BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pioggia in arrivo anche se il vero inverno snobba l’Italia previsioni

Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com: “Weekend con tante nubi e clima mite; torna il maltempo nella prossima settimana ma non farà freddo; neve solo in montagna”.

“Proseguirà fino al weekend la fase di quiete meteorologica con tante nubi ma poche piogge e temperature sopra la media anche di 4-6°C”. Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: “Qualche precipitazione localizzata potrà comunque interessare le Adriatiche, la Calabria ma soprattutto le Isole Maggiori, mentre domenica in particolare maggiori spazi soleggiati guadagneranno il Nord, a partire dalle Alpi”.

Al Centrosud la colonnina di mercurio potrà ancora raggiungere i 14-15°C con punte di 17-18°C sulle Isole Maggiori, ma sarà mite per il periodo anche al Nord, con temperature superiori alle medie di 4-5°C pure sulle Alpi.

“L’alta pressione ha comunque le ore contate e tra lunedì e martedì tornerà il maltempo a causa di una perturbazione atlantica che determinerà piogge e rovesci dapprima al Nord e sulle centrali tirreniche, in graduale estensione anche ai restanti settori – prosegue l’esperto – Non si tratterà però di una svolta invernale quanto, piuttosto, di un peggioramento di stampo autunnale: le temperature caleranno, ma non di molto, e la neve sarà relegata solo alle quote di montagna”.

La buona notizia è che nevicate talora copiose sono comunque attese, almeno sulle Alpi mediamente oltre 700-1000 metri, ma anche più in basso su Dolomiti, Alto Adige, Alpi Retiche, Piemonte e Valle d’Aosta. Un po’ di neve arriverà pure sull’Appennino, mediamente oltre 1200-1500m su quello centrale, a quote più elevate su quello meridionale, ma non sono attesi accumuli consistenti.

“L’Inverno vero è decisamente latitante sull’Italia – concludono da 3bmeteo.com – E a dire il vero non è mai iniziato se si considera che, fatta eccezione per l’irruzione fredda di fine novembre, le temperature sono rimaste costantemente sopra la media, senza episodi di neve in pianura, se non a tratti sul Piemonte. Tutti i peggioramenti sono infatti stati di stampo prettamente autunnale, con neve “relegata” in montagna. Il vero freddo rimarrà lontano dall’Italia anche nella prossima settimana; scenari più invernali probabilmente solo da fine mese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.