BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Abolizione clandestinità, i leghisti occupano l’ufficio di Grasso

I senatori della Lega Nord hanno 'occupato' gli uffici del presidente del Senato, Pietro Grasso, peraltro assente, in segno di protesta per la ripresa dell'esame questa mattina in Aula del Senato del ddl sulle pene alternative al carcere, che comprende anche l'abolizione del reato di clandestinita'.

Più informazioni su

I senatori della Lega Nord hanno ‘occupato’ gli uffici del presidente del Senato, Pietro Grasso, peraltro assente, in segno di protesta per la ripresa dell’esame questa mattina in Aula del Senato del ddl sulle pene alternative al carcere, che comprende anche l’abolizione del reato di clandestinita’. Ieri l’esame del provvedimento era stato momentaneamente sospeso a causa di una indisposizione del relatore, Felice Casson, totalmente afono, continuando con il provvedimento successivo nell’ordine del giorno. Stamattina, migliorate le condizioni di Casson, che infatti ha faticosamente formulato la sua replica in Aula, i lavori d’Aula sono ripresi sul provvedimento carcerario. La Lega Nord, che vantava la sospensione come un suo successo, ha duramente criticato la ripresa, invocando una inversione dell’odg del Senato e chiedendo l’immediata convocazione di una capigruppo. Alle osservazioni della presidenza, per voce della vicepresidente Valeria Fedeli, che contestava questa interpretazione e confermava la ripresa dei lavori sul ddl sulle pene alternative, i senatori della Lega Nord sono usciti dall’Aula per recarsi al secondo piano, davanti agli uffici di Grasso. ”E’ stato stracciato il regolamento del Senato – protesta in una nota il capogruppo Massimo Bitonci – se non esistono piu’ regole salta la democrazia”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da il polemico

    quindi un clandestino che arriva senza documenti,che diritti e doveri avrebbe se legalmente non dovrebbe essere sul suolo italiano?perchè io per andare negli usa devo avere passaporto elettronico con bollo da 40 euro,impronte e visto,pena il divieto di partire,mentre per venire qui non serve nulla?e pure ci sono politici che si battono per l’arrivo di tutti da tutti i posti,e quando ci sono episodi criminosi causati da clandestini,cadono dalle nuvole..ma parlano di democrazia.mahhhhh

  2. Scritto da daniela

    Va da sè che il reato di clandestinità è una bufala. Intasa l’amministrazione giudiziaria, non permette agli immigrati di andarse nei paesi più civili del nostro, che è il loro vero e unico obbiettivo, per quanto ne so. Crea un problema, a loro e a noi, ma serve alla lega.

  3. Scritto da Mister Bean

    Anche qui si è cannato l’argomento. La faccenda è seria: la vice presidente del Senato, Fedeli, ha cambiato l’odg della seduta in modo arbitrario e contrario al regolamento solo per favorire lo svuota-carceri che sta a cuore a suo partito. Si tratta di andare contro le regole democratiche. Solo che se si tratta di lega tutto va bene.

  4. Scritto da si

    Se i giudici non applicano la legge è colpa della legge? Si informi

  5. Scritto da Carlo Pezzotta

    Ormai siamo in presenza di un gruppuscolo di facinorosi da paragonare alle squadracce nazifasciste-staliniste. Basti guardare a quello che stanno facendo alla Kyenge. Stiamo all’erta;ora sanno che alle prossime elezioni, almeno a livello nazionale, potrebbero spariere ed è ora che cercano la violenza, sperando di raccogliere voti, cercando di impaurire la gente, proprio come facevano i fascisti. Non per nulla si stanno alleando con la Le Pen.

    1. Scritto da daniela

      Sono assolutamente d’accordo con lei. E aggiungo che mi meraviglia che non partano massicce denunce alla magistratura per istigazione all’odio razziale, soprattutto dal mondo della politica democratica, oltre che da gruppi di cittadini. Sento troppa tolleranza, mi preoccupa. Molto. E mi irrita, moltissimo.

    2. Scritto da enrico

      ma si rende conto delle stupidaggini che ha appena scritto?

    3. Scritto da sese

      Ormai siamo in presenza della stragrande maggioranza del parlamento che vota leggi che non tutelano per nulla gli italiani.

    4. Scritto da credega

      Scusi ma cosa avrebbero fatto alla Kyenge?E poi guardi in casa sua prima di parlare di nazi fascisti-stalinisti
      Secondo me è piu’ facile che spariscano altri che non la Lega sa,se ne faccia una ragione.

  6. Scritto da enrico

    non mollate

  7. Scritto da anna

    I politici possono dire e fare quello che vogliono. Possono anche lanciare impuniti insulti razzisti. Solo le tifoserie sono punite se nei loro slogan si intravede l’ombra della discriminazione. Mi pare che ci sia qualcosa da sistemare.

    1. Scritto da dove?

      Mettere sullo stesso piano una questione cosi importante con le quisquiglie da stadio è abbastanza triste.E poi dove sono gli insulti razzisti?

  8. Scritto da vai!

    Tenete duro! Fortuna che ci sonio loro ,fosse per i PD,i grillini e tutti gli altri sarebbe gia pasaato lo svuota carceri e il reato di clandestinità cancellato!

    1. Scritto da pm

      Ma secondo lei il reato di clandestinità è mai servito per fare espellere o arrestare qualcuno? E’ solo propaganda, ed è servito solo per intasare i tribunali.
      Sbattiamo dentro (e teniamoceli) i delinquenti, invece di fare demagogia.

      1. Scritto da chiaro

        Infatti stanno approvando (solo Lega contraria) anche lo svuotacarceri!

        1. Scritto da pm

          “solo Lega” non è vero: anche M5S e, per quello che contano, Fratelli d’italia.