BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La sorpresa di Francesco? Una berretta cardinalizia per monsignor Capovilla

Alla vigilia della nomina dei nuovi cardinali da parte di Papa Bergoglio si fanno insistenti le voci di una possibile berretta cardinalizia per monsignor Loris Capovilla, 98 anni, già segretario particolare di Papa Giovanni XXIII.

Monsignor Loris Capovilla potrebbe ricevere la berretta cardinalizia da Papa Francesco. Alla vigilia delle nomine, attese per domenica 12 gennaio, si fanno sempre più insistenti le voci di questa promozione che sarebbe in perfetto stile Bergoglio, riconoscendo al segretario personale di Giovanni XXIII un ruolo da "saggio", da "principe" della Chiesa.

A sostenere questa possibilità c’è il blog "Stanze vaticane" del TgCom24. Capovilla, oggi 98enne, riceverebbe così la porpora nell’anno della canonizzazione di Giovanni XXIII in calendario per il prossimo 27 aprile.

Il legame tra Papa Francesco e monsignor Capovilla è solido e vivace: appena eletto al sogno pontificio Francesco chiamò al telefono l’arcivescovo 98enne per ringraziarlo dell’opuscolo sull’Anno della Fede.

A fronte di queste indiscrezioni c’è però la Diocesi di Bergamo che nega di aver mai ricevuto comunicazioni in merito a questa possibile scelta, ma dalla Curia bergamasca fanno notare che la possibile nomina a cardinale di Loris Capovilla potrebbe essere l’ennesima sorpresa che Francesco fa alla sua Chiesa. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario59

    + prati e – preti.

  2. Scritto da Carlo

    capovilla cardinale? Forse, ma già qualche anno fa se ne era parlato. Capisco la volontà di conferire un titolo onorifico ma la porpora andrebbe riservata a coloro che sono disposti a testimoniare la chiesa fino allo spargimento del proprio sangue. Senza nulla togliere a Capovilla non credo sia disposto a tanto. Non perché uno è stato segretario di un Papà allora si deve arrivare a tanto. Già i vari segretari diventano monsignori o vescovo sin troppo facilmente,così si crea un precedente.

    1. Scritto da Sandro

      Deduco che non conosca e non abbia mai parlato con monsignor CAPOVILLA.

  3. Scritto da nino cortesi

    Ormai vanno bene anche se hanno superato i 100 anni, la nuova forza lavoro.
    Beh Papa Giovanni furbetto era furbetto e la Chiesa di Bergamo furbetta è furbetta o la situazione generale attuale è tutta colpa mia.
    Per il costo dei parcheggi al famoso Ospedale PAPA GIOVANNI XXIII ad esempio non possono fare niente? Sicuri?

  4. Scritto da Flavio

    Caro Lotty , per cortesia, ripassi la storia e si documenti su ciò
    che ha detto e fatto il nostro PAPA GIOVANNI XXIII, grande
    uomo mite e umile.

  5. Scritto da lotty

    Vescovi, cardinali, monsignori, papi. Quanti titoli inutili per una chiesa che dovrebbe essere umile.

    1. Scritto da mario pedrelli

      giovanni xiii il più grande di sempre

    2. Scritto da Valtesse

      Essere nominato titolare di una chiesa di Roma cosa significa per lei?

      1. Scritto da lotty

        NIENTE

    3. Scritto da Luigi

      Anche il titolo “onorevole” è spesso fuori luogo…