BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Numeri record per Esselunga, nei prossimi due anni duemila assunzioni

Il Gruppo Esselunga ha chiuso il 2013 con vendite per oltre 6,9 miliardi di euro con un incremento dell'1,7% rispetto al 2012. E' quanto comunica il gruppo in una nota. Cresce ancora l'organico che si attesta a 20.605 persone con un incremento di oltre 400 unita'. Nel biennio 2014 - 2015, "per effetto del piano di sviluppo e dell'aggiornamento della rete", Esselunga prevede l'assunzione di circa 2.000 persone.

Più informazioni su

Il Gruppo Esselunga ha chiuso il 2013 con vendite per oltre 6,9 miliardi di euro con un incremento dell’1,7% rispetto al 2012. E’ quanto comunica il gruppo in una nota. Cresce ancora l’organico che si attesta a 20.605 persone con un incremento di oltre 400 unita’. Nel biennio 2014 – 2015, "per effetto del piano di sviluppo e dell’aggiornamento della rete", Esselunga prevede l’assunzione di circa 2.000 persone. Il risultato operativo e’ stimato in oltre 300 milioni di euro, "in contrazione rispetto allo scorso anno anche a seguito della politica prezzi applicata. Mentre i fornitori hanno praticato aumenti dell’1,8% -si legge nella nota- Esselunga ha mantenuto per i propri clienti gli stessi prezzi del 2012, cioe’ ha venduto a inflazione zero. Negli ultimi due anni a fronte di incrementi di prezzo ricevuti per circa il 4% Esselunga non ha trasferito alcun incremento di prezzo ai propri clienti".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Davide

    E soprattutto senza le agevolazioni fiscali (pagate ancora da noi) e i vari “aiuti” riservati alle Coop!!

  2. Scritto da Carlo

    Però assumo soltanto giovani. Un 50enne, anche disposto a lavorar di notte come panettiere, non lo tengono in considerazione. Anche per i 50enni è un problema aver perso il lavoro…. Fai la domanda e non ti convocano nemmeno per guardarti almeno in faccia…

  3. Scritto da mao

    Questo dimostra se ancora ce ne fosse bisogno,che si può fare impresa in Italia,guadagnare,pagare le tasse,e soprattutto creare posti di lavoro,vero Bombassei e la banda di ciarlatani che delocalizzano.

    1. Scritto da peppa Pig

      vero mao hai ragione…i grandi industriali sono tutti in parlamento x spartirsi la cig

      1. Scritto da Piero

        Meno male che qui a Bergamo , Grandi Aziende Rilevate Da Grandi Imprenditori Stranieri hanno saputo apprezzare i Nostri Giovani assumendo Impiegati ed Operai, speriamo Altre Multinazionali abbiano ad imitare,Questi Grandi Energici Intelligenti Imprenditori alrtimenti qui si metterà sempre peggio per il lavoro, non si può continuamente chiudere , Prendete esempio !