BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Centro di Bergamo di Telefono Amico cerca volontari

Martedì 14 gennaio inizierà il nuovo corso per i volontari dell’associazione di volontariato. Nella bergamasca attualmente i volontari del servizio di aiuto telefonico sono circa una trentina e mettono a disposizione 9 ore al mese dedicate all’ascolto e al dialogo con gli altri.

Più informazioni su

Prenderà il via martedì 14 gennaio il nuovo corso di formazione per aspiranti volontari del Centro di Bergamo di Telefono Amico. La presentazione si terrà alle 20.30 nella sede del Centro Servizi Volontariato in via Longuelo 83 a Bergamo.

Nessun titolo di studio e nessun requisito particolare: la predisposizione all’ascolto e la capacità di entrare in empatia con le persone sono le uniche attitudini richieste a chi aspiri a diventare un volontario di Telefono Amico. Poi viene la formazione, perché all’aspirante operatore serve una preparazione specifica. Per questo motivo l’associazione ha organizzato, con la collaborazione del CSV (Centro servizi volontariato), un corso intitolato «Volontari in ascolto». Le iscrizioni sono già aperte: per partecipare si può chiamare il numero 035-295330 o scrivere all’indirizzo bergamo@telefonoamico.it oppure presentarsi direttamente alla serata di presentazione. Telefono Amico Italia cerca sempre nuovi volontari che imparino a confrontarsi con tutti per non lasciare nessuna richiesta d’aiuto e ascolto telefonico senza risposta. Il volontario di Telefono Amico è una persona con un’elevata attitudine all’ascolto, di grande apertura mentale, fiducioso nelle capacità di ogni essere umano e capace di confrontarsi con l’altro.

Il ruolo del volontario è di mettere in gioco nel contatto telefonico – rigorosamente anonimo – responsabilità e capacità personali atte a sviluppare una vera relazione d’aiuto con tutti gli interlocutori che prendono l’iniziativa di rivolgersi al servizio di ascolto. I volontari in ascolto di Telefono Amico Italia sono persone che credono nell’importanza dell’ascolto reciproco, cercano di instaurare relazioni di aiuto attraverso l’ascolto telefonico sempre più efficaci e per questo si impegnano a sviluppare al meglio la consapevolezza di sé e l’attenzione verso gli altri. La formazione è da sempre una delle attività principali sia dei singoli Centri di Telefono Amico sia dell’Associazione Nazionale: per i volontari non è possibile affrontare questo servizio di aiuto attraverso l’ascolto per telefono senza confrontarsi e riflettere sulle proprie capacità relazionali e senza sviluppare e approfondire le proprie competenze comunicative. I volontari vengono ammessi al servizio alla fine di un corso di formazione di base che frequentano presso il Centro al quale hanno fatto richiesta di adesione. Per tutto il tempo in cui svolgono il servizio di aiuto i volontari devono inoltre seguire una formazione permanente necessaria per poter rispondere nel migliore dei modi agli standard di qualità di Telefono Amico. In provincia di Bergamo i volontari del servizio di aiuto telefonico sono una trentina, di ogni età e di ogni estrazione sociale; 9 ore è l’impegno mensile di disponibilità all’ascolto, durante il mese poi i turnisti si riuniscono per confrontarsi sul lavoro svolto.

Il numero cui i volontari rispondono ogni giorno dalle 10 alle 24 è l’ 199 284 284. Le persone che si rivolgono a Telefono Amico spesso non sono affatto sole: il problema è che non riescono a condividere le questioni più delicate con familiari e amici perché ne temono il giudizio. In questa casistica figurano i disagi sessuali ma soprattutto le difficoltà economiche, che anche a Bergamo emergono sempre più di frequente. Telefono Amico non teme alcun tipo di paura, angoscia, dubbio o ansia e si pone come punto di riferimento per cercare di aiutare chi chiama a superare qualsiasi tensione emotiva, nella convinzione che in ogni individuo c’è la forza necessaria per affrontare le difficoltà della vita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da lotty

    Ma il numero 199 non è a pagamento?