BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gol e palla sotto la maglia Denis esulta per il figlio che nascerà a Bergamo

Il bomber nerazzurro con il rigore trasformato al 22' del secondo tempo ha spianato la strada verso un successo tanto sofferto quanto prezioso per gli uomini di Colantuono. Una rete che il Tanque ha dedicato al quarto figlio in arrivo nelle prossime settimane e che nascerà a Bergamo.

Più informazioni su

Un gol che significa moltissimo per l’Atalanta, un’esultanza che vale ancora di più per German Denis. Il bomber nerazzurro con il rigore trasformato al 22′ del secondo tempo ha spianato la strada verso un successo tanto sofferto quanto prezioso per gli uomini di Colantuono. Una rete che il Tanque ha dedicato al quarto figlio in arrivo nelle prossime settimane e che nascerà a Bergamo.

Denis, dopo aver trasformato il penalty dell’uno a zero, ha preso la palla in rete e se l’è messa sotto la maglia per indicare il pancione della moglie Natalia (un modo di esultare lanciato dal brasiliano Bebeto nei mondiali americani del 1994). Con la mano ha poi indicato il numero 4, a significare appunto il quarto pargolo in arrivo.

Una nascita che, insieme alla vittoria sul Catania e al settimo gol stagionale, riempe di gioia il cuore dell’attaccante nerazzurro, ormai sempre più legato a questa maglia e a questa città.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da nino cortesi

    Auguri. Lo chiamerà Alessandro come il protettore di Bergamo?

    1. Scritto da francokakuen

      AUGURI. son sicuro che non lo chimerà STEFANO come il mister .ciao