul garda…

        1. Scritto da poeret

          naturalmente prima ha fatto una visitina a Renzi in sede PD per decidere la legge elettorale..spero un giorn oo l’altro la gente si svegli quando dovrà votare.

        2. Scritto da marilena

          Ben detto!