BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gualini Lamiere sbarca in Ghana con due super traghetti fotogallery

Consegnati al Ghana Highway Authority due traghetti le cui componenti in carpenteria metallica sono state interamente costruite da Gualini Lamiere International di Bolgare per conto del committente olandese Janson Bridging, con il quale la Gualini ha anche collaborato nella fase di progettazione meccanica.

Consegnati al Ghana Highway Authority, l’equivalente della nostra Anas, due traghetti le cui componenti in carpenteria metallica sono state interamente costruite da Gualini Lamiere International per conto del committente olandese Janson Bridging, con il quale la Gualini ha anche collaborato nella fase di progettazione meccanica. Si tratta di una commessa di importanza strategica per l’azienda di Bolgare che consolida così le sue politiche di sviluppo finalizzate, in misura crescente, alla costruzione di prodotti finiti in lamiera, dove l’impiego di tecnologie avanzate di produzione e di personale altamente qualificato rappresentano gli elementi distintivi.

I due traghetti, di quasi 37 metri di lunghezza per una larghezza di oltre 12 metri e con capacità di carico di 320 tonnellate, verranno utilizzati per consentire alla popolazione locale il collegamento tra le sponde del Volta Lake, distanti circa 300 metri; un collegamento provvisorio che verrà garantito per i prossimi due anni, in attesa che venga rimesso in funzione un ponte attualmente in manutenzione. Proprio l’utilizzo temporaneo di questi traghetti ha dato lo spunto ai progettisti della filiale italiana di Janson Bridging di sviluppare soluzioni modulari componibili che, al termine dei due anni, potranno essere smontati in 2 o 3 giorni e trasportati via terra in altri siti per future applicazioni, già individuate dalle autorità ghanesi.

“E’ una commessa di grande prestigio – ha sottolineato Miriam Gualini, amministratore delegato della società di Bolgare e vice presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Bergamo – perché rafforza la nostra volontà di offrire al cliente un servizio completo che coinvolga l’intero ciclo di vita del prodotto: studi, sperimentazioni, progettazione, fabbricazione dei componenti in lamiera, montaggio degli stessi in prodotti finiti, collaudo, installazione e manutenzione. E’ questo il nuovo core business della Gualini Lamiere International: essere il partner globale per la lamiera, in ogni fase di sviluppo del prodotto. Siamo presenti nel navale da anni, ma questa esperienza ci consente di proporre anche in questo settore prodotti in lamiera completi, similmente a quanto già facciamo per altri comparti manifatturieri; penso all’eolico, al ferroviario, al petrolchimico solo per fare qualche esempio".

“La fornitura di traghetti componibili secondo pezzi che hanno dimensioni tali da poter essere trasportati agevolmente su camion e/o in container standard – ha commentato Cristiano Astone, amministratore delegato della Janson Bridging Italia di Brescia – rappresenta una esperienza nuova anche per noi che siamo specializzati nella progettazione, costruzione e installazione di soluzioni modulari in acciaio per ponti, pontoni galleggianti e pontili di ormeggio per navi Ro-Ro ad uso permanente, provvisorio e per emergenze. E’ stata una scommessa che abbiamo potuto accettare sapendo di poter contare su un partner affidabile, tecnologicamente avanzato e organizzativamente flessibile come Gualini Lamiere International: esattamente le caratteristiche che servivano per costruire manufatti così complessi, lavorando circa 520 tonnellate di materiale metallico, con modifiche progettuali in corso d’opera, eseguendo circa 20.000 ore di lavorazione e gestendo una rete qualificata di fornitori esterni con un sincronismo estremo. Il tutto nel pieno rispetto degli stringenti tempi di consegna”.

"Riteniamo di aver fatto qualcosa di eccezionale – gli fa eco Miriam Gualini – se si pensa che dall’avvio della commessa alla consegna dei due traghetti, per il relativo collaudo in acqua, sono trascorsi soltanto 3 mesi!”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.