BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Confronto e partecipazione Nasce il comitato promotore “Lovere di tutti”

Sabato 11 gennaio si terrà il primo incontro del nuovo soggetto civico, aperto a chiunque voglia diventare un nuovo sostenitore, simpatizzante o aderire alla alla costituzione della lista che parteciperà alle elezioni.

Più informazioni su

A Lovere novità in vista per il panorama amministrativo del paese: “Lovere di Tutti” ha condiviso l’idea di costruire un nuovo soggetto civico attraverso un Comitato Promotore, in grado di aggregare tutte quelle persone che condividono principi che stanno a cuore ai cittadini.

Il gruppo, composto da cittadini e cittadine loveresi che sentono il bisogno di spendersi in maniera diretta nell’amministrazione del paese, è impegnato per promuovere un nuovo modello per l’azione amministrativa, costruendo l’ossatura di un progetto che, partendo dall’ascolto delle proposte dei loveresi, giungerà ad un programma condiviso che possa rappresentarli. Alla base del progetto ci sono valori quali il porre la persona al centro dell’azione amministrativa, la valorizzazione del centro storico e lo sviluppo, la partecipazione attiva dei cittadini alla vita pubblica e la promozione di un dialogo semplice tra chi amministra e chi non riesce a fare la voce grossa sono i valori su cui si basa “Lovere di tutti”.

Verranno organizzati diversi momenti di incontro e di confronto sulle problematiche locali, ai quali sono invitati tutti i cittadini che si riconoscono nei valori che animano l’attività del gruppo. Il primo incontro si svolgerà sabato 11 gennaio alle 18 al bar Almici di piazza Martiri con la presentazione del comitato promotore ed è aperto a chiunque voglia diventare un nuovo sostenitore,simpatizzante o aderire alla alla costituzione della lista che parteciperà alle elezioni. Dal gruppo “Lovere di tutti” affermano: “Lovere avrà un futuro degno del suo nome se saprà rispettare e valorizzare la propria storia. Con l’impegno, la freschezza, la competenza e l’amore per Lovere delle persone che partecipano a questo progetto , essere cittadino di Lovere sarà sempre motivo d’orgoglio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ah ah ah

    ah ah ah
    et voila’ ……una bella stuccatina e le vecchie cariatidi che avevano deturpato e affossato la perla del Sebino si ripresentano come le vergini all’ingresso in societa’.
    Patetici

    1. Scritto da Giovane

      Peccato che in questi lista siano tutti “vergini” in politica quindi magari prima di parlare è meglio informarsi!!!

  2. Scritto da Giuseppe

    Finalmente qualcuno con dei sani principi. Non penso sia il caso di puntare il dito (se volevano fare l’aperitivo in un posto fighetto andavano al ricci immagino). giudichiamo per quello che dicono e che cosa propongono.. su facebook ho avuto il piacere di leggere “la carta dei valori”; ti invito vivamente a leggerla. Rimmarrai senza fiato dalla bellezza e dai VALORI che mettono in campo. Ora torno a lavoro. Forza Lovere di tutti. Siamo con voi. E se ne accorgeranno tutti i Loveresi.

  3. Scritto da Marco

    Pensa un po’: a Lovere c’è chi conosce la storia e proprio per questo va contro l’ago e contemporareamente sa anche scrivere in italiano corretto. Per le bevute c’è tempo, per la campagna elettorale meno.

  4. Scritto da Nicola Durano

    Carissimo lavoratore Lucchini.
    con L di lavoratore minuscolo, L di Lucchini maiuscolo, tipico specchio ortografico di chi la lotta proletaria (meglio dire proprietaria) e di bevute nostrane ce l’ha nel sangue…
    carissimo lavoratore, che ti lamenti sulla scelta della “location” e definisci il bar Almici un posto da fighetti o hai perso la storia o di conti e di attuale amministrazione magari te ne intendi!

  5. Scritto da Luca

    Carissimo l’ attuale amministrazione ha fatto solo “cose” di facciata escludendo la popolazione dalle scelte amministative e dimenticandosi completamente dei più bisognosi e delle periferie!
    Se ti sembra giusto spendere 500 mila euro per rifare il lungolago, per di più già bello così, quando c’è gente che non riesce a pagare l’ affitto perché ha perso il lavoro!
    Ricordo inoltre che una parte di Lovere sta scivolando nel lago, ma quello è un piccolo dettaglio…
    Lovere è DI TUTTI

  6. Scritto da lavoratore Lucchini

    Altre bocce perse allo sbaraglio. A Lovere pochi sano nemmeno qual’è la loro storia e in fin dei conti l’attuale amministrazione è quella che ha fatto di più per valorizzarla.
    E poi il Bar Almici il posto dei fighetti loveresi che brutto inizio, era meglio una bella bevuta di nostrano al circolo dei vecchi.

    1. Scritto da Mauro

      Caro collega. Io credo che invece l’idea di partire dalla piazza 13 Martiri sia una gran bella innovazione. Unire il passato ( da serio loverese conoscerai bene la storia dei tredici martiri) con idee fresche.. il passato per costruire il futuro. Gran bella idea. Complimenti a chi ci ha pensato. Buona notte.