BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Napoli-Atalanta, perché il gol di Insigne era regolarissimo

La palla non arriva a Higuain che è distante più di un metro e mezzo da Del Grosso e, di conseguenza, il fuorigioco non diventa mai attivo. Inutili le proteste degli atalantini: l'assistente può anche aver alzato erroneamente la bandierina ma il gioco lo può fermare solo il direttore di gara.

Più informazioni su

Ha fatto arrabbiare i nerazzurri in campo e i tifosi a Bergamo e, di fatto, ha deciso l’ottavo di finale di Coppa Italia tra Napoli e Atalanta. Stiamo parlando del gol di Insigne che mercoledì sera, al 27′ della ripresa, ha sorpreso la difesa atalantina e fulminato Polito per la rete del 2-1, quella che ha tagliato le gambe a Livaja e compagni. Un gran bel caso da moviola, la sublimazione della nuova interpretazione del fuorigioco data dall’Ifab (International Board), che dopo il fischio finale del match ha fatto discutere tutti, esperti di calcio e non. 

Ma partiamo dalla fine, anche se non si tratta di un film giallo: il gol di Insigne è regolare. Perché? Lo spieghiamo con l’aiuto di un fischietto dell’Aia di Bergamo che, per motivi legati alle regole interne dell’associazione, non ha potuto rilasciare interviste. Ecco come è andata: cross di Reveillere, Higuain è in posizione di netto fuorigioco, davanti a lui c’è Del Grosso che pensa solo a protestare per l’off side, si ferma e viene colpito dal pallone. In quel momento – questa è la spiegazione, la soluzione del mistero, anche se l’assistente Barbirati avrebbe alzato la bandiera e questo avrebbe fatto perdere le staffe ai nerazzurri – i due non sono a distanza di gioco, cioè c’è più di quel metro e mezzo circa che la Fifa ha dato come range per stabilire se ci sia o meno interferenza. Quindi Higuain non interferisce né col gioco, né con l’avversario, l’ingenuità di Del Grosso è notevole: Insigne è dietro la sua linea dunque in gioco, e il 2-1 è regolarissimo.

Yepes e gli altri compagni della difesa si sono arrabbiati moltissimo, tanto che il colombiano si è prima fatto ammonire e poi espellere: "Ma come – hanno protestato nei confronti dell’arbitro De Marco gli atalantini -, l’assistente ha alzato la bandierina e il gioco è andato avanti?". Sì, è la risposta che dà il regolamento. Perché il gioco lo può fermare solo l’arbitro e il guardalinee, che dovrebbe rivolgersi solo ed esclusivamente al direttore di gara, in campo non dovrebbe nepure essere guardato dai giocatori, mentre Del Grosso, nell’occasione, si ferma in mezzo all’area dando le spalle alla palla e all’azione, finendo per regalare un assist al bacio a Insigne. Che non si è fatto pregare e ha realizzato il gol del 2-1.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Hanter

    La causa di tutto, a parte la leggerezza del nostro difensore, è determinata dal fatto che quando Higuain parte in netto fuorigioco il guardialinee ALZA LA BANDIERINA ed i giocatori, sia Del Grosso che Yepes si fidano della chiamata del guardialinee che solo successivamente (quando la palla colpisce Del Grosso) ABBASSA LA BANDIERINA. Secondo le nuove norme quindi il guardialinee NON AVREBBE DOVUTO ALZARE LA BANDIERINA.

  2. Scritto da gianluca

    il problema è stato: DEL GROSSO!!!!
    tre goal,tre suoi errori,il terzo poi neanche in terza categoria fanno errori cosi’

  3. Scritto da mauro

    Mi dispiace, ma la distanza tra Del Grosso e Higuain quando e’ partito il lancio non supera il metro e mezzo!!!
    Andate a rivederlo!!
    Quando arriva la palla la distanza e’ di 3-4 metri, ma conta dal lancio!!

  4. Scritto da uno qualunque

    È una regola assurda. In pratica anche se la palla è diretta ad Higuain,è il difensore che deve valutare il fuorigioco prima dell’arbitro (perchè abbiamo anche imparato che il guardalinee non conta nulla nemmeno qui..) e se intervenire,col rischio se la tocca di rimettere in gioco la punta e se la lascia che non sia fuorigioco!Assurdo!A chi era diretto il pallone?Higuain era attivo.A parti inverse?Fuorigioco!Detto questo,la nostra difesa si dimostra lenta mentalmente ancor più che di gamba.

  5. Scritto da Roby

    Con il “se” ci vuole il congiuntivo, “avesse alzato la bandiera e questo avesse fatto……su, bgnews…

  6. Scritto da Piero

    Scusate io non è che conosca bene il regolamento, o meglio il nuovo regolamento, ma allora perchè fischiano il fuori gioco di rientro anche quando il giocatore è distante più di un metro e mezzo dal suo avversario? a questo punto basta restare distante dal difensore avversario un paio di metri anche in fuori gioco , far carambolare la palla sul corpo del difensore e il fuori gioco non c’è più…….. basta solo saperlo.

  7. Scritto da nino cortesi

    Il Parma che ha ceduto Benalouane all’Atalanta è da ricovero.

    1. Scritto da Francesco

      avevo frainteso… anche secondo me Benalouane migliore in campo. da centrale.

  8. Scritto da nino cortesi

    L’espulsione di Yepes è poi vergognosa, come è vergognosa la regola che si dà un rigore e si espelle anche il difensore come ultimo uomo.

  9. Scritto da nino cortesi

    Secondario il fatto se succedeva in parti inverse e fuorigioco quando l’arbitro fischia, perché l’arbitro può sbagliare, COME HA SBAGLIATO. Infatti Del Grosso che segue Higuain è distolto dal fatto di dover difendere su Insigne. Questo è il nocciolo che taglia la testa al toro. Era fuorigioco, tutta la vita. Higuain influisce, certo che influisce, perché quando parte la palla (non si fa l’esame nel durante) è in fuori gioco determinante, davanti alla porta ed a 20 cm. da Del Grosso.

    1. Scritto da Ol Claudì

      E’ fuorigioco se riceve la palla. Infatti i guardalinee attendono sempre di vedere come finisce l’azione e poi, eventualmente, alzare la bandierina. La palla non arriva a Higuain, fuogigioco passivo. Del Grosso tonto come non mai invece di lamentarsi e guardare il guardalinee poteva semplicemente seguire la palla e rinviarla!!!

  10. Scritto da Marioccio

    Nonsonodaccordo e Sergio, i pezzi andrebbero letti e non commentati a prescindere. E se avete letto prima di postare i commenti, ragazzi miei, state messi piuttosto male. Cosa è successo è spiegato benissimo dal giornalista, e io stesso ho cambiato idea al riguardo.

  11. Scritto da Sergio

    Mi sembrate i ragazzi degli oratori anni 70-80 quando si giocava a calcio e nel fare le squadre chi portava la palla sceglieva il giocatore + forte e le regole alcune volte si inventavano……. fate proprio ridere i polli…. pensate solo un attimo a parti inverse sarebbe stata la stessa cosa? penso proprio di no…..il goal di ieri era irregorare punto e basta.

  12. Scritto da nonsonodaccordo

    Secondo me il gol non e’ regolare in quanto il presupposto che Higuain sia in fuorigioco “passivo” è palesemente errato! Higuain anche senza palla partecipa attivamente all’azione tant’e’ che e’ l’inequivocabile destinatario della palla (non vi sono altri giocatori napoletani nella zona). Inoltre non abbiamo avuto un’immagine od una ripresa televisiva su come si comporta il guardialinee. Se ha anche solo accennato ad alzare la bandierina (per poi ritrarla) ha indotto in errore i difensori

  13. Scritto da sergio

    vi rendete conto di che regole ci sono??come faranno gli arbitri a misurare a velocità normale se è piu o meno di un metro e mezzo…per il resto è una barzelletta,è ovvio che ora si attaccano a cavilli per giustificare quello che combinano, ci hanno fatto credere che iuliano-ronaldo era fallo di ronaldo figuriamoci questo..

  14. Scritto da Andrea

    rigore è quando arbitro fischia…diceva un noto allenatore…pero’ a parti invertite come sarebbe finita….

  15. Scritto da filippaus

    se la stessa azione si fosse sviluppata a favore dell’Atalanta, come si sarebbe comportato l’arbitro? Comunque abbiamo scoperto finalmente il sostituto di Manfredini:Benaluane

  16. Scritto da giandomenico galli

    al momento della partenza della palla c’era meno di n metro e mezzo percio’ fuori giuoco……

    1. Scritto da Redazione Bergamonews

      Bisogna guardare quando Del Grosso tocca la palla. Lì c’è molto più di un metro e mezzo tra l’atalantino e Higuain.

  17. Scritto da Christian83

    Il regolamento andrebbe spiegato prima ai calciatori e poi ai tifosi… I nostri giocatori sembrano ignoranti in materia.

  18. Scritto da mario

    non entro nel merito del regolamento ma chi sostiene che del grosso abbia toccato la palla volontariamente o è in malafede o ha bisogno di un buon ….oculista

  19. Scritto da poeret

    allora mi spiegate i fuorigioco fischiati nel primo tempo a Livaja (tra l’altro 1 dubbissimo) prima che la palla arrivasse allo stesso..e con uomo a più di 1 metro e mezzo? Oppure guardate qualsiasi partita e succede lo stesso. Regole poco chiare ed interpretabili per dare alibi e nel caso aiutare le solite (un po’ come la formula della coppa Italia). Questa palla era indirizzata ad Higuain, non c’era altri compagni i nzona, Del Grosso si stacca dalla linea per seguirlo quindi influisce

  20. Scritto da robi

    certo che il gol è regolare, ma il comportamento di arbitro e segnalinee non lo è!!!
    Non può essere accettato, in Serie A, che se il segnalinee alza la bandierina, i giocatori si fermano, poi riabbassala bandierina, l’arbitro non fischia ed è gol! Una situazione così è inammissibile anche in un campetto dell’oratorio!
    De Marco quest’anno ha arbitrato 3 volte e per 3 volte è stato sospeso per 4 partite… a pensar male spesso ci si azzecca…