BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giorgio Gori si presenta “Amo la città di Bergamo, Pd motore di cambiamento”

Giorgio Gori si presenta alla città, “la Bergamo che ama e che merita di più”. Una conferenza stampa, quella andata in scena alla del mutuo soccorso, densa di temi ed obbiettivi rivolti ben oltre l'appuntamento delle primarie. Il candidato del Pd ha già avviato il cantiere della personale campagna elettorale. Basta dare un rapido sguardo ai presenti in sala per rilevare i risultati del lavoro di confronto e scontro all'interno del partito.

Più informazioni su

Giorgio Gori si presenta alla città, “la Bergamo che ama e che merita di più”. Una conferenza stampa, quella andata in scena alla del mutuo soccorso, densa di temi ed obbiettivi rivolti ben oltre l’appuntamento delle primarie. Il candidato del Pd ha già avviato il cantiere della personale campagna elettorale. Basta dare un rapido sguardo ai presenti in sala per rilevare i risultati del lavoro di confronto e scontro all’interno del partito. In prima fila Elena Carnevali, che ha deciso di fare un passo indietro poco prima di Natale, al suo fianco Antonio Misiani. In platea il sottosegretario Maurizio Martina, il segretario provinciale Gabriele Riva. E poi esponenti di tutte le aree del centrosinistra cittadino e non solo, compresi i fedelissimi del candidato. E’ il chiaro segnale che l’invito a lavorare tutti insieme sembra essere stato raccolto. Gori lo sottolinea fin da subito: “Abbiamo superato le divisioni, siamo andati oltre unendo le forze. Il risultato è rappresentato fisicamente da questa sala. Il progetto della mia candidatura parte dal Pd, per andare oltre il Pd perché la città è composta da molte altre realta civiche. Finora il Pd ha dobuto guardare all’esterno, con Vicentini e Bruni, ora guarda all’interno. Il Pd deve mettersi al centro, essere il motore del cambiamento”.

Fin dai giorni in cui si è iniziato parlare della discesa in campo, mesi fa, molti conoscenti hanno rivolto a Gori il più classico dei “Ma chi te lo fa fare?”. “Mi candido – in primo luogo alle primarie – perché penso che Bergamo meriti più di ciò che ha. Mi candido perché possiamo insieme lavorare per una città migliore. Le potenzialità ci sono: per la ricchezza del suo tessuto sociale e produttivo, per la sua bellezza, per le sue risorse culturali, Bergamo può aspirare ad attrarre intelligenze, investimenti e visitatori, può offrire ai giovani che ha cresciuto una prospettiva per restare o per tornare, può essere una città vivace e al tempo stesso attenta ai bisogni dei soggetti più fragili, generosa e solidale, capace di valorizzare le tante energie di cui è ricca. C’è un grande potenziale nella gente bergamasca e nel senso civico che attraversa la città. Serve uno sguardo generoso e solidale che fa parte della nostra cultura. Credo nella politica onesta, competente e affrontata con entusiasmo. Metto a disposizione la mia conoscenza di Bergamo e l’esperienza professionale. Mi piace lavorare in squadra”.

La priorità sarà “il welfare, in cui mettere in campo modalità nuove. Contrastare il declino demografico e la perdita dei posti di lavoro”. Investirebbe il primo milione di euro di soldi pubblici nel “fondo famiglia e lavoro della Caritas e nello sviluppo di Bergamo come città donizettiana”. Una precisa scelta politica, lontana dallo stereotipo di uomo ex Mediaset vicino alla destra che molti gli hanno affibbiato e che “cercherà di smentire incontrando e parlando direttamente con la gente. Consapevole dei miei limiti”.

Mobilità, integrazione, sicurezza, cultura, università, ambiente: “Dobbiamo investire sull’innovazione dei processi produttivi e del capitale umano, valorizzare il patrimonio artistico e culturale, le risorse ambientali. La parola d’ordine è “stop al consumo di suolo”. L’ho sentito dire anche da molti costruttori, dobbiamo concentrarci sulla riqualificazione, sulla riduzione dell’inquinamento, l’aumento delle aree verdi e pedonali. Serve riconoscere il valore strategico dell’aeroporto, ma tenendo conto dei disagi. Il tema della mobilità sarà fondamentale: il centrodestra si è mosso esattamente nella direzione opposta alla nostra. Dobbiamo incentivare il trasporto pubblico. Non voglio lasciare al centrodestra l’esigenza di sicurezza, coinvolge tutti i cittadini indipendentemente dal colore politico. L’università è lo snodo importante tra scuola e lavoro, per potersi proiettare in una dimensione europea”. Il quadro dei valori fondamentali è scritto. Ora Gori cercherà di convincere gli elettori di centrosinistra che è lui la persona giusta per battere il centrodestra.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da fiducia

    Senza pregiudizi, ascoltiamo le idee e soprattutto PROPONIAMO. Gori è in fase di ascolto attenta, sfruttiamo questa occasione.
    Servirà inventiva e entusiasmo per cambiare Bergamo, congelata grazie al lavoro dell’ecumenico Tentorio. pochi soldi ma ZERO IDEE (bella figura abbiamo fatto con BG2019)

  2. Scritto da Alfredo

    Non lo voto manco se mi fa uscire a cena con la moglie (o mi fa preparare la cena dalla cognata)

    1. Scritto da Olè

      Te gustaria muchissimo eh, Alfredito?

  3. Scritto da nino cortesi

    Fa parte di quella tipologia di persone che fanno pagare a parcheggiare in Ospedale.

  4. Scritto da nino cortesi

    Oh gente! Non siete stufi di prender ………….
    Meglio un magùt qualsiasi di questo tipo di gente.

    1. Scritto da E piantala!

      Cortesi, oltre a ripetere fino alla noia i suoi slogan: basta con questi, votate quello, quello e’ perfetto e questi sono tutti carogne, le e’ mai venuto in mente di scrivere mezza proposta costruttiva? Di spiegare perche’ i suoi idoli dovrebbero essere meglio e quali siano i loro programmi? Anziche’ ripetere come un disco rotto le solite banalita’ da diario di tetza media, non sarebbe meglio se dicesse una cosa sensata circa il futuro di Bergamo? Una sola!

      1. Scritto da bob

        Sai cos’è? Nino Cortesi è il classico rifondaiolo Cirio no tav, no aeroporto no qui no là. Solo e sempre a criticare. Proposte = 0 (zero).

  5. Scritto da Uno del PD

    Io questo non lo voto, spero che si faccia una lista di sinistra che si ponga il problema di rappresentare la gente di Colognola e degli altri quartieri popolari.
    Possibilmente con un candidato che non sia un milionario e che non abiti in città alta.Con una credibilità culturale un filino più di spessore dell’inventore del “grande Fratello”.
    Se ci sarà questa lista non solo la voto, ma mi sbatto per farla votare.Le primarie a questo punto sono una buffonata,

    1. Scritto da fiskiz!

      Perfettamente d’accordo. Gori per Gori, o non voto o meglio Tentorio, detto da sinistra (clamoroso…). Una scelta più assurda i capi PD non potevano farla. Quella di mollare la Carnevali è semplicemente un vergognoso suicidio politico di (?) convenienza. “Pseudo renziano”. Una porcata per esser più precisi. In questo – ahimè – Grillo trova ragioni. E io non voto 5 stelle.

  6. Scritto da Politologi

    Esecrare la candidatura di Gori in base al fatto che sia benestante o che abbia lavorato a Mediaset e’ operazione inversa, ma dello stesso livello culturale, rispetto a quella di idolatrare i tronisti e le veline, perche’ appaiono in tv. Becero qualunquismo da sciampiste. Per fortuna, Bergamo esprime anche persone serie, in grado di valutare i candidati in base ai loro programmi: altrimenti eleggeremmo sindaco Rocco Siffredi o Sbirulino, a seconda della moda del momento!

    1. Scritto da Fabio Locatelli

      Il qualunquista mi sembra lei.
      Di Gori non si sa il programma, ha quel passato li, si presenta come il suo ex padrone con un nuovissimo e originalissimo “amo qualche cosa” e dovremmo anche votarlo?
      La sinistra merita di meglio, fatte le primarie farsa, se si presenta un candidato appena appena migliore a sinistra, e non è difficile, io voto quello.

      1. Scritto da Politologi

        Visto che frequenta Bergamonews, magari un’occhiatina al puntuale riassunto della presentazione del programma di Gori poteva anche darla, oltre a limitarsi a leggere i titoli. Se non e’ qualunquismo, come vogliamo chiamarlo? Superficialita’? Voti chi le pare: io nemmeno voto. Ma, almeno, si risparmi le intemerate a casaccio…

    2. Scritto da paolo

      beh se dovessimo votare in funzione dei programmi andrebbero votati tutti! Il problema è che nessuno rispetta ciò che dice.
      Credo che il passato delle persone, ciò che hanno fatto nella loro vita, abbia un valore.
      Non discuto della persona di Gori che peraltro non conosco, ma credo che il suo stile di vita abbia poco a che fare con il PD.

      1. Scritto da Politologi

        Va da se’ che i programmi servano a valutare un progetto: se l’eletto fa quel che ha promesso, lo si rivota, altrimenti, lo si manda a casa. Gori propone un progetto: non sappiamo se lo realizzera’, ma sappiamo, per certo, che Tentorio non lo ha affatto realizzato. Quanto allo stile di vita, le ricordo che tutti i sindaci bergamaschi di centrosinistra, dal dopoguerra, sono stati borghesissimi benestanti: quelli buoni e quelli pessimi. Di disoccupati, in giunta, mai nemmeno uno…

        1. Scritto da carlo

          Scusi dove lo ha letto il programma e il progetto di Gori? Io non ho visto nulla solo una discussione sui nomi e sulle possibili alleanza
          Di Tentorio sappiamo che non mantiene le promesse, ma di Gori non sappiamo nemmeno quello che promette.
          Sui sindaci ha ragione.e quindi mi sembra il momento giusto per iniziare a cambiare non votando Gori e sperando che si presenti qualche candidato decente a sinistra.
          Sperando che qualcuno a sinistra batta un colpo.Sveglia.

          1. Scritto da Politologi

            L’ho letto su questo portale, visto che, da bravi giornalisti, quelli di Bgnews hanno ripreso passo per passo il discorso di candidatura di Gori. Un filo sbadato, sciur Carlo. Tra l’altro, la redazione meriterebbe maggiori soddisfazioni per l’egregio lavoro. Quanto alla sua idea di sinistra, mi sembra un tantino demode’: come dire, operaista. Liberissimo, per carita’, ma guardi che non c’ e’ piu’ Togliatti alla guida. O, magari, e’ di quelli che lo rimpiangono?

          2. Scritto da dark

            guardi che tra un discorso, riportato in twitter qui, e un programma c’è differenza. E se il programma è il discorso di Gori, stiamo a posto. Hanno ragione i qualunquisti.

          3. Scritto da bright

            Lei vede in giro qualche programma più dettagliato da parte di altri candidati, Monsieur? In questa fase, questi sono i programmi: i documenti programmatici (che sono un’altra cosa) li presenteranno tutti in un secondo momento. Non mi dica che è la prima campagna elettorale cui assiste: suvvia, uno straccio di ragionamento, un accenno di analisi, una briciola di capacità critica! Mai nickname fu più azzeccato…

          4. Scritto da dark

            ulla, il professore di politologia. O un gorino alla bisogna. Su, sorrida, un neofita come Gori candidato a sindaco (trombato per il parlamento) è cosa rara, solo certo PD lo può offrire..chiaro of course.

  7. Scritto da ma per favore!

    ce n’era un altro che si candidava e che diceva “l’Italia è il paese che amo” abbiamo visto tutti che fine ha fatto.
    proprio non ce la fate ad essere un po’ meno banali?

  8. Scritto da chicca

    speriamo proprio che i bergamaschi non siano dei boccaloni,,,il mio voto mai

  9. Scritto da giovanni

    uno che non ha alcuna esperienza come amministratori (non ha fatto neanche il consigliere di circoscrizione) come pensa di poter amministrare una città come bergamo?

  10. Scritto da cittadino

    da dipendente di Mediaset di Berluskaiser a candidato del centrosinistra… dove è la sua credibilità! il mio voto non l’avrà mai!! Molto meglio una persona seria come Tentorio, detto da uno di sinistra.

    1. Scritto da mvf

      La penso esattamente come lei. Credo che peggior candidato di Gori, la sinistra non potesse scegliere.
      Complimenti alla dirigenza !!!!

    2. Scritto da giobatta

      condivido

  11. Scritto da NC

    Valutare una persona solamente per il suo passato lavorativo (ha dato lavoro a molte persone e operato sempre con onestà) o per il credo politico del suo ex “capo” (avete tutti le stesse idee dei vostri datori? dubito….) è sbagliato e veramente riduttivo.
    GG lavora con impegno e serietà da tempo, prestiamo ascolto senza pregiudizi alle sue idee per Bergamo cercando di andare oltre rispetto alla visione che si ha di lui tramite Novella 2000 e poi ognuno faccia le sue valutazioni!

  12. Scritto da doge

    Ma non era un dipendente di lusso di Berlusconi a Mediaset…….???? Non lo voterò mai ma mai

  13. Scritto da nino cortesi

    Non c’è niente di meglio? Cipria.

  14. Scritto da il polemico

    da quando il pd è ritornato in sella,da fine 2012,c’è stato un crollo totale dei consumi,centinaia di migliaia di nuovi disoccupati,chiusara di migliaia di imprese.e in mezzo a stò caos,continuano a perdere tempo sul dire se è giusto che gli omosessuli si possano spsoare,,o se le unioni di fatto debbano essere equiparate alle coppie per legge…..però una cosa l’hanno fatta per il meglio.il salvataggio,forse, della loro banca mps con i soldi dell’imu degli italiani

    1. Scritto da Giovanni

      No, nel 2012 (tutto) c’è stato un governo Monti con PDL-PD. Poi un governo PD-PDL-SC nel 2013 in seguito alle elezioni. Polemico ha toppato, come al solito.

      1. Scritto da il polemico

        io scrivo che dal 2012 il pd è tornato in sella,e tu mi dici che ho toppato perchè il pd appoggiava il governo monti assieme al pdl…..forse per te,se un partito appoggia il governo è sempre all’opposizione a tua insaputa ..sei il tipico elettore del pd….mahhhhhh,che gente

  15. Scritto da sonodisx

    sono di sinistra, ma se alle elezioni devo scegliere tra Gori e Tentorio…Tentorio fa la figura del bolscevico.Forse il PD si gongola nel perdere tutte le elezioni possibili e immaginabili.

  16. Scritto da Oibò

    Poveri noi. Ci mancava anche la riunione del Poliburo Orobico per ufficializzare con una bella foto l’accordo raggiunto (o meglio la mediazione raggiunta tra le correnti e correntine del locale PD, alla faccia delle primarie). Mi sa che poi se va male qualcuno da questa foto lo cancelleranno a posteriori un po alla Stalin.
    Riti sovietici e di dubbio gusto, altro che primarie all’americana. E questo è il nuovo che avanza, avanza appunto, E soprattutto di certo così non si vincerà mai.

  17. Scritto da ester

    Calato dall’alto, zero gavetta (neanche un giorno in consiglio di circoscrizione), non conosce la Città e i suoi problemi, non è di sinistra ed è molto snob, nella sua carriera a Mediaset ha prodotto spettacoli moralmente alquanto discutibili……
    spero che i bergamaschi non si facciano abbindalare dalla sua bella faccia

  18. Scritto da usiamo il cervelli

    Proposte generiche molto simili a quelle di Tentorio. Dicci una cosa di sinistra: stop al consumo del suolo vuol dire revisione del PGT targato Bruni tagliando drasticamente le volumetrie? Tener conto dei “disagi” dell’aeroporto vuol dire imporre il rispetto rigoroso dei limiti di sviluppo, del divieto dei voli notturni, della trasparenza dei dati, o no? Ascoltare vuol dire condividere le decisioni, o no? Altrimenti siamo alle generiche buone intenzioni….

  19. Scritto da Simone

    Che banalità, che vuoto! Ma smettila altro che le primarie! Ciao

  20. Scritto da Raf

    A me sembra che BerlusGori dica le stesse cose di Tentorio. Mi piace la conclusione dell’articolo: “dovrà convincere la sinistra di essere l’uomo giusto”.

    1. Scritto da dark

      Sottoscrivo! Preciso, e anche il post precedente.

      1. Scritto da giorgio

        Con questa pagliacciata fuori dalle regole delle primarie (che neanche ancora si conoscono) mi ha già convinto. Non comprerei un’auto da quest’uomo e neanche lo voterei come sindaco..
        La serietà si vede dall’inizio….

  21. Scritto da davide

    magari lo avrà anche meritato…ma uno che in questi tempi può vivere di rendita…. non è adatto a fare il sindaco di centrosinistra !

  22. Scritto da cesare901

    ,ho vissuto nel mondo e ho visto i cambiamenti da NY a Berlino ,dalla tolleranza zero forse di destra che in quel contesto NY ha portato risultati eccellenti ,alla politica democratica che in germania ha reso cultura e vivibilità un motore di integrazione .
    Il nemico non è il padre o la madre se si ha cura del figlio.
    Oggi in Italia e in Bergamo ci vuole una persona CAPACE preparata responsabile che CON-VINCA i cittadini e li rispetti, meno onorevoli e più AUTOREVOLI.
    BUONAFORTUNA

    1. Scritto da wiw

      Scusi, ma che vuole dire? D’accordo i concetti, ma poi?

  23. Scritto da sole

    PD: Partito Demagogo.
    Siamo alle solite, si rincorre il centro borghese cattolico.
    Soliti giri, soliti signorotti pieni di soldi e tanto perbenismo ipocrita.

    1. Scritto da my god(i)

      In questo caso (ossia Gori) posso solo dire: condivido. Borghese per borghese, ricco per ricco, occhiolino alla curia per occhiolino, prendiamo l’originale, non la copia. Chi è? Via, è quello che guida già Palafrizzoni… Ci fosse un’idea originale, dico UNA, in quello che ha detto Gori oggi…

      1. Scritto da giggi

        per evitare di fare i pecoroni con gori o tentorio votate il movimento 5 stelle!

  24. Scritto da ???

    Belle parole tante. Ma i begli articoli sui vari media con cui Gori ha segnato la sua corsa alla candidatura pd erano buoni per tutto, a dir poco generici. Ma che ha avuto a che fare Gori con Bergamo negli ultimi 30 anni? Per ora restano tanti (troppi) dubbi.

  25. Scritto da io

    Al peggio non c’è mai fine! Cotto e candidato!

    1. Scritto da Paolo

      complimenti, questa è bellissima!!!

  26. Scritto da Geppo

    Se questo è il nuovo…..

    1. Scritto da Amilcare Locoratolo

      Se il PD bergamasco si affida a Giorgio Gori,vuol dire che nn ci
      sono speranze x la sinistra!

      1. Scritto da ellekappa

        Se anche fu un mio compagno di classe alle elementari, penso che piuttosto che votar lui, starò a casa,mi spiace per la sinistra ma Giorgio cosa ha di sinistra? La freccia dell’auto quando deve svoltare !!!Auguri ma la sinistra vera merita qualcos’altro ne son convinto!

        1. Scritto da bob

          Bene! Allora se è come dice Lei è una vera garanzia per Bergamo!