BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Alla stazione di Verdello l’ennesimo scippo Buio e zero sicurezza”

Pubblichiamo la lettera di un lettore che racconta lo scippo ai danni di una pendolare messo a segno da un malvivente sul treno che da Milano centrale porta a Bergamo. Nonostante le urla della ragazza c'è stato ben poco da fare. Lo scippatore si è dileguato nel buio della stazione di Verdello.

Più informazioni su

Pubblichiamo la lettera di un lettore che racconta lo scippo ai danni di una pendolare messo a segno da un malvivente sul treno che da Milano centrale porta a Bergamo. Nonostante le urla della ragazza c’è stato ben poco da fare. Lo scippatore si è dileguato nel buio della stazione di Verdello.
Gentile redazione,

vi volevo segnalare un episodio a dir poco spiacevole avvenuto questa sera sul treno delle 20:10 da Milano Centrale a Bergamo. Arrivati alla stazione di Verdello-Dalmine scendo dal treno e noto che in prossimità delle ultime carrozze una figura scura scompare velocemente in coda al treno con una ragazza che la insegue urlando, la poveretta era stata appena scippata del notebook e stava cercando di allertare il capotreno perché fermasse il convoglio. Ovviamente c’è stato ben poco da fare oltre a telefonare alla polizia, stazione praticamente deserta con intere aree immerse nel buio più totale in prossimità del parcheggio (lato Verdello) che francamente io (grande e grosso) non mi fiderei a visitare nemmeno armato…

Tiriamo le somme:

– ore 21:00 circa – una stazione deserta (nessuna biglietteria, nessun presidio)

– un’area adiacente all’ufficio del capostazione immersa nel buio più totale che sembra fatta apposta per imboscate e rapine (e dove durante il giorno parcheggiano personaggi non meglio definiti, forse parenti di dipendenti Trenitalia/Trenord che godono di un parcheggio preferenziale gratuito in barba a tutti gli altri pendolari?).

– 4 ingressi alla stazione di cui solo due (forse) coperti da telecamere (di cui non è dato sapere lo stato o il funzionamento)

– furti e atti di vandalismo continui sui mezzi parcheggiati in stazione (biciclette, ciclomotori e moto)

Aggiungiamo a questo la recente aggressione subita da un pendolare a Pioltello, i continui e inascoltati appelli per la sicurezza nelle stazioni e sui treni, i tossici che lasciano i loro simpatici ricordini nelle carrozze, gli ubriachi che molestano le ragazze, mettiamoci anche una spruzzatina di accattoni e zingari insistenti che non guastano mai… Un bel quadretto non credete?

Colleghi pendolari benvenuti nel 2014…

Tas

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario

    occorrono più controlli da parte delle Forze Dell’Ordine, anche a piedi

  2. Scritto da rotabruno

    visto che neppure vanno in prigione penso che equitalia dovrebbe considerarla come professione e quindi far pagare le imposte ! e dargli pure l’idennità di mancati introiti se il colpo va male !!!!

  3. Scritto da roberta

    A Verdello non c’è nessuna stazione ferroviaria.

    1. Scritto da ignarus

      Ma Roberta il dubbio che tu non lo sappia o non ci abbia mai fatto caso non ti è minimamente venuto?? Certo che c’è! è a Verdellino

    2. Scritto da samuele

      Roberta benvenuta nella realtà. Se guardi fuori dal finestrino del treno ti accorgi che a Verdello, anche se si è in comune di Verdellino, c’è la stazione. Se non prendi il treno non farti cruccio. Sono i problemi che interessano…