BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Clima mite addio Da giovedì arriva il freddo invernale previsioni

“L'Autunno che pareva 'senza fine' sta per concludersi; da giovedì un nuovo intenso peggioramento darà il via ad una fase tipicamente invernale”. Lo annuncia in una nota il meteorologo di 3bmeteo Francesco Nucera.

Più informazioni su

“L’Autunno che pareva ‘senza fine’ sta per concludersi; da giovedì un nuovo intenso peggioramento darà il via ad una fase tipicamente invernale”. Lo annuncia in una nota il meteorologo di 3bmeteo Francesco Nucera.

Stiamo per andare incontro a un finale di gennaio più invernale: questo avviene dopo una prima parte di stagione anonima, con temperature sopra le medie, non solo in Italia ma anche in Europa. “L’aria fredda sul Nord Europa ha deciso finalmente di scendere più a sud, spingendosi anche sull’Italia”, prosegue il meteorologo. Lo farà attraverso una perturbazione che da giovedì porterà un nuovo peggioramento, a iniziare da Nord e Tirreniche.

“Questa volta si tratterà di un’ondata di maltempo invernale in piena regola – conferma Nucera – Ci saranno infatti tutti gli elementi tipici dell’Inverno: neve sui rilievi fino a bassa quota, piogge ed acquazzoni su gran parte d’Italia, venti forti e temperature in calo anche di 5/8 rispetto ai giorni precedenti, specie al Centro Nord. Ma non arriverà il gelo; avremo solo un ridimensionamento delle temperature e l’apertura di un periodo più in linea col periodo”.

Venerdì sarà la giornata peggiore perché il maltempo sarà distribuito su gran parte d’Italia e farà più freddo. La neve cadrà sulle Alpi sopra i 400/600m, sulla dorsale centro settentrionale fin verso i 600/800m, oltre i 1000m al Sud. Temporali si abbatteranno ancora sulle Tirreniche mentre al Nord Ovest in giornata si faranno largo le prime timide schiarite.

Da sabato la situazione andrà migliorando al Centro Nord grazie ai venti tesi di Maestrale e Tramontana, mentre piogge e nevicate sui rilievi si attarderanno al Sud. E non è finita qui: altri impulsi polari sono attesi la prossima settimana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da angilberto

    lo sentida amò chèsta…