BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta da retrocessione lontano dal Comunale: 4 punti in tutta l’andata

Peggio dei nerazzurri in trasferta hanno fatto solo il Catania, ancora a secco di punti, e la Lazio, che non ha mai vinto ma che in casa ha ruolino di marcia da Champions League. La media dei nerazzurri nelle gare lontano da Bergamo è da retrocessione e la vittoria manca dal 21 novembre.

Più informazioni su

Che ci sia qualcosa che non va nell’Atalanta formato trasferta è palese. Ma, classifica alla mano, il quadro di questa prima parte di stagione dei nerazzurri si fa preoccupante se si guarda la voce "gare lontano dal Comunale": gli uomini di Colantuono, infatti, hanno conquistato la miseria di 4 punti. Poco, pochissimo. Una media da retrocessione se si pensa che peggio hanno fatto solo il Catania, che finora ha solo perso fuori dal Massimino, e la Lazio che, in compenso, all’Olimpico ha un ruolino di marcia da Champions League con sei vittorie e un pareggio.

Tantissimi punti sono stati lasciati per strada quest’anno in trasferta. E quelli conquistati, se si analizzano con attenzione i due match, non sono neanche troppo "puliti": a Verona (6 ottobre), contro un Chievo in netta difficoltà, la vittoria arrivò solo grazie a una magia di Maxi Moralez, con i clivensi che sfiorarono il gol del pari in più di un’occasione con Paloschi, Estigarribia e Pellissier. A Genova (15 dicembre), invece, servì una prodezza in mischia di De Luca, all’ultimo secondo del match, per trovare un punto pesante e prezioso.

Insomma, quest’Atalanta da trasferta non va proprio. E nel girone di ritorno servirà un cambio di marcia se non si vuole restare ingabbiati nella lotta per la retrocessione.

Domenica, intanto, al Comunale arriverà proprio il Catania, ultimo in classifica ma rinato dopo il ritorno di Lodi. I siciliani lontano dal Massimino non solo non hanno mai vinto, ma non sono nemmeno riusciti a conquistare un solo punto. La speranza è che Denis e compagni possano rialzare subito la testa, anche perché la vittoria manca dal 21 novembre (2-1 sul Bologna).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    non abbiamo speso non abbiamo preso giocatori adatti alla serie A

  2. Scritto da Francesco

    Tirando le somme dell’andata c’è poco da stare allegri… l’anno scorso prendevamo almeno punti pesanti in trasferta, vedi le 2 vittorie a S. Siro. Quest’anno oltre ad andare in trasferta alla stregua di una scolaresca in gita, non abbiamo vinto praticamente tutti gli scontri diretti fin qui disputati, regalando di fatto punti alle dirette concorrenti per la salvezza. Nel ritorno dovremo far diventare il comunale un fortino altrimenti i 40 punti diventeranno una chimera.

  3. Scritto da daniele

    non ci sono alibi, le prossime due partite (in casa con Catania e Cagliari) sono da vincere…