BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bonaventura torna al gol Migliaccio prezioso E Sportiello si conferma

Bonaventura si guadagna la palma di migliore in campo grazie al gol che vale tre punti e ad alcune giocate di alto livello. In mezzo al campo ottimo Migliaccio che però salterà il Torino per squalifica. Buone conferme arrivano dal giovane Sportiello, mentre Lucchini ha pagato il primo tempo stellare di Ibarbo.

Più informazioni su

Sportiello 6.5: nel primo tempo deve ringraziare per ben tre volte i pali della sua porta. Nella ripresa dà sicurezza a tutto il reparto con ottime uscite e una parata nel finale su colpo di testa di Pisano. Dopo la grande prestazione col Catania si conferma mantenendo inviolata la propria porta.

Raimondi 6: rimane un po’ bloccato nella sua posizione per coprire le spalle a Brienza. Il Cagliari nella ripresa spinge tanto su quella corsia, soprattutto con Cossu e Murru ma non si fa mai prendere in mezzo.

Lucchini 5.5: Ibarbo, scatenato nel primo tempo, gli fa vedere i sorci verdi. Ammonito, salterà la trasferta di Torino (5’st Yepes 6.5: grande ritorno in campo per il centrale colombiano che blinda la difesa e salva un destro a botta sicura di Sau da pochi passi con un intervento spettacolare).

Stendardo 6.5: nei primi 45 minuti soffre anche lui Ibarbo ma è sempre sicuro e attento anche sugli inserimenti da dietro di Cossu o nelle percussioni di Sau. Nel finale fa valere la sua stazza.

Brivio 6: buona prestazione in fase difensiva e qualche sgaloppata intraprendente nella metà campo avversaria. Si fa ipnotizzare da Avramov quando Bonaventura lo mette solo a tu per tu col portiere rossoblu.

Brienza 6: nel primo tempo è oggetto estraneo al match, con tanti appoggi sbagliati. Nella ripresa si riscatta, entrando di più nella manovra e firmando l’assist per l’1-0 di Bonaventura (28’st Carmona 6: una volta trovato il vantaggio Colantuono si copre e il centrale cileno fa in pieno il proprio dovere andando a disturbare la manovra del Cagliari).

Migliaccio 6.5: fondamentale la sua presenza in mezzo al campo per fare filtro ma non è quantificabile l’importanza che hanno avuto certi ripiegamenti difensivi. Peccato per il giallo, a dir la verità esagerato, che gli farà saltare il prossimo match contro il Torino.

Cigarini 6: ingabbiato dai tre centrocampisti del Cagliari trova raramente tempo e spazio per ragionare e per fare la giocata. Grande assist per Bonaventura che, però, spreca di testa. Esce per i postumi di un contatto con Murru (35’st Baselli s.v.).

Bonaventura 7: torna al gol dopo quattro mesi di astinenza, deviando in rete con una spaccata volante il cross di Brienza. Tanto movimento sulla corsia sinistra e un paio di invenzioni geniali. Nella sua partita anche un gol mangiato di testa su un invito al bacio di Cigarini.

Moralez 6: un leggero passo indietro rispetto alle sue ultime prestazioni. Non sono mancate voglia e generosità ma è apparso un po’ meno lucido rispetto alle ultime uscite. Prezioso il suo lavoro nelle ripartenze ma non sempre ha fatto la scelta giusta.

Denis 6: poche le palle giocabili per il capocannoniere nerazzurro, al quale è mancato un po’ di sostegno. Si è fatto notare solo nel primo tempo quando è stata anticipato da Avramov in un’occasione e ha sparato alto in un’altra. Tanto lavoro in pressione sui due centrali del Cagliari, soprattutto su Astori, per non far partire la manovra ospite con facilità. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Migliaccio non è prezioso, meglio Cazzola in continuità. Brivio e Raimondi in contemporanea terzini fanno paura. Se gioca Benalouane terzino, davanti a lui può tranquillamente giocare anche Livaja o De Luca.
    Brienza è un freno a mano innestato per Moralez ed è il suo surrogato scaduto. Cola vince ma i tifosi del bel gioco e vincente non perdono. Determinante con il Cagliari il colpetto di testa di Maxi.

  2. Scritto da Ol Claudì

    Mi viene da chiedermi che partita avete visto?
    Moralez è stato il migliore in campo. Niente giocate ad effetto ma sempre passaggi sicuri, corsa e pressing. L’unico che ha dato idea di saper cosa fare.
    Brienza invece…