BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gatti avvelenati a Entratico: 6.000 euro a chi trova il colpevole

Negli ultimi giorni solo i volontari AIDAA del paese hanno raccolto le carcasse di tre gatti morti avvelenati e ieri la carcassa dell'ultimo micetto ucciso dal veleno è stato inviato attraverso il servizio ASL di Trescore Balneare all'istituto di zooprofilassi di Bergamo per l'autopsia.

Più informazioni su

Seimila euro di taglia per trovare il responsabile o i responsabili degli avvelenamenti dei gatti di Entratico.

Negli ultimi giorni infatti solo i volontari AIDAA del paese hanno raccolto le carcasse di tre gatti morti avvelenati e ieri la carcassa dell’ultimo micetto ucciso dal veleno è stato inviato attraverso il servizio ASL di Trescore Balneare all’istituto di zooprofilassi di Bergamo per l’autopsia.

Purtroppo da quanto sembra si sia riusciti a capire non sono solamente tre i gatti uccisi dai bocconi avvelenati ma potrebbero essere molti di piu.

Dei tre gatti trovati morti due sono di proprietà ed uno apparteneva ad una colonia felina.

I gatti sono stati ritrovati nella zona di Via degli Alpini nelle adiacenze di un bosco frequentato da cacciatori.

“Non ne abbiamo la certezza, ma i sospetti sono rivolti a qualche bracconiere della zona – dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA – Gettare bocconi avvelenati è un reato penale, cosi come lo è maltrattare o avvelenare i gatti. Abbiamo deciso di mettere una taglia di 6.000 euro sulla testa dell’assassino o degli assassini dei mici. Per loro nessuna pietà- conclude Croce- quando troveremo questi bastardi sarà nostra cura denunciarli e rendere pubblici i loro nomi. Chi uccide gli animali merita il pubblico disprezzo”.

Per segnalazioni 3926552051 dalle ore 10 alle ore 20 tutti i giorni.

Oppure via mail a segnalazionereati@libero.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da manuel

    bastardi crudeli! l’affetto che mi ha dato il mio gatto non me l’hai mai dato nessuno.. io ora vivo ad entratico… è un paese del cavolo con questa gente crudele… se becco qualcuno fare male ad un gatto lo uccido!!!

  2. Scritto da fabietto

    togliere di mezzo chi sparge veleno nei luoghi frequentati da bambini e animali mi sembra una priorità doverosa senza spiegare la moltitudine di eventi collaterali possibili che comunque non tutti possono capire.

  3. Scritto da Gg prg

    L’Italia e Entratico hanno altri problemi che 4 gatti morti!!!!

    1. Scritto da silvia

      Ci sono tanti altri articoli da leggere Sig.Gg. Se questo non le interessa passi oltre

  4. Scritto da lotty

    Mi dispiace non poter essere d’aiuto perchè non abito da quelle parti ma spero proprio che il colpevole venga”stanato”!

    1. Scritto da Gaetano Bresci

      ….e costretto ad “assaggiare” uno di quei bocconi per capire la sofferenza altrui.