BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sicurezza, operativi agenti della polizia sugli autobus dell’Atb

I cittadini chiedono a gran voce più sicurezza e i Comuni rispondono sfruttando le (poche) risorse a disposizione. Mercoledì è partito il servizio di pattugliamento delle linee Atb da parte di agenti della Polizia locale. In trenta si alterneranno per quindici giorni al mese sulle direttrici principali del trasporto pubblico di città e hinterland.

I cittadini chiedono a gran voce più sicurezza e i Comuni rispondono sfruttando le (poche) risorse a disposizione. Mercoledì è partito il servizio di pattugliamento delle linee Atb da parte di agenti della Polizia locale. In trenta si alterneranno per quindici giorni al mese sulle direttrici principali del trasporto pubblico di città e hinterland: Linea 2 (don Orione-Porta Nuova-ospedale), 5 (Dalmine-Autolinee), 8 (Seriate-Ponte San Pietro) e 9 (Marigolda-Sorisole).  Il progetto sperimentale, dal 15 gennaio al 31 maggio, è stato approvato dal Comune di Bergamo in collaborazione con Seriate, Dalmine, Lallio, Treviolo, Curno, Mozzo, Ponte San Pietro, Ponteranica e Sorisole.

Si tratta di un servizio di prevenzione contro la microcriminalità e soprattutto il bullismo. Scenderanno in strada anche gli agenti della Polizia provinciale con l’obbiettivo di monitorare il territorio. La Polizia locale infatti, oltre ad essere presente sugli autobus, controllerà le fermate. E’ un passo in avanti verso un controllo più capillare del territorio. Le case di migliaia di cittadini sono stati bersagliate dai furti nelle ultime settimane, anche in pieno giorno. Le forze dell’ordine non hanno uomini e pattuglie necessarie per presidiare tutta la Bergamasca. “Sì, il servizio è partito mercoledì in collaborazione con dieci Comuni più la Provincia – spiega l’assessore alla Sicurezza del Comune di Bergamo Massimo Bandera -. E’ meglio prevenire piuttosto che intervenire quando il danno ormai è fatto. E’ un modo per permettere ai cittadini di prendere l’autobus con più sicurezza. Inoltre ritengo sia un segnale di collaborazione sovracomunale importante. Ci piace fare i fatti piuttosto che parlare di Grande Bergamo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberto

    non paghi il biglietto scendi dal bus……non rimanere a bordo…più serietà

  2. Scritto da makio

    Controlli ferrei chi non paga giù, poi basta bulli,

  3. Scritto da mao

    Bullismo o no,questi vigili devono fare qualche servizio di pubblica sicurezza,cavoli a merenda non possono essere dotati di pistola,manganello spray urticante solo per fare contravvenzioni che diamine.
    Sono molti ma molti di più di carabinieri e polizia,e se ne stanno rintanati al calduccio così non va,fuori anche di notte altro che ronde li paghiamo.

  4. Scritto da miki

    Io lavoro nei pressi della stazione, i ragazzi presenti alla fermata del tram di bergamo sono oscenni!tutto il pomeriggio! !!!
    Fumano e bevono l’impossibile e nel momento che passa la pattuglia tutto sparisce, sparisce la pattuglia e rutto ricomincia. .
    Sono sempre i soliti,basta fare una piccola perquisizione negli zainetti oppure con i cani anti droga,senza parlare poi delle siringhe presenti sulle scale in ferro di borgopalazzo!!!
    Fate qualcosa!!!!!!!

  5. Scritto da marco

    Il problema è che paghiamo tutti quanti un servizio, indipendentemente dall’efficienza, ma chi lo usa oltre a non pagarlo non gli fanno niente, anche la multa, cosa sono 36 euro di multa a confronto di chi continua a viaggiare tutti i giorni gratis, e chi ne ha diritto deve fare la fila in posta per pagare un bollettino, per poi magari usarlo due volte al mese

  6. Scritto da ridicoli

    Eh si ..il problema sui bus è il bullismo!

    1. Scritto da ormai

      I ragazzi hanno sempre preso i bus e il bullismo c’è sempre stato,ma non è mai stato necessario ricorrere ai pattugliamenti.Da qualche anno invece i bus sono frequentati da altre persone che non si possono nominare (altrimenti si è razzisti rozzi ignoranti) che hanno reso la situazione insostenibile.Tanto poi c’è sempre il magistrato benpensante che non applica la legge,se la applica ci sono i soliti politici che votano lo svuota carceri…quindi soldi e tempo perso!

  7. Scritto da io

    Fossero stati i leghisti a parlare di “pattugliamento ” ve lo immaginate il casino che sarebbe successo??
    Secondo voi se passa lo svuota carceri la situazione migliora?
    Secondo voi se viene abolito il reato di clandestinità la situazione migliora?
    Meditate gente,meditate…

    1. Scritto da lupo

      Confermo in toto le osservazioni. Ora anche i sinistri, da sempre paladini del no alle ronde, dell’integrazione a tutti i costi ecc. ecc. per non parlare della giustizia a senso unico, cominciano a meditare sugli errori fatti e, mi auguro, riflettano prima di farne altri ( svuotacarceri, clandestinità ecc. ecc. )