BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ghisalberti: “Che fine hanno fatto le rastrelliere donate al Comune?”

Nonostante la bici sia sempre più apprezzata e utilizzata dai bergamaschi, in città il numero di rastrelliere è inferiore al fabbisogno. Nadia Ghisalberti, capogruppo del Patto Civico in Comune e candidata alle primarie del centrosinistra, ha presentato oggi un'interrogazione sulla questione: "L'aspetto incomprensibile di questa situazione".

Più informazioni su

Nonostante la bici sia sempre più apprezzata e utilizzata dai bergamaschi, in città il numero di rastrelliere è inferiore al fabbisogno. Nadia Ghisalberti, capogruppo del Patto Civico in Comune e candidata alle primarie del centrosinistra, ha presentato oggi un’interrogazione sulla questione: "L’aspetto incomprensibile di questa situazione – spiega – è che nonostante la scarsità di rastrelliere più volte lamentata dalle associzioni l’Amministrazione, ad oggi, non abbia ancora posizionato circa 70 della 80 rastrelliere che A.ri.bi ha donato al Comune stesso nel luglio scorso".

"Dopo l’inaugurazione in grande stile e la posa della prima rastrelliera alla presenza dell’Assessore Ceci e, soprattutto, dei fotografi, non abbiamo più avuto notizie delle altre. Ci chiediamo che fine abbiano fatto". "La prima regola in tempi di crisi – ricorda Ghisalberti – è non sprecare le risorse. E lasciare decine di rastrelliere nei depositi comunali è, a nostro parere, uno spreco a tutti gli effetti. In primo luogo, perchè continua a mancare un servizio prezioso per chi utilizza le biciclette e in secondo luogo perchè non si da seguito all’impegno di un’associzione di cittadini che prontamente, invece, si era attivata per risolvere un problema concreto". "Le buone pratiche – e l’utilizzo della bicicletta in città è sicuramente tra queste – vanno incentivate e sostenute con adeguati servizi – conclude la capogruppo del Patto Civico. – Fornire postazioni di parcheggio inoltre eviterebbe l’ammasso di biciclette ai pali della segnaletica, con conseguente miglioramento, oltre che dell’estetica, anche della fruibilità degli spazi pedonali".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Narno Pinotti

    Prima e unica regola del polemico: mai, per nessuna ragione, commentare nel merito; parlare sempre d’altro; spacciare ipotesi irreali per fatti. Quanto all’esternare, se dovesse star muto lui un giorno per ogni volta che l’ho incastrato e bastonato, ce ne saremmo liberati da un bel po’. Ora ritorno al mio proposito di non discuterci mai più (e del resto nemmeno qui mi rivolgo a lui: lo dico perché di sicuro non lo capirà).

  2. Scritto da il polemico

    hanno fatto la stessa fine che avrebbero fatto se cera lei,come chi cera in passato e che c’è adesso…perchè questa dovrebbe essere diversa dai predecessori?poi è la candidata di un moviemento che gia ha governato e che poi è stato battuto,quindi che esterna?