BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo verso le elezioni Ora tutti aspettano la mossa di Tentorio

Zitto zitto, quatto quatto, Franco Tentorio per ora se ne è stato fermo a guardare gli avversari accapigliarsi. Tutti aspettano la sua mossa: si candiderà oppure no? La riserva sarà sciolta entro fine gennaio, così come annunciato dal primo cittadino prima delle vacanze natalizie. Le possibilità che decida di non ritentare la sfida sono minime. La ricandidatura sembra scontata anche perché Tentorio non è avvezzo a sorprese dell'ultima ora.

Più informazioni su

Zitto zitto, quatto quatto, Franco Tentorio per ora se ne è stato fermo a guardare gli avversari accapigliarsi. Tutti aspettano la sua mossa: si candiderà oppure no? La riserva sarà sciolta entro fine gennaio, così come annunciato dal primo cittadino prima delle vacanze natalizie. Le possibilità che decida di non ritentare la sfida sono minime. La ricandidatura sembra scontata anche perché Tentorio non è avvezzo a sorprese dell’ultima ora. Il requisito più importante richiesto dal sindaco è soddisfatto: le forze che lo hanno sostenuto cinque anni fa sono pronte a rimanere al suo fianco anche nella prossima campagna elettorale. Forza Italia e Lega Nord in primis, ma anche il Nuovo centrodestra di Angelo Capelli e ovviamente la lista civica che porta il suo nome.

Si può dire che sia quasi costretto a ricandidarsi. La sua rinuncia infatti aprirebbe spazi incolmabili all’interno del centrodestra: troppe incertezze, troppi rancori tra gli esponenti del fu Popolo della Libertà, alleanze ancora da definire con il Carroccio che in città non ha mai sfondato. I tempi per trovare un’altra figura altrettanto popolare come Tentorio sarebbero tropo stretti. Ecco perché prima della fine dell’anno i parlamentari di Forza Italia, prima con dichiarazioni attraverso la stampa e in seguito con un incontro faccia a faccia con il sindaco, hanno ribadito il loro sostegno. Un pressing iniziato già prima della spaccatura con il Nuovo centrodestra, che a Palafrizzoni non ha creato particolari problemi.

Dall’altra parte della barricata invece si attende un altro responso, quello dei cittadini. A metà febbraio sono previste le primarie per scegliere il candidato sindaco. I candidati per ora sono Giorgio Gori e Nadia Ghisalberti in attesa di sapere se Sel punterà su qualche nome. Il passo indietro della parlamentare Pd Elena Carnevali non è dispiaciuto a Tentorio, che riteneva l’ex assessore ai Servizi sociali della Giunta Bruni avversario più temibile di chiunque altro. Lo ha dichiarato più volte e nel giorno in cui l’onorevole ha salutato il Consiglio comunale per approdare a Roma il sindaco si è lasciato scappare un eloquente “Non spingeremo perché Elena torni…”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Genio

    Non c’è dubbio TENTORIO TUTTA LA VITA!!!!
    e per gli altri…… tanti AuGori!!!!

  2. Scritto da wiw

    Se Tentorio si libera dalla sua zavorra di questi 5 anni, ossia 2-3 assessori-rovina (inutile citarli) ha qualche chance. Altrimenti anch’io, come Egidio, credo che alle elezioni, per la prima volta, avrò altro da fare…E ho sostanzialmente sempre votato a sx.

  3. Scritto da Egidio

    Tentorio -Gori be dobbiamo scegliere tra la padella e la brace. Quindi se non ci saranno alternative (e per uno di sinistra il MS non lo è certo) quella domenica li starò a casa.

  4. Scritto da sepp

    se prometterà di fare un po’ di più nel secondo mandato, si aprirà un “vivace” dibattito tra chi sostiene che T. è credibile, perché in effetti meno dello ZERO ASSOLUTO è impossibile fare, e chi sostiene che T. non è credibile, perché di fatto dal sonno comatoso in cui si trova la sua giunta è ormai impossibile svegliarsi.

  5. Scritto da uno dietro le quinte...

    Come il lupo con la volpe.. Tentorio diceva di temere di più Elena Carnevali perché gli conveniva dirlo ma in realtà chi teme di più (e tanto…) e Gori (ma secondo voi sarebbe stato intelligente dirlo in pubblico per poi sentirselo rinfacciare in campagna elettorale ?)

    1. Scritto da ru

      Gori? non è di sinistra, non è di dx, non è di centro. Il suo curriculum? aver fatto l’uomo d’affari….Che c’entra con la politica? Solo il peggio del Pd lo poteva scegliere, ergo…

    2. Scritto da Sinistra

      BerlusGori deve temere il nostro voto. Quello degli operai, dei cassintegrati, dei disoccupati, dei precari, dei discriminati, degli ultimi.

      1. Scritto da sepp

        In effetti sono soprattutto “operai, cassintegrati, disoccupati, precari, discriminati, ultimi” che hanno sostenuto con anima e cuore Berlusconi negli ultimi 20 anni. E anche adesso non fanno mai mancare il loro caloroso contributo.