BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Crisi? Non per l’e-commerce 809 milioni di fatturato in sei mesi per Zalando

Con un fatturato netto di 809 milioni nel primo semestre del 2013 Zalando, gigante tedesco dell'e-commerce specializzato nella vendita online di abbigliamento, scarpe e accessori, ha fatto segnare prestazioni mostruose rispetto ai concorrenti tradizionali del settore moda.

Più informazioni su

In un momento di grande difficoltà per il settore moda e, più in generale, in un contesto macroeconomico non facile, registrare oltre 809 milioni di euro di fatturato netto nel primo semestre 2013 non è cosa da tutti. Anzi.

Il 2013 per Zalando, gigante tedesco dell’e-commerce specializzato nella vendita online di abbigliamento, scarpe e accessori con sede a Berlino, è stato un anno di successi: crescita del fatturato a doppia cifra e un numero sempre maggiore di clienti che si affidano ai suoi servizi e alla sua qualità. L’ultimo dato ufficiale rilasciato evidenzia nel primo trimestre del 2013 una crescita del 74% rispetto allo stesso periodo relativo al 2012, per il quale le vendite risultavano già in aumento rispetto all’anno precedente, per ricavi pari a 372 milioni di euro. Non sono stati da meno i risultati ottenuti nel secondo trimestre del 2013, con un fatturato netto di 437 milioni di euro e un trend di crescita che fa presupporre una chiusura d’anno da record. Due dati che, complessivamente, portano Zalando ad un primo semestre 2013 che vede un fatturato netto superiore a 809 milioni di euro, in netta crescita rispetto ai 471 del 2012.

Il successo della società tedesca è da ricercare nella filosofia aziendale al servizio del cliente e nell’uso sapiente dei social network, come Facebook o Twitter, per creare un canale di assistenza del cliente e di guida nell’acquisto in grado di colmare il gap tra la vendita nei negozi tradizionali e quella fatta online.

Un’attenzione al cliente che, unita alla forte espansione sui diversi mercati europei, tra cui l’Italia, ha spinto verso l’alto il fatturato di Zalando.it: nata da una semplice startup a Berlino nel 2008, ora è presente in ben 14 paesi europei e, con i risultati citati poco fa, può essere considerata a tutti gli effetti l’azienda di e-commerce leader europeo nel settore della vendita online di abbigliamento, scarpe e accessori di moda. La crescita rimane costante in tutti i mercati in cui Zalando è presente, inclusi i quattro nuovi che sono stati aggiunti nel 2012.

Questi risultati permettono a Zalando di continuare ad eccellere dal punto di vista dell’operatività, attraverso un costante investimento in aree ritenute fondamentali come le infrastrutture e i sistemi informativi. Sono testimonianza del continuo impegno di Zalando nel migliorare i propri servizi la partenza della fase di test del terzo centro logistico in Germania e la realizzazione delle sedi dei team di Operations, Fashion e Technology.

Il 2013 non è stato un anno di successo solo dal punto di vista del fatturato ma anche dal punto di vista di quota di mercato che Zalando riesce ad attirare, nonché del vasto assortimento disponibile: sono disponibili circa 1.300 marchi internazionali che coprono tutte le fasce di età, sia femminili che maschili, ed includono, oltre all’abbigliamento e scarpe, anche accessori di moda e attrezzature sportive. Inoltre Zalando si è distinta nel 2013 per due servizi considerati tra i più efficienti del settore, la formula di "spedizione e reso gratuito" che è funzionale, veloce e customer oriented e la formula "soddisfatti o rimborsati" fino a trenta giorni.

Infine anche un blog di appunti e consigli sulla moda seguitissimo dagli amanti del settore nonché i suoi canali di Twitter e Facebook, dove vengono riportate in maniera puntuale e precisa le ultime tendenze nel settore della moda.

Gli ideatori puntano tutto su fiducia, affidabilità e dedizione al cliente, punti di forza che per ora, visto il successo del 2013, i risultati gli stanno dando ragione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.