BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A Sotto il Monte si conserva e si protegge la cultura contadina

Prosegue anche quest'anno la manifestazione “Noi siamo i custodi del giardino dell'Eden” indetta dalla pro-loco di Sotto il Monte Giovanni XXIII tesa a salvaguardare la biodiversità e la cultura contadina.

Torna anche quest’anno l’appuntamento con “Noi siamo i custodi del giardino dell’Eden”. La manifestazione, indetta dalla pro loco di Sotto il Monte Giovanni XXIII, tesa a valorizzare la biodiversità e la cultura contadina, prevede diversi incontri a tema.

Cultura contadina è un contenitore che accoglierà esperienze e saperi di molte persone che appartengono o provengono da esperienze diverse da quella di Civiltà Contadina. Cultura Contadina è quindi un laboratorio, un luogo di aggregazione di energie e di saperi che in questi anni è mancato nella nostra realtà territoriale. La speranza è che possa diventare il luogo di coordinamento delle tante risorse eccellenti presenti sul nostro territorio. Il programma “noi siamo i custodi del giardino dell’Eden”, molto impegnativo e altrettanto formativo, è stato così pensato affinché la lezione sia di qualità: l’impegno degli organizzatori nella salvaguardia della biodiversità deve essere da esempio per chiunque si appesti a tale attività. I semi che vengono conservati e riprodotti devono essere sicuramente di qualità e di "qualità" devono essere tutti coloro che si impegnano per la loro conservazione. La qualità in questo caso si ottiene partecipando a questi corsi di formazione. Al termine dei corsi a coloro che avranno partecipato almeno ai 2/3 degli appuntamenti, sarà consegnato un attestato che permetterà di ricevere un pacchetto di semi di varietà antiche da coltivare e conservare.

Il primo appuntamento è in programma venerdì 10 gennaio alle 20.30 alla Casa Clelia di Sotto il Monte sita in Via Corna 1/3, Orazio Rossi condurrà il tema della serata: "Conoscere l’Europa: PAC 2014-2020, opportunità per le imprese agricole". Incontro nel quale si imparerà a conoscere e a rapportasi con le politiche agricole ed economiche europee.

I prossimi appuntamenti per “Salvatori di Semi Antichi” sono i seguenti:

24 Gennaio ore 20.30 alla Casa Clelia di Sotto il Monte sita in Via Corna 1/3, Roberto Bonacina terrà il corso teorico “Alberi da frutto: tecnica di allevamento e di potatura”.

31 Gennaio ore 20.30 alla Casa Clelia di Sotto il Monte sita in Via Corna 1/3, Giuseppe Rebussi sarà relatore del corso “Alberi da Frutto: riconoscere le principali malattie”.

1 febbraio dalle 10 alle 14,30 alla Casa Clelia di Sotto il Monte sita in Via Corna 1/3, Roberto Bonacina terrà il corso pratico “Alberi da frutto: tecnica di allevamento e di potatura”.

28 febbraio ore 20.30 alla Casa Clelia di Sotto il Monte sita in Via Corna 1/3, la lezione di Marco Zonca "Progettare l’orto estivo" nella quale si imparerà a progettare le semine e i lavori estive dell’orto.

18 aprile alle 20.30 all’Orto botanico di Bergamo Gabriele Rinaldi, condurrà "L’orto fiorito"; lezione nella quale si conosceranno le proprietà benefiche della presenza dei fiori nell’orto. Infine, il 09 maggio alle 20.30 al Centro culturale di Luzzana Marco Zonca terrà il seminario "Progettare l’orto autunnale e invernale" nella si imparerà a progettare le semine e i lavori autunnali dell’orto.

La partecipazione ai corsi richiederà un piccolo contributo economico di euro 5 che permetterà di realizzare questa attività in modo adeguato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.