BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Verso le elezioni, liste Movimento 5 stelle solo in quattro Comuni

Bergamo, Treviolo, Stezzano, Trescore Balneario. Sono i quattro Comuni in cui il Movimento 5 Stelle bergamasco presenterà liste alle prossime elezioni amministrative. Salvo nuove “discese in campo” di attivisti sparsi in tutta la provincia (forse si aggiungeranno una o due liste), il simbolo ufficiale del movimento di Beppe Grillo non comparirà sulle schede elettorali degli altri 169 Comuni al voto.

Più informazioni su

Bergamo, Treviolo, Stezzano, Trescore Balneario. Sono i quattro Comuni in cui il Movimento 5 Stelle bergamasco presenterà liste alle prossime elezioni amministrative. Salvo nuove “discese in campo” (forse si aggiungeranno una o due liste), il simbolo ufficiale del movimento di Beppe Grillo non comparirà sulle schede elettorali degli altri 169 Comuni al voto.

Dopo l’exploit alle Politiche di un anno fa, i grillini faticano a radicarsi sul territorio dove partiti come Lega Nord e Pd vantano storia, strutture e soprattutto persone. I gruppi del Movimento 5 Stelle nati negli ultimi due anni sono formati da un numero di militanti troppo esiguo per formare liste da presentare alle elezioni.

La prima eccezione è ovviamente il capoluogo Bergamo, dove gli attivisti hanno già scelto il candidato sindaco attraverso un sondaggio in Rete: Marcello Zenoni, architetto, che ha già iniziato a lavorare per costruire il programma elettorale. Gli altri Comuni in cui saranno presenti liste a 5 Stelle sono Stezzano, amministrazione travolta dallo scandalo della funzionaria che (secondo le accuse) avrebbe sottratto quasi un milione di euro alle casse comunali, Treviolo e Trescore Balneario. In Valcavallina la campagna è già partita. “Trescore riparti con noi – si legge sulla pagina Facebook del gruppo -, nel viaggio del turismo, delle Terme, dell’economia agricola, dello stop ai centri commerciali, della tariffa puntuale sui rifiuti, dello sviluppo artigianale e delle piccole imprese, della sicurezza del nostro territorio. Presto ci troverai nelle piazze, nei comizi, sui giornali, il nostro invito non è ad ascoltarci, ma a domandarci e a suggerirci”.

Nel resto della provincia invece campo libero a partiti e liste civiche, anche in Comuni da oltre dieci o ventimila abitanti come Dalmine, Seriate, Romano di Lombardia, Albino, Alzano lombardo, Martinengo, Scanzorosciate, Terno d’Isola, Osio Sotto. In molte di queste realtà locali i gruppi hanno dovuto fare i conti con litigi e scissioni interne, problemi irrisolvibili che hanno costretto attivisti e possibili candidati a fare un passo indietro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cua de paja

    Dai commenti noto con dispiacere che gli elettori chiamati ad esprimersi per le Comunali continuano e insiste sui simboli di partiti o movimenti che siano talasciando o trascurando la serietà dei programmi esposti e la rispettabilità delle persone che li propongono. Anche nei paesi dove ci si conosce purtoppo conta ancora di più la bandierina e il simbolino che la sostanza. Un comico diceva “fatti non pug….te”

  2. Scritto da nino cortesi

    I Pd se si presentano nei comuni come Pd li prendono a scopate.
    I M5* solo in 4 Comuni? Perché tu che stai leggendo dormi e subisci.

    1. Scritto da Amen

      Sei “sveglio” tu e ci basta . Soprattutto perchè a farti compagnia ormai ci sono 4 gatti . Mi spieghi cosa te ne fai di un partito che non serve a NULLA ?

      1. Scritto da leo cat

        Non è così, e chi va al di là della propaganda mediatica sa che le poche cose concrete ottenute in favore dei cittadini e della giustizia sono merito dei portavoce del movimento. Ma x assurdo, se fosse vero, meglio un partito che non serve a nulla che tanti che servono solo a rimpinguare le loro insaziabili tasche bucate, a spese nostre.

      2. Scritto da nino cortesi

        In questo momento sulla 7 il sondaggista Noto, che non è mai stato favorevole al M5*, dice che M5* è il secondo partito in Italia e che in un ballottaggio fra Grillo e Berlusconi vincerebbe Grillo con il 54%.
        Amen, così sia, mochela de dì casàde!

        1. Scritto da Baloo

          Il sondaggista dice che il PD sarebbe al 33% e M5s al 21%. A te invece fanno delle versioni personalizzate e su misura?

          http://gazzettadimantova.gelocal.it/cronaca/2011/07/25/news/lav-pregiudizi-sulle-nutrie-con-loro-si-convive-bene-1.745107

      3. Scritto da nino cortesi

        Berlusconi e Renzi parlano di bipolarismo prima delle elezioni. Dopo le elezioni pensano di fare insieme un novello governo larghe intese. Tutto già previsto.
        M5* questo novello partito se lo beve sempre, quando vuole.
        Questi due insieme dovrebbero farti venire l’orticaria se fossi una persona normale.

        1. Scritto da E Dai !

          Nino, ripassati la nuova proposta elettorale : quello che vince c’è sostanzialmente sempre per cui ciao ciao larghe intese. E’ una proposta che serve appunto ad evitare quello. Sù dimostra che ti informi un po’.

          1. Scritto da nino cortesi

            Mi risulta che l’elettore perde sempre e non c’è mai la governabilità. Forse è meglio aspettare fine febbraio, quella del M5* di proposta elettorale.
            Ma tu bevi sempre, altro che informato.
            M5* è compatto, loro si mettono a fettine in parlamento e si spostano di qua e di là a loro esclusivo interesse. Questi sono i fatti!

          2. Scritto da Zero meno Zero

            E dopo che l’hai aspettata cosa fai ? Niente , come sempre, come al solito. Il nulla assoluto.

      4. Scritto da Pace

        Il Pd invece è fondamentale per tenere in vita Berlusconi, dopo che il M5S vi ha obbligato al voto palese sulla decadenza. Se qualcosa cambierà di certo non sarà mai merito dei partiti.

        1. Scritto da Jim

          A dir la verità Berlusconi lo ha tenuto in vita il M5s rifiutandosi di governare con Bersani : è semplicemente nei fatti . Almeno su quello che è GIA’ accaduto non puoi raccontare BALLE !

  3. Scritto da planets

    abbiamo aderito al m5s perchè sono stati gli unici a darci informazioni gratutite, venendo alle nostre riunioni, e parlo di gente comune, avvocati , ingegneri, architetti, imbianchini che gratuitamente impegnano il loro tempo per il bene della collettività, non importa chi verrà eletto, l’importante è che si sappia che che siamo determinati a non mollare piu a nessuno le redini, basta fare gli asini

    1. Scritto da Uriel

      Grandi ragazzi W il Movimento 5 stelle, ricordo a tutti che il Movimento è poco tempo che ha notorietà, e rispetto al PD ha il coraggio di presentarsi a viso aperto. Il movimento è già una lista civica perchè è un gruppo di Cittadini che non devono fare capo a nessuno, aperto a tutti, che se ne dica. in più Vi ricordo che ci sono moltissimi problemi per presentare le liste, non ultimo la storia delle quote rosa appena uscito che per i partiti piccoli può essere un problema non da poco.

      1. Scritto da cua de paja

        Ma scusa, visto che Angeli con questo nome ne esisitono pochi, quindi a Treviolo mi sembra di capire che il vostro rivale è il PD? L’attuale amministrazione “lista civica” di CentroDestra marcata PLD-Lega va bene? L’attuale opposizione “lista civica” di CentroSinistra non marcata PD non va bene perchè non usa il simbolo? Scusa ma voglio capire quali sono i vostri programmi se si basano su proposte serie o se si riducono a “chiacchiere e distintivo”

    2. Scritto da Stefano

      M5s perchè non ha colori, M5s perchè è libero ed indipendente ma soprattutto formato da noi cittadini, M5s perchè ……….. i giovani devono ritrovare la dignità persa a causa di un futuro distrutto da 40 anni di scelte sbagliate ed opportunistiche.
      Entusiasmo, Competenze, Partecipazione, Onestà e Rispetto….oltre alle nostre facce metteremo in campo “solo questo”!

    3. Scritto da elena

      grande! E saremo sempre di più perchè ormai la gente si sta accorgendo che sono tutti d’accordo per mantenere la propria poltrona e basta!dai col m5s!!!Siamo anche abituati ad avere tutti i media contro !non ci fate paura!!Elena

  4. Scritto da La verità fa male

    Nelle elezioni comunali purtroppo, fatta eccezione per la Lega che si presenta con il proprio simbolo, dominano le liste civiche. Le liste civiche non sono altro che “specchietti per le allodole” dietro le quali si nascondono tesserati di partiti romani o persone che hanno interessi particolari. Guarda caso il partito che fa largo uso e abuso della “lista civica” è il PD, ma poi appena governano prendono ordini dai vertici del partito

    1. Scritto da Zelig

      Ah ah , il tuo fraterno amico Polemico qui sotto dice che si presenta in una lista civica …… ah ah ah

      1. Scritto da La verità fa male

        Il mio “fraterno amico” POLEMICO può candidarsi in una lista civica, non è proibito dalla legge. Peraltro nel mio Comune si sono già candidati (in passato) in una lista civica alcuni piddini, con tanto di tessera di partito in tasca, “alleati” senza alcuna vergogna a tesserati pidiellini. Ora può ridere, pensando a quali trasformismi è disposta la mitica “base” piddina, quella che vota alle primarie, quando c’è in palio la mitica poltrona…

    2. Scritto da Signur, Signur !

      Oggi , lunedì, vedo che sei nella giornata “lega”, domani martedì ritorni in forza italia come al solito ? Mercoledì com’è ? Ah , ti sei dimenticato dei partiti locali pdl-lega (es treviglio). Ma quando la smettete di scrivere ridicolaggini ? Il partito più romano degli ultimi 20 anni è stato la lega ….. ha imparato tutto e subito.

      1. Scritto da La verità fa male

        Il partito romano per eccellenza, il PDemocristiano, sta dando uno spettacolo ad alto tasso di ridicolaggine, che in confronto la Ruby nipote di Mubarak fu un fulgido esempio di serietà. Sbraitano contro “il pregiudicato” e poi lo accolgono con tutti gli onori nella loro sede. Urlano “il pregiudicato vada in galera” e votano per decreti svuota carceri. Votano per abolire l’IMU e si inventano la mini IMU. Chiedono alla TV le dimissioni della Cancellieri e votano la fiducia alla Camera

    3. Scritto da Alan

      E’ così! Ci sono formazioni politiche di recente costituzione, dove promettono di andare tra la gente, composte per buona parte da persone occupate nel settore pubblico: che cambiamenti proporranno, se la macchina pubblica attuale li foraggia? Sputeranno nel piatto da cui mangiano??? La realtà è che temono cambiamenti… Come specchietti per le allodole, promettono che faranno e poi faranno come da decenni a questa parte… accodarsi al ritiro buste il 27….

      1. Scritto da Cures

        Che compagnie frequenti ? Possibile che hai una visione così incredibile e distorta della gente che lavora e che hai intorno ? Ogni tanto esci d casa, vai a fare un giro , chissà ! Di quali “cambiamenti” parli ? quelli che ci hanno propinato pdl e lega in tanti anni di governo rovinando questa povera nazione ? Che pena …….

        1. Scritto da Alan

          Tutte le nuove liste propongono a parole una politica diversa, vicina ai cittadini. Che pena chi promette certe cose ai concittadini ed ha soltanto da guadagnarci a non cambiare nulla, perché si alimenta da un sistema così da anni…

  5. Scritto da ziobob

    A cinque comuni alla volta il 51% va a farsi benedire … però magari prima del 2114 ce la faranno …

    1. Scritto da radio londra

      Il MP5S non si allea con nessuno, ma i suoi migliori alleati sono i comportamenti vergognosi degli eletti negli altri partiti. Basta leggere i giornali, ogni giorno si scoprono malaffari e privilegi intoccati. Inoltre a maggio si vota anche x le europee e sarà lì che matureranno le nespole! Pietro aspetta il sole, ripeto, Pietro aspetta il sole.

      1. Scritto da Croce Bianca

        Tranquillo , non è successo niente , fai un bel respiro …….

  6. Scritto da bibiana

    5 stelle per 4 comuni.
    è andato a farsi benedire anche il motto 1 vale 1.

  7. Scritto da polemico

    Un movimento di carta, che fonda il suo successo sulla rabbia e sugli show di Beppe Grillo, guidato da Casaleggio.
    Dispiace notare che quando vengono chiamati alla vera politica, quella della gestione amministrativa, risultino assenti ingiustificati.

    1. Scritto da alessandro

      purtroppo molti italiani sono come Lei, parlano solo e male di tutto, pretendono che gli altri risolvano i loro problemi. Fare politica per i propri interessi con i soldi dei cittadini è facile, fare la politica per gli interessi dei cittadini con i propri soldi è decisamente più complicato. questa è la differenza tra il M5S e gli altri partiti pieni di candidati.

      1. Scritto da Giovanni

        E’ fuori dubbio, però, che la vera rappresentanza politica esiste solo nei comuni. In quel rapporto diretto ed immediato tra elettore e amministratore che è vera democrazia. Il radicamento territoriale è condizione essenziale per realizzare una buona politica, anche a livello regionale e nazionale. Il M5s non ci è ancora riuscito (e non è cosa facile), ma se vuole rendere la propria azione più incidente, dovrà pensarci.

      2. Scritto da polemico

        io saro’ candidato consigliere in una lista civica, quindi la mia parte la faccio, non pretendo che gli altri risolvano alcunche’, ipotizzando che Lei sia un grillino, e da come si definiscono , cioe’ unici puri in un mondo di marciume, forse e dico forse ci si potrebbe aspettare qualcosa di piu’, a proposito Lei faccia la sua parte, si candidi e poi ci mostri la via, ad esempio per il reddito di cittadinanza.

        1. Scritto da gioeli

          e per l’assegno universale di fonzy me lo spiega lei invece?

  8. Scritto da planets

    è dura smantellare il sistema partitocratico radicato in italia, ma io confido che tante brave persone si abituino all’idea di una democrazia partecipata sul proprio territorio, unico modo per assicurarsi un decoroso futuro, qualunque sia l’appartenenza politica poco importa, quel che conta è partecipare, condividere, controllare, qualunque cosa non sia delegare ad altri tutte le decisioni, se si vuole cambiare non basta lamentarsi di questa classe dirigenziale, bisogna cambiarla

  9. Scritto da Luigi

    La paura del cambiamento fa 90…