BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Turismo: il Comune, le scuole e l’università puntano sui giovani

Bergamo scommette sul territorio in chiave sostenibile. La rappresentante del Comitato Tecnico Scientifico di Turismo Bergamo, Roberta Garibaldi: “Fondamentale è instaurare un rapporto diretto con i giovani perchè il territorio è soprattutto nelle loro mani”.

Più informazioni su

“Sostenere il turismo-didattica del fare”. Si intitola così il progetto sperimentale sviluppato dal Comune di Bergamo insieme alla Direzione Cultura e Turismo, Università degli studi di Bergamo, Corso di laurea magistrale in progettazione e gestione dei sistemi turistici, ufficio scolastico per la Lombardia e l’associazione italiana alberghi per la gioventù.

L’ambizioso obiettivo del progetto è quello di promuovere azioni concrete per dare un impulso al turismo della città di Bergamo partendo dalla realizzazione di itinerari turistici da parte dei ragazzi delle scuole che hanno aderito (Liceo Artistico Statale “Manzù”, l’Istituto Statale di Istruzione Superiore “Galli”,gli Istituti Tecnico Commerciale e Turistico Statale “Vittorio Emanuele II” e, in provincia, l’Istituto di istruzione Superiore “Fantoni” di Clusone e l’istituto statale di istruzione superiore “Zenale e Butinone” di Treviglio).

“Fondamentale è instaurare un rapporto diretto con i giovani – come spiega la rappresentante del Comitato Tecnico Scientifico di Turismo Bergamo, Roberta Garibaldi – perchè il territorio è soprattutto nelle loro mani”. Centro della discussione tra le personalità intervenute nel progetto sono le capacità nascoste dei giovani Bergamaschi che tendono ad emergere solo al di fuori delle mura scolastiche ed è per questo motivo che queste ultime sono inversamente proporzionali ai loro voti scolastici. Con l’ostello della gioventù, infine, è stato promosso un concorso nel quale gli studenti sono portati, con il proprio gruppo classe o in vari gruppetti, a promuovere idee e itinerari che saranno valutati e premiati per poi essere utilizzati per la promozione del turismo in chiave sostenibile nella speranza che i giovani prima di sognare l’America ritornino a sognare Bergamo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da CIVES

    condivido la necessità/opportunità di coinvolgere gli studenti su questi problemi. Segnalo per esempio i lavori molto interessanti degli studenti dell’istituto professionale dei caniana sugli antichi acquedotti dei vasi di bergamo sotto la direzione della docente di storia dell’arte Silvia Caldarini