BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Inzaghi torna a Zingonia Ma il suo baby Milan cade 4-2 contro l’Atalanta

Pippo Inzaghi torna al centro Bortolotti di Zingonia da allenatore ma non raccoglie la stessa fortuna avuta da giocatore. Il suo Milan Primavera esce sconfitto nettamente per 4-2 contro la super Atalanta di Bonacina

Più informazioni su

Pippo Inzaghi torna al centro Bortolotti di Zingonia da allenatore ma non raccoglie la stessa fortuna avuta da giocatore. Il suo Milan Primavera esce sconfitto nettamente per 4-2 contro la baby ma grande Atalanta di Bonacina. Partita ben giocata da entrambe le squadre, rispettivamente terza e prima del campionato, in particolare dai nerazzurri, che con questi tre punti punti consolidano il primato in classifica al giro di boa del campionato. Tra gli uomini di Bonacina brillano lo svedese Olausson, autore di due gol e due assist, Bangal, un gol e un assist per lui, oltre a Pugliese, Varano e Barba. La speranza è quella di vederli presto in Prima squadra.

“Bella partita, campo pesante ma bravi i ragazzi – ha dichiarato un soddisfatto Bonacina al ternine della gara-. Hanno dato tutto, la vittoria è meritata. Miglioriamo giorno dopo giorno, la prestazione è stata soddisfacente. Olausson? Ha qualità importanti, oggi è stato bravissimo; ma tutti meritano applausi, anche se devono ancora migliorare individualmente. Scudetto? Speriamo, la strada è quella giusta. Questo è un buon gruppo, l’anno scorso siamo arrivati in finale: il settore giovanile sta facendo ottime cose”.

“Questo è il calcio. E’ impossibile perdere queste partite, prendiamo 1 tiro e subiamo 2 gol: dobbiamo migliorare -la replica di Inzaghi-. Ci siamo dimostrati all’altezza dell’Atalanta, il campo non era buono per noi, al limite dell’impraticabilità visto che ci piace giocare palla a terra, ma non attacchiamoci a queste cose. Dopo la vittoria contro l’Inter non ci voleva, ma continuiamo a pensare al secondo posto. Dobbiamo migliorare in difesa“.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.