BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Emergenza furti in casa in Valle Seriana Prefetto convoca i sindaci fotogallery

Francesca Ferrandino, Prefetto di Bergamo, ha convocato per giovedì 16 gennaio un vertice sulla sicurezza in via Tasso con dieci sindaci della Valle Seriana. L'incontro risponde all'appello lanciato dal sindaco di Vertova, Riccardo Cagnoni.

Dieci sindaci della Valle Seriana sono stati convocati in Prefettura per una riunione di coordinamento tecnico sul tema della sicurezza. Il vertice con il Prefetto Francesca Ferrandino si svolgerà giovedì 16 gennaio ed è una chiara risposta all’appello del sindaco di Vertova, Riccardo Cagnoni, dopo che il primo cittadino aveva subito l’ennesimo furto in casa (leggi qui).

Soddisfazione per l’invito in Prefettura è stata espressa proprio dal sindaco Cagnoni: "Apprezziamo la tempestiva convocazione da parte del Prefetto ma attendiamo al pari risposte concrete, in tempi ragionevoli, dall’Organo prefettizio".

Proprio il primo cittadino di Vertova aveva chiesto alla politica di intervenire. E se da Roma ancora non sono giunte risposte, altri sindaci si sono fatti avanti.

PROGETTI DI VIDEOSORVEGLIANZA

Lo scorso 8 gennaio nella riunione mensile del comitato direttivo del distretto del commercio di Honio (composto dai 5 comuni della media valle seriana: Cene, Gazzaniga, Fiorano al Serio, Vertova e Colzate), di cui il comune di Vertova è ente capofila, è stato deliberato l’affidamento dell’incarico della predisposizione del progetto di videosorveglianza all’ingegner Fratus.

E il prossimo 16 gennaio i cinque sindaci che fanno parte del distretto si ritroveranno a Vertova per discutere i dettagli del progetto di videosorveglianza interna per i quali sono stati stanziati cento mila euro provenienti dai finanziamenti ottenuti dalla Regione Lombardia.

Intanto, la Comunità montana Valle Seriana, nella persona del presidente Eli Pedretti, ha sollecitato alla Prefettura il parere favorevole in merito al progetto di videosorveglianza che attende il via libera da quest’ultima per potersi concretizzare. Per questo progetto sono stati stanziati oltre 300 mila euro.

L’ATTENZIONE DI 38 SINDACI

"Per giovedì 23 gennaio – afferma Cagnoni – ho chiesto al Presidente della Comunità Montana, quale rappresentante dell’unico organo istituzionale che raccoglie i sindaci dei 38 comuni della Valle Seriana, che convochi tutti i sindaci, presso le sedi di Clusone o Albino per un approfondimento e la raccolta di proposte sulla modalità di intervento sul territorio martoriato dai furti. E’ chiaro che i sindaci della Valle si stanno muovendo facendo la loro parte. Ora aspettiamo anche altre risposte concrete e in tempi ragionevoli".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pippo

    Ah, c’è ancora qualcosa da rubare in Valle Seriana?

    1. Scritto da carlo

      spera che non arrivi il giorno in cui non c’è più nulla da rubare in val seriana, perchè quando fallirà questa valle il resto d’italia sarà come l’etiopia.

    2. Scritto da Pietro Gambadilegno

      Spera che continui a lungo nel tempo ad esserci qualcosa da rubare in Valle Seriana, poichè se dovesse davvero arrivare un giorno, che non ci sarà più nulla da rubare…sifnifica che la maggiorparte dei cittadini, avranno a loro volta intrapreso l’attività che tanto tutti detestiamo.

  2. Scritto da Pluto

    Non mi pare una grande soluzione ma solo una cortese attenzione.