BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Clandestino è reato” Protesta della Lega Nord in Consiglio – Il video

Battaglia in Senato e battaglia in Consiglio regionale per la Lega Nord contro l'abolizione del reato di clandestinità. Il Senato ha dato via libera all'emendamento del governo che abroga il carattere penale del reato di immigrazione clandestina trasformandolo in un illecito amministrativo. Norma inserita nel ddl sulla messa alla prova, all'esame dell'aula di Palazzo Madama. I consiglieri regionali del Carroccio, durante la seduta, hanno mostrato cartelli con la scritta “clandestino è reato”.

Più informazioni su

Battaglia in Senato e battaglia in Consiglio regionale per la Lega Nord contro l’abolizione del reato di clandestinità. Il Senato ha dato via libera all’emendamento del governo che abroga il carattere penale del reato di immigrazione clandestina trasformandolo in un illecito amministrativo. Norma inserita nel ddl sulla messa alla prova, all’esame dell’aula di Palazzo Madama. I consiglieri regionali del Carroccio, durante la seduta, hanno mostrato cartelli con la scritta “clandestino è reato”. “Non abbiamo preso parte alla votazione dell’emendamento del Governo che trasforma in illecito amministrativo il reato di immigrazione clandestina perché non vogliamo essere complici di questa abnorme manovra contro tutti gli italiani compiuta da questa nuova pseudo maggioranza formata da Pd e 5 stelle rosse – spiega Massimo Bitonci, capogruppo al Senato -. La bocciatura del nostro emendamento per ripristinare il reato di clandestinità rappresenta un vergognoso passo indietro verso l’inciviltà. Abolire il reato di immigrazione clandestina e demolire i pilastri della Bossi-Fini insieme con l’approvazione di continui svuota-carceri sono – osserva – gravissimi e pericolosi errore per la sicurezza di tutti i cittadini. La maggioranza si è spaccata sull’argomento: purtroppo sono prevalse le logiche di potere e di palazzo. Questo falso buonismo legato alle politiche sconsiderate di alcuni ministri porterà l’invasione nel nostro Paese. E con esso un aumento della delinquenza e della violenza. Letta, Kyenge e Cancellieri facciano i conti con questa prospettiva. Sappiano – conclude Bitonci – che saranno complici, insieme con tutti quelli che oggi hanno votato contro la nostra proposta, della deriva del nostro Paese verso il disordine e l’esplosione dei delinquenti".

Guarda il video della protesta in Consiglio regionale

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cattivista

    Dalla Siria scappano perche’ ti informo che c’e’ una guerra civile. Dall’ Eritrea scappano perche’ ti informo che gli uomini dai 15 anni in su, essendoci una dittatura, vengono obbligati con la forza al servizio miitare a tempo indeterminato (naja a vita). Informarsi e’ bello, si superano gli steccati del parlare senza sapere.

    1. Scritto da io

      Io non voglio mantenerli,se tu invece vuoi paga nche la mi aparte.
      I costi sociali di questa immigrazione incontrollata sono visibili a tutti,leggiti i fatti di cronaca che ormai non fanno nemmeno piu’ notizia. Spaccate,rapine,stupri,incidenti,le carceri sono piene di questa gente.Poi se vogliamo mettere la testa nello steccato facciamo pure.

  2. Scritto da io

    http://www.italianiliberi.it/Edito14/italia-citta-aperta.html
    Meditate gente,meditate

  3. Scritto da mar

    avanti che qui in Italia c’è posto di lavoro e assistenza gratuita anche in ospedali, per Tutti, intanto paghiamo noi poveri operai e vi manteniamo gratis

  4. Scritto da Daniele

    Il problema non è reato o non reato, ma la definizione stessa di clandestino che andrebbe rivista e la posizione di queste persone riconsiderata. Spesso la lega usa per la propria propaganda le immagini con i barconi che approdano alle coste del sud, cioè la percentuale di ingressi in Italia più bassa in assoluto, composta da persone che si trovano in situazioni di bisogno reale e in immediato pericolo di vita… persone che è profondamente ingiusto tacciare di “clandestinità”.

  5. Scritto da Luca

    Si potrebbe dire: finalmente. Col reato penale non solo ci costa un sacco, ma con 3 gradi di giudizio campa cavallo. Ora come reato amministrativo potranno essere espulsi subito. Mi dispiace che gli amici della Lega non li vogliano espellere subito. Troveremo altri con cui prendercela…via, tranquilli.

  6. Scritto da Cri

    Se al lavoro mi metto un cartello per manifestare ,come monimo sono tre giorni di sospensione ! Destra e sinistra e centro e ora di fare i seri basta pagliacciate

  7. Scritto da miki

    sarebbe bello fosse fatto un referendum per vedere cosa pensa la gente. sinceramente dubito che gli italiani sceglierebbero di abolire il reato.

    1. Scritto da LeghistaRealista

      Ma il reato di clandestinità implica processo e difesa con tempi biblici. Se non è reato, dovrebbe esserci l’immediato rimpatrio. Io preferirei così!

  8. Scritto da rachele

    la solita vergogna in salsa padana

  9. Scritto da nino cortesi

    Ma la volete capire che non esistono i clandestini ma esistono eventualmente quelli che fanno i reati.
    E i vostri capoccia di reati ne hanno combinati di assai più gravi.
    Fra quelli e i vostri io preferisco di molto loro.

    1. Scritto da mister bean

      I clandestini esistono eccome, in tutte le parti del mondo. Solo da noi ci fanno credere che abbiamo bisogno di loro.
      Ma solo perchè sono “consumatori”, “voti”, e “figli”.
      Invece sappiamo che i primi a scappare da un paese sono quelli che hanno problemi con la giustizia. Tirana e Rabat hanno svuotato le carceri e si sono liberati della delinquenza.
      Che abbiamo importato noi, ma solo qui al nord.
      Preferisci loro?
      de gustibus non disputandum est.

  10. Scritto da Marco

    Ma che facciatosta!!! Signori della Lega venite a Seriate a vedere cosa avete combinato in 20 anni!!!! La vostra politica ha riempito la nostra città di clandestini e voi lo sapete benissimo e sapete anche dove sono ma fate finta di nulla! è più facile farvi fotografare e filmare coi cartelli in mano!!! Dura lavorare eeee?? Vergognatevi

    1. Scritto da Daniele

      E’ strano che tu te la prenda con i “signori della Lega”, in realtà dovresti avercela con quelli che li hanno votati. A meno che tu non sia fra quelli. Oooops!

      1. Scritto da Marco

        Si hai ragione ero fra quelli fino a 10 anni fa…sono stati proprio bravi a prenderci in giro e a raccontarci tante fesserie soprattutto tramite i giornali. Sono sempre stati pronti a fare dichiarazioni alla stampa e a farsi fotografare nei presidi ma con i seriatesi non hanno mai parlato. Non hanno la più pallida idea dei problemi di Seriate. E’ stata tutta propaganda e basta e nel frattempo hanno distrutto una città.

    2. Scritto da clandestino

      ma come? davvero ci sono i clandestini a Seriate?

      1. Scritto da marco

        Arrivano ad ondate soprattutto d’estate restano per qualche tempo e poi se ne vanno. Dormono nel parco del cimitero nel parco delle scuole, in case fatiscenti in centro e nel parco del serio nord. Nessuno controlla e la cosa si è talmente radicata che è diventata una tappa del loro cammino. Ad agosto ce ne erano una decina. Lo sanno tutti.