BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Sochi, sto arrivando” La bergamasca Moioli pronta per le Olimpiadi

La 18enne bergamasca scalda i motori in vista della sua prima manifestazione a cinque cerchi: "Mi sono impegnata a fondo e ora vado a giocarmi le mie carte senza timore. Sulla pista di Sochi un anno fa ho già vinto: ripetermi sarebbe un sogno".

Tanto lavoro fisico, una preparazione psicologica mirata e qualche soddisfazione personale. E’ stato questo il 2013 di Michela Moioli, la snowboarder di Alzano Lombardo che dal prossimo 6 febbraio sarà in Russia per le Olimpiadi invernali. Le sue prime Olimpiadi: "Le sensazioni che provo sono molte – ha spiegato la bergamasca a BgNews – ma in queste ore sto cercando di non crearmi aspettative perché, dato che per me sarà il debutto, voglio vivere questa esperienza magnifica cercando di divertirmi il più possibile. Ovviamente dando il massimo".

Quello che si è appena chiuso è stato un 2013 letteralmente esaltante per la 18enne snowboarder di Alzano che, tra un trionfo e l’altro, si è tolta anche lo sfizio di chiudere davanti a tutte le rivali la gara di Sochi. Proprio Sochi, appunto, su quella pista in cui la giovane Michela si giocherà le medaglie olimpiche: "Credo sia inutile dire che per me la medaglia sarebbe un vero e proprio sogno – ha confermato -, e il fatto che in Russia abbia vinto nella Coppa del Mondo del 2013 non fa altro che aggiungere una buona dose di ottimismo a quello che già c’è. La pista, del resto, si adatta perfettamente a quelle che sono le mie caratteristiche e mi permette di sperare di avvicinarmi il più possibile al risultato dello scorso anno. Contro, comunque, troverà tante aversarie fortissime: sarà dura. Dietro a un’Olimpiade c’è un gran lavoro che sto svolgendo ininterrottamente dalla scorsa estate".

Oltre alle avversarie, però, la bergamasca Moioli dovrà sconfiggere anche la paura di volare: "Odio l’aereo e tutti i viaggi che sono costretta ad affrontare – ha spiegato -. Ma dal momento che sono obbligata a muovermi tra i cieli cerco di pensare il meno possibile. E il volo passa tra una dormita e un film".

Ma dopo un terzo posto in Coppa del Mondo e il secondo titolo italiano consecutivo dove può arrivare ancora Michela Moioli? Lei cerca di restare con i piedi per terra: "Le gare in una stagione sono poche e le avversarie sempre più forti e agguerrite – ha commentato -. Ripetere un’annata come quella appena conclusa sarà tutt’altro che facile ma non impossibile. Ci proverò fino alla fine, come ho sempre fatto sino ad oggi".

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da pietro

    vai moioliiiiiii opopopop

  2. Scritto da edoardo

    in bocca al lupo!