BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Il dialogo e le sue trame” Al via tre incontri con il prof Giulio Caio

Il percorso formativo, promosso dal locale circolo Acli, prenderà il via mercoledì 22 gennaio. Al centro dell’iniziativa la riflessione sul dialogo tra le generazioni, tra le diversità e nella società civile.

“Il dialogo e le sue trame. Disegniamo insieme un tessuto più bello e più caldo per la nostra comunità! Non far mancare il tuo filo…”. È questo il titolo, ma anche il tema, al centro del laboratorio di cittadinanza organizzato dal circolo Acli di Pedrengo.

L’iniziativa, patrocinata dalla parrocchia “Sant’Evasio” e dal comune, propone un ciclo di tre incontri, che si terranno alle 20.30 all’Oratorio “San Giovanni Bosco" di Pedrengo. Si comincerà mercoledì 22 gennaio, confrontandosi sul dialogo tra le generazioni, per proseguire nercoledì 29 gennaio sul dialogo tra diversità, concludendo mercoledì 5 febbraio all’insegna del dialogo nella società civile.

A condurre le serate sarà il professor Giulio Caio, psicosociologo, esperto di tematiche legate alla sfera relazionale e alla cittadinanza. L’approccio vorrebbe essere laboratoriale e il più possibile orientato a stimolare la partecipazione e, appunto, il dialogo fra i partecipanti: l’obiettivo è quello di guardare al futuro del Paese, per costruire maggior coesione sociale e riscoprire la necessità di formare legami sociali per una comunità più viva e consapevole.

Il collaboratore delle Acli di Bergamo, Corrado Maffioletti, spiega: “Le ACLI di Bergamo hanno avviato un progetto di sviluppo territoriale per la costruzione di laboratori di cittadinanza attiva, a partire da alcune realtà in cui le ACLI sono presenti con i propri circoli e in una logica di lavoro di rete. A Pedrengo il circolo ha scelto di coinvolgere altre realtà del territorio e di proporre un percorso formativo sul tema del dialogo, declinato in alcuni aspetti concreti della vita sociale (il dialogo tra le generazioni, il dialogo nella diversità, il dialogo nella vita civile)”.

Paolo Ghisleni

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.