Quantcast
“No alla fusione” A Borgo di Terzo si allarga il fronte della protesta - BergamoNews
Valcavallina

“No alla fusione” A Borgo di Terzo si allarga il fronte della protesta

Il 2 febbraio i cittadini di Borgo di Terzo, Luzzana e Vigano San Martino sono chiamati a votare il referendum sulla fusione dei tre Comuni della Valcavallina. In attesa del voto si allarga il fronte del no alla fusione delle tre amministrazioni. Venerdì 17 gennaio è in programma un'assemblea pubblica nella sala consiliare di Borgo di Terzo organizzata dal gruppo di maggioranza “Nuova proposta” che si oppone alla fusione.

Il 2 febbraio i cittadini di Borgo di Terzo, Luzzana e Vigano San Martino sono chiamati a votare il referendum sulla fusione dei tre Comuni della Valcavallina. In attesa del voto si allarga il fronte del no alla fusione delle tre amministrazioni. Venerdì 17 gennaio è in programma un’assemblea pubblica nella sala consiliare di Borgo di Terzo organizzata dal gruppo di maggioranza “Nuova proposta” che si oppone alla fusione. “I consiglieri regionali promotori del progetto di fusione, non si sono preoccupati del riordino di tutti i comuni della Valcavallina o della provincia di Bergamo o della Regione, ma solo di Borgo di Terzo, Luzzana e Vigano San Martino. Hanno presentato la legge nonostante il parere contrario del consiglio comunale di Borgo di Terzo. E’ la prima volta che succede in Lombardia – si legge nel comunicato del gruppo Nuova Proposta -. Abbiamo chiesto uno spazio per comunicare e manifestare il nostro dissenso Alla fusione. E’ stato risposto che, essendo il referendum del 2 febbraio di iniziativa dei Consiglieri regionali, solo i capogruppi regionali possono richiedere spazi Per la propaganda. Fanno tutto loro. Alla faccia della democrazia. Per fortuna, nel procedimento legislativo regionale si inserisce il referendum Obbligatorio perche’, viceversa, saremmo stati fusi in un unico comune senza Neanche accorgercene. Solo se voteremo no alla fusione, la regione retrocedera’ dal progetto di Fusione e potremo salvare il nostro comune”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Si vota per la fusione in 7 comuni bergamaschi
Mini comuni al voto
Fusione contro identità contrasto pretestuoso per non cambiare niente
Sant'Omobono Terme
I risultati
Referendum per la fusione Sì Valsecca-Sant’Omobono e Brembilla-Gerosa
Brembilla e Gerosa diventeranno Val Brembilla
Provincia
Dopo il referendum ufficiali due fusioni di Comuni in Bergamasca
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI